martedì 14 maggio 2013

RECENSIONE: IL MESSAGGERO DELL'ANGELO DI HEATHER KILLOUGH-WADEN

Adoro questa saga! Angeli? I miei preferiti! Poi se sono i quattro arcangeli ancora meglio. Aspettavo di leggere la storia di Gabriele da un bel pò di tempo. Non poteva esserci momento migliore per farlo, visto che a breve uscirà ...e qui suoni di tromba...L'angelo della morte, ossia la storia di Azrael, ossia il meglio di tutti!!! Per chi non l'avesse ancora capito, il mio preferito. Ma torniamo a noi. 

Titolo: Il messaggero dell'angelo
Autrice: Heather Killough-Walden
Editore: Leggereditore
Pagine: 416
Prezzo: € 10,00
Prezzo ebook: € 7,00

TRAMA

Dall'inizio del tempo, i quattro arcangeli Michele, Gabriele, Uriel e Azrael, hanno desiderato poter conoscere il vero amore. Quando quattro angeli di sesso femminile sono stati creati per loro, il caos generato dalla gelosia è diventato incontrollabile, e le quattro donne sono state allontanate spingendo gli arcangeli a cercarle senza sosta per millenni. Per centinaia di anni, Gabriele si è spacciato per un comune abitante della Scozia. Pochi sanno che è il potente Messaggero, segretamente alla ricerca per tutto il mondo dell'unica donna in grado di completarlo...finché non trova l'oggetto del desiderio in un pub affollato e rumoroso. Juliette Anderson è sempre stata un tipo razionale, ma quando incrocia Gabriele il suo mondo viene capovolto, nonostante l'istinto le dica di fuggire. Non appena la verità sulla sua identità verrà rivelata, Juliette dovrà fare i conti con il proprio destino, e sopratutto con l'uomo misterioso che le infiamma il cuore.


In un tempo assai lontano, il Vecchio chiamò a raccolta i suoi quattro arcangeli prediletti: Michele, Gabriele, Uriel e Azrael, e indicò loro quattro stelle del firmamento che brillavano più delle altre. Disse agli arcangeli che desiderava ricompensarli della loro lealtà e che in dono avrebbero ricevuto delle anime gemelle. Fu così che il Vecchio creò quattro femmine perfette che chiamò le cherubine.
Tuttavia, prima che gli arcangeli potessero rivendicare le loro compagne, le quattro cherubine furono allontanate dal regno e disperse nel vento. Gli arcangeli decisero quindi di abbandonare il proprio mondo per scendere sulla Terra e ritrovarle.
Per migliaia di anni gli arcangeli le hanno cercate, ma non sono stati gli unici a raggiungere il regno dei mortali per dare la caccia alle cherubine. Qualcuno li aveva seguiti...

Oggi...
Uriel, l'angelo della vendetta, conosciuto nel primo romanzo, è un famoso attore cinematografico. Michele, l'angelo guerriero, è un agente della polizia di New York. Azrael, l'angelo della morte, è il famoso cantante dei Valley of Shadow, ed è anche il primo vampiro della storia. E poi c'è lui, Gabriele, il messaggero di Dio, ex pompiere.

Adoro Gabriele. Perché mi è sempre piaciuta la sua figura mistica e perché in alcune immagini, è raffigurato biondo e riccioluto, in altre è castano con i capelli un pò mossi o del tutto lisci, In questo libro, invece, si presenta moro con bellissimi occhi azzurri, mentre è Michele il biondo e riccioluto della situazione. Ma sto divagando e tutto questo non c'entra niente su come in realtà lo immagino...ossia biondo e riccioluto. Ok, la smetto! 

Juliette si stabilisce in Scozia per lavorare alla sua tesi di laurea. Il giorno del suo arrivo si ritrova stanca e confusa. Le hanno perso il bagaglio in aeroporto, non riesce a guidare la macchina dalla parte destra e come se non bastasse il tempo non è favorevole. Mentre si trova invischiata nel traffico, il conducente della macchina dietro di lei, inizia a suonare il clacson e a farla spazientire. Infastidita da tanta maleducazione, Juliette alza la mano per fargli un gestaccio, ed in quel momento succede una cosa incredibile: un fulmine colpisce il corpo dell'uomo attraversandolo dalla testa ai piedi. Per fortuna ci penserà la ragazza, che con un semplice tocco guarirà il malcapitato. Ma dopo quell'evento, Juliette scoprirà di avere poteri incommensurabili. Da qui la ragazza verrà perseguitata da una serie di sfortune, che la porteranno al fortuito incontro con il bellissimo arcangelo. L'attrazione tra i due è immediata. Scatta una scintilla con un solo sguardo e l'attimo dopo sono coinvolti in un intenso bacio. Diciamolo...non potevano evitarlo, poverini: Juliette è la cherubina di Gabriele.

Per tutto il romanzo ci sarà una specie di corsa contro il tempo che coinvolge entrambi i protagonisti. Il succo  del discorso è: Gabriele e Juliette sono destinati a stare insieme. Juliette, proverà anche a scappare (povera pazza), ma non è possibile sfuggire ad un arcangelo. Inizialmente non si conoscono, non si sono mai visti, non sanno nulla l'uno dell'altro. Le prime cento pagine mi hanno fatto venire un leggero mal di testa, perché i due parevano non incrociarsi mai. Nel libro ci sono diversi punti di vista, che a un certo punto ti fanno perdere il filo della trama, ma l'importante è... non disperare. La cherubina e il suo arcangelo avranno il loro momento. E che momento. 

Purtroppo non mancheranno i cattivi dell situazione...gli Adariani. I primi arcangeli creati da Dio, ma con poteri troppo potenti e spaventosi, e per questo abbandonati sulla terra. Il loro leader, Abraxos, proverà, di nuovo, a complicare le cose ai quattro favoriti. Il loro scopo è catturare le cherubine per assorbire il loro potere. Sì, avete letto bene...assorbire. Faranno di tutto per rapire Juliette, e ne vedremo veramente delle belle. 
Ci sarà anche Samael (cara Heather, se non dedichi un libro a Samael, giuro che non ti guardo più in faccia!), il cosidetto "quinto arcangelo", e famoso magnate dei media, sempre bellissimo nel suo completo antracite, i folti capelli biondi e gli occhi grigi carichi di saette, purtroppo sottotono in questo secondo romanzo. 

Verranno alla luce alcune novità importanti riguardante la natura del rapporto tra arcangelo e cherubina. Molti personaggi avranno spazio in questo secondo libro, alcuni decisamente troppo. L'originalità della storia, le mille complicazioni, gli antagonisti che reclamano una bella fetta del romanzo, la romanticità di questi favolosi, potenti e sexy arcangeli...rendono incredibile e unica l'intera serie. 
Vi ripeto, l'unica pecca sono i diversi punti di vista che hanno fatto perdere mezza stellina al romanzo. Ma chi se ne frega! LEGGETELO!! 

Giudizio finale: trascinante e magnetico. Non si può non amarlo. Libro "quasi" d'incanto!! 

View Full Size Image1/2

AZRAEL ADESSO TOCCA A TE...


2 commenti:

  1. Quando si parla di angeli il mio pensiero va subito a Patch...ma credo che potrebbero piacermi anche i protagonisti di i questo libro...Juliette poi...adoro questo nome!!!

    RispondiElimina
  2. Bella recensione capo!totalmente convincente...certo che gli arcangeli hanno il loro fascino!^^

    RispondiElimina

Caro lettore, leggere un tuo commento è per me una cosa preziosissima. Se il post ti è piaciuto lascia un segno del tuo passaggio, prometto che ti risponderò presto, e se ti va condividilo su Google+.
P.S. Se volete affiliarvi con Libri D'incanto mandatemi una mail o lasciate un commento nella sezione del menù "Affiliazioni". Non nel post, per favore.
P.P.S. Se volete farmi conoscere i vostri giveaway mandatemi semplicemente una email. Grazie ^-^