giovedì 29 agosto 2013

RECENSIONE: BREAKING DESTINY di NADIA ARABESCHI




Titolo: Breaking Destiny
Autore: Nadia Arabeschi
Editore: ePubblica
Pagine: 121
Genere: Fantastico, drammatico
E se potessimo cambiare il passato?
Quando Jahn me lo chiese, non gli diedi retta. Eravamo in un manicomio, dopotutto. Aveva detto cose ben più strane, prima di allora. Nulla mi avrebbe preparato a un vero salto nel passato - in realtà, ci sono precipitata. Un salto di nove anni.
Sono Isabel Wagner, nata nel 1999 e morta nel 2008. E sono anche Isobel Heiriechs, senza un passato ma con un futuro da riscrivere. Questa è la mia storia e comincia il 31 dicembre 2017.



                       MINI-RECENSIONE                   

Ero molto curiosa di leggere questo romanzo, sia per la trama molto particolare sia perché di rado mi capita di avventurarmi in un romanzo breve. All’inizio non sapevo cosa aspettarmi perché la trama rivela davvero poco, però mentre leggevo sono rimasta completamente incantata e assorbita dal percorso della storia. Isobel è la figlia del direttore del manicomio presso cui fa volontariato. E’ molto affezionata ad un paziente in particolare di nome Jahn che dieci anni prima era un componente di una famosissima band, i Breaking Destiny. La fine di questo gruppo è stata tragica e amara, per tale motivo il crollo emotivo di Jahn lo ha spinto a curarsi in una struttura psichiatrica. Il giorno di capodanno Isobel va a fare visita a Jahn, trovando il ragazzo in uno stato di agitazione tale da esserne spaventata. Ma Jahn ha in mente un piano per riportare indietro il passato e cambiare il futuro. Per cui spedisce Isobel indietro nel tempo per aiutarlo a sistemare le cose. Ma non è così semplice, perché Isobel e Jahn rimarranno incastrati in una situazione spazio temporale dove il tempo non gioca a loro favore. Penso di avervi già raccontato il succo della storia, ma non voglio rivelarvi troppi i dettagli per non rovinarvi la lettura. 

Devo dire che il modo di scrivere della Arabeschi è semplice e ordinato. Per tutto il tempo della storia sono rimasta in agitazione per gli sviluppi della trama. I personaggi sono ben caratterizzati (per quanto permette un racconto breve). Isobel mi è piaciuta un sacco per i suoi modi dolci e gentili e per la sua infinita pazienza. Per quanto riguarda Jahn, ci sono due parti di lui con cui ci si ritrova in contrasto: il giovane musicista annoiato, insofferente e arrogante e il matto cervellone che diventa dopo. Gli altri personaggi della band mi hanno suscitato comprensione, rabbia e tenerezza e questo mi ha fatto riflettere sul mondo delle band, sui scenari di disperazione con cui molti si ritrovano a lottare e sul fatto che molti vengono abbandonati a se stessi. E’ un mondo duro con cui vivere e fare i conti e la scrittrice rende crudo e reale tutto ciò. Non vi nascondo che a volte mi scendevano le lacrime senza che me ne rendessi conto.

Vi consiglio di leggerlo perché oltre a rimanere incollati alle pagine, da una grande lezione di vita. 

Giudizio finale: un romanzo che trabocca emozioni.


images/Gif_free1/stella_star_favoriti.gifimages/Gif_free1/stella_star_favoriti.gifimages/Gif_free1/stella_star_favoriti.gifimages/Gif_free1/stella_star_favoriti.gifimages/Gif_free1/stella_star_favoriti.gif


Per trovare il romanzo cliccate qui

4 commenti:

  1. Brava Violet per questa recensione che ,seppur mini, descrive bene la storia e i personaggi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Iris. Purtroppo mini perché essendo breve potevo rivelare ben poco.

      Elimina
  2. Addirittura commossa! Awr >.< Grazie mille per l'entusiasmo.
    Capisco che sia difficile scrivere una recensione per un romanzo breve, ma credo di poter dire senza troppa arroganza che gran parte della sua intensità è garantita proprio dalla concentrazione dei fatti (che, in realtà, accadono nell'arco di ben un anno).
    Lo stesso manoscritto ha visto un'ultima revisione che lo ha dimezzato ed è stato un lavoro ben ponderato con l'obiettivo di non annoiare proprio mai il lettore ^^
    E, dalla recensione, direi proprio che non è stata una cattiva scelta; mi sento rincuorata, in effetti.
    Grazie mille ancora e spero potremo risentirci presto. Io continuerò a seguire il blog, come sempre. <3 A presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te Nadia per l'emozioni che mi hai dato regalandoci questo splendido romanzo. Complimenti davvero e in bocca al lupo per tutto!! ^^

      Elimina

Caro lettore, leggere un tuo commento è per me una cosa preziosissima. Se il post ti è piaciuto lascia un segno del tuo passaggio, prometto che ti risponderò presto, e se ti va condividilo su Google+.
P.S. Se volete affiliarvi con Libri D'incanto mandatemi una mail o lasciate un commento nella sezione del menù "Affiliazioni". Non nel post, per favore.
P.P.S. Se volete farmi conoscere i vostri giveaway mandatemi semplicemente una email. Grazie ^-^