venerdì 10 maggio 2013

RECENSIONE: FONDENTE COME IL CIOCCOLATO

Una storia d'amore potente e tormentata, piena di oscuri segreti e oscuri desideri. Due protagonisti appassionati e fragili, combattivi e insicuri, dolci e sfuggenti. Una storia legata da un filo fragilissimo dove basta un dito per spezzare il travolgente desiderio che consuma entrambi. Un amore che tocca il cuore anche del più scettico, perché la storia di Elle e Dan è irresistibile e fondente come il cioccolato 

Titolo: Fondente come il cioccolato
Autore: Megan Hart
Edtore: Harlequin Mondadori
Genere: Erotico
Pubblicazione: gennaio 2013
Prezzo: € 9,90

Mi è capitato, di tanto in tanto, di essermi lasciata sedurre, giusto perché è piacevole desiderare ed essere desiderata, nonostante sia consapevole che è tutta una finzione e che alla fine gli uomini mi deludono sempre. Lui no! Non sono neanche arrivata a provare delusione perché non ha neppure tentato un approccio. Non ha voluto neppure sapere il mio nome. L'ho incontrato in un negozio di dolciumi e lui ha fatto una battuta sul mio sacchetto di praline al cioccolato. Da allora non faccio altro che pensare a lui, sta diventando un'ossessione. Forse la causa è la mia scarsa vita sociale, dunque ho preso la decisione di uscire più spesso e ho accettato l'invito della mia amica Marcy a passare una serata insieme. Peccato che alla fine della serata la mia ossessione si sia tramutata in un'irrefrenabile voglia di ossessione! 



I due protagonisti si incontrano per la prima volta in un negozio di dolciumi. Basta uno sguardo e qualche provocazione perché in entrambi scatta l'irrefrenabile desiderio di conoscersi meglio. Così, si ritrovano seduti in un bar a bere whisky e a flirtare. Nelle prime pagine è evidente che c'è qualcosa sotto la superficie di entrambi che intriga e attira il lettore fin da subito. Dopo quel loro primo appuntamento, Elle proverà il desiderio di rivedere il misterioso sconosciuto che per la prima volta, dopo tanto tempo, l'ha fatta ridere e stare bene. Eh, sì. Si rincontreranno, e questa volta per loro scatterà una passione indomabile che li travolgerà.

Elle è la voce narrante dell'intera vicenda. E' una donna molto intelligente, con un buon lavoro, che richiede una certa intelligenza. Ha delle fisse come il contare le cose nei momenti di profondo smarrimento e una mania per i vestiti neri e bianchi. Insomma, la classica donna strana con un passato ancora più strano. Questo traspare per gran parte del libro. La Hart, diciamo che tira un pò per le lunghe il misterioso passato di Elle, finché non si comincia a intuire qualcosa. Ma sono brevi indizi, mischiati a qualche malinteso che davvero ho avuto un pò di difficoltà a collocare. Purtroppo quello che viene alla luce nella vita di Elle, è una marea di problemi e difficoltà nell'apportarsi con il prossimo. Senza dubbio a causa di una madre che al confronto Malefica della Bella Addormentata è un esseruccio insignificante. Elle, purtroppo, non è un personaggio che facilmente si ama, o con cui facilmente ci si identifica. Innanzitutto perché è di una contraddizione vivente...prima si, poi no, poi forse, poi di nuovo si, poi di nuovo no, e così via...

Dan, invece, è una persona passionale e molto comprensiva. Mi piacevano i suoi dolci gesti nei confronti di Elle, e il modo in cui sapeva di non doverla spingere in una storia soffocante, come se avvertisse in lei un certo malessere fisico a stare accanto ad una persona a cui si vuole bene. Devo dirvi che mi sarebbe piaciuto conoscere il suo punto di vista. Anzi, forse sarebbe stato meglio, perché vi assicuro che stare nella testa di Elle è scioccante e stancante. 
La cosa che mi piace in assoluto di Dan è la sua caparbietà. Lui vuole Elle punto e basta, ma non per una questione di testardaggine. Lui vuole rompere quella corazza d'acciaio con cui Elle si difende da se stessa e dal mondo. Vuole conoscere ed eliminare quell'oscuro passato con cui Elle fa i conti ogni giorno. Perché lui vuole impararle ad amare. 

E' un libro decisamente hot, ma io vi invito a leggerlo con un avvertimento: non è la classica storia d'amore tutta coccole e sorrisi. E' una storia complessa, mai noiosa, ma faticosa per il raggiungimento del suo scopo. Mi piace lo stile di scrittura di Megan Hart. Mi piace il modo in cui racconta la storia nella sua intera crudezza. Quindi sì. Lo consiglio. 

Gudizio finale: scioccante e amaro, ma dolcemente irresistibile come una pralina al cioccolato.


6 commenti:

  1. Bella recensione capo, complimenti!^^ mi hai talmente convinta che leggerei il libro se non fossi allergica alle storie hot e al cioccolato...:)

    RispondiElimina
  2. Ma perché tu non ci dai un opportunità. Saranno anche hot, ma alcune storie sono veramente belle...

    RispondiElimina
  3. Bellissima recensione Violet...e bellissimo il titolo del libro...evviva il cioccolato!

    RispondiElimina
  4. Belle recensione,io ho letto il libro e devo dire che i protagonisti non mi hanno trasmesso nessuna emozione.Antonella

    RispondiElimina
  5. complimenti recensione davvero implicante...si sente che scrivi con spontanea naturalezza..lo leggerò e ti farò sapere..kiss kiss

    RispondiElimina
  6. io l'ho comprato da parecchio e ancora non ho avuto il tempo di leggerlo XD

    RispondiElimina

Caro lettore, leggere un tuo commento è per me una cosa preziosissima. Se il post ti è piaciuto lascia un segno del tuo passaggio, prometto che ti risponderò presto, e se ti va condividilo su Google+.
P.S. Se volete affiliarvi con Libri D'incanto mandatemi una mail o lasciate un commento nella sezione del menù "Affiliazioni". Non nel post, per favore.
P.P.S. Se volete farmi conoscere i vostri giveaway mandatemi semplicemente una email. Grazie ^-^