mercoledì 12 giugno 2013

RECENSIONE: UP IN THE AIR



 
Da qualche settimana le mie orecchie sono continuamente bombardate da questa canzone…bellissima, ritmica, esplosiva. Eppure qualcosa mi tratteneva dal parlarvene. Il motivo? Non mi piace il videoclip, nonostante le critiche siano tutte super positive, a me proprio non convince. Ma alla fine mi sono decisa lo stesso, perchè questa canzone è un vero guizzo di rock...3-2-1...oggi vi porto molto molto in alto, Up In The Air.

TITOLO: Up in The Air
ARTISTA: 30 Seconds to Mars
PRODUTTORE: Steve Lillyehite, Jared Leto
GENERE: Rock Elettronico, Arena Rock
ALBUM: Love, Lust, Faith and Dreams
ANNO: 2013
DURATA: 4 min. e 36 sec.
FRASE CULT: I’ve been up in the air Lost in the night (sono stato in aria
perso nella notte)


Bellissima la canzone, non c’è che dire. I 30 Seconds to Mars  hanno spaccato di brutto con questo nuovo ed ultimissimo singolo entrato in hit parade da qualche settimana.

Ormai il gruppo statunitense consolida un successo dopo l’altro ed è una vera certezza per i tantissimi fans sparsi in tutto il mondo.
A dire il vero, Up In The Air fuoriesce dallo stile proposto negli anni dai 30 Seconds To Mars, tipicamente emo e melodicamente dark, avvicinandosi ad un genere un po' diverso. 
Il brano infatti anticipa un cambiamento del gruppo verso uno stile caratterizzato dal massiccio uso dell'elettronica. Potrei utilizzare tranquillamente il termine Rock Elettronico, se me lo concedete, in quanto seppur banale riassume alla perfezione le potenzialità musicali di questa canzone e di questo nuovo album molto “Arena Rock”, cioè pensato proprio per essere suonato dal vivo. Immagino già i 30 Seconds to Mars spaccare i timpani ai propri fans suonando i nuovi brani in una grande arena o in un grande stadio.
Up In The Air è il primo singolo estratto dal nuovo album Love, Lust, Faith and Dreams pubblicato il 17 maggio 2013 per la Virgin Records, quarto lavoro dei 30 Seconds to Mars.
Nonostante la canzone mi sia piaciuta subito non posso dire altrettanto del videoclip, e so che con questa affermazione sto per meritarmi l’antipatia di molti lettori, che spero mi riservino un po’ di pietà. C’è da dire anzitutto che Jared Leto sorprende sempre. E’ sua infatti la regia dell’intero cortometraggio di 8 minuti, un lavoro eccentrico, definito dallo stesso Leto come un viaggio surreale alla scoperta di nuovi territori.
Io l’ho trovato un po’ inquietante, ma sono curiossisima di ascoltare anche le vostre opinioni. Ma si sa, bisogna aspettarsi di tutto dal bravissimo e sempre originale Jared Leto che ricordiamo, è anche un attore hollywoodiano di discreta fama, anche se ha preferito non usare il proprio nome per garantire popolarità alla band.
QUANDO – DOVE – PERCHE’:
Avete voglia di praticare sport estremi? Non so, paracadutismo, bungee jumping? Allora questa è la canzone giusta per prepararvi mentalmente al salto!!!  Io vi consiglio di alzare lo stereo, accompagnare la voce di Jared con un forte Oh Oh Oh … e darvela a gambe!!! Io mi immagino di saltellare in alto con tanti amici su un coloratissimo tappeto di gomma.
CURIOSITA’: 
I 30 Seconds to Mars per questo singolo hanno collaborato con la Nasa e Spacex. La prima copia del brano infatti è stata lanciata il 1° marzo 2013 per una missione verso lo spazio. Numerosi artisti hanno partecipato al videoclip tra i quali la regina del burlesque Dita Van Teese e due ginnaste molto famose.
FORSE NON TUTTI SANNO CHE:

I 30 Seconds to Mars amano le associazioni con la simbologia. Ad ogni album infatti è associato un logo: la fenice, la triade, tre teschi. I componenti del gruppo hanno tatuato diversi di questi simboli. 
PROSSIMI APPUNTAMENTI:

Una notizia importante per tutti gli appassionati del fantastico gruppo dei 30 Seconds to Mars: luglio si avvicina, quindi tenetevi pronti per le due date italiane dei concerti più attesi dell’estate. Il gruppo si esibirà dal vivo il 13 Luglio al Lucca Summer Festival (ah quanti bei ricordi che ho di questa magica città toscana che porto nel cuore grazie a Mark Knoplfer) e il 14 Luglio all’Anfiteatro Camerini di Piazzola Sul Brenta (PD).



MUSIC-DREAMS:
Up in the Air…vi è mai capitato di sognare di restare sospesi in aria? Di volare? Le interpretazioni anche in questo caso sono molte e varie ma sicuramente possono riassumersi tutte in un  bisogno di affermazione. 
MUSIC-BOOK
Molto tempo fa lessi un libro intenso e allo stesso tempo “spirituale” : “Senza Confini” di Frederick Lenz che rimane ancora uno dei miei preferiti. Pochi di voi lo conosceranno  e per questo vi consiglio di andarlo a cercare su internet e a farci un pensierino: imparerete a vivere senza confini durante un percorso di ricerca spirituale, affrontato come una spensierata avventura. Da leggere ascoltando Up in the Air, ovviamente.


 

 

4 commenti:

  1. So che può sembrarti strano ma questo gruppo lo conosco...grazie a Violet!^^mi piacciono molto e Jared ha una voce bellissima...:)bel gruppo,bella canzone e recensione impeccabile mia cara Iris!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sempre troppo gentile Indil...anche a me i 30 seconds to mars li ha fatti conoscere Violet...ogni tanto anche lei fa qualcosa di buono eheh!

      Elimina
  2. Hai ragione Indil! Iris è un'espertona in questo campo e i 30 seconds to mars sono insuperabili anche se preferivo di più le melodie di una volta...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dai Violet secondo me questa canzone ascoltata e riascoltata ti conquisterà come le altre!

      Elimina

Caro lettore, leggere un tuo commento è per me una cosa preziosissima. Se il post ti è piaciuto lascia un segno del tuo passaggio, prometto che ti risponderò presto, e se ti va condividilo su Google+.
P.S. Se volete affiliarvi con Libri D'incanto mandatemi una mail o lasciate un commento nella sezione del menù "Affiliazioni". Non nel post, per favore.
P.P.S. Se volete farmi conoscere i vostri giveaway mandatemi semplicemente una email. Grazie ^-^