lunedì 5 agosto 2013

RECENSIONE: IL BACIO RIVALE DI LARA ADRIAN

Titolo: Il bacio rivale
Autore: Lara Adrian
Editore: Leggereditore
Pagine: 352
Prezzo: € 12.00


Sono passati vent'anni dalla Prima Alba, il giorno in cui gli umani vennero a conoscenza della Stirpe. Dopo una lunga guerra, la razza umana e quella vampira stanno cercando di concordare una pace duratura. Il mantenimento di questo fragilissimo equilibrio è affidato ai guerrieri dell'Ordine, di cui fa orgogliosamente parte la coraggiosa Mira Nikolas. Mira ha scoperto che per ogni battaglia c'è un prezzo personale da pagare, ma non immaginava di doversi scontrare con un amico che credeva morto, un guerriero vampiro che ora guida un gruppo di umani ribelli: Kellan, il suo primo amore. Neppure Kellan pensava che avrebbe più rivisto Mira, la donna che aveva disperatamente cercato di dimenticare. Mentre i ricordi riaffiorano, ritorna anche l'elettrizzante passione che li aveva uniti e che ora non può vederli divisi e addirittura nemici. Un romanzo pulsante di emozioni nel suggestivo mondo della Stirpe di Mezzanotte, dove un tradimento può nascondere un amore che tutto divora. 




L’undicesimo volume della Stirpe di Mezzanotte riprende vent’anni dopo dalla Prima Alba, ossia dalla scoperta degli umani dell’esistenza dei vampiri. Vent’anni da quando Lucan Thorne, il capo dei guerrieri dell’Ordine ha rivelato al mondo dell’esistenza di un’antichissima razza. E durante quei lunghi anni una nuova guerra si è scatenata tra le due specie. 

Nel bacio rivale ritroviamo i nostri amati guerrieri in una veste un po’ diversa. Chi l’avrebbe mai detto che avremmo rivisto Lucan Thorne dietro una scrivania a risolvere questioni burocratiche. Viene da ridere, no? In effetti questo libro è stato una sorpresa. Una bella rivelazione, dove vengono alla luce tante questioni che ci siamo perse tra il decimo e l’undicesimo libro. Ma andiamo con ordine…


Ricordate Mira, la figlia adottiva di Renata e Nikolai con la sorprendente capacità di rivelare il futuro guardandola semplicemente negli occhi? L’abbiamo lasciata bambina e adesso la ritroviamo una donna forte e coraggiosa, una guerriera dell’Ordine come la sua mamma e il suo papà. Eh già perché Mira ha preso tutto da Renata. E’ a capo di un gruppo di giovani guerrieri che stana e uccide i Ribelli nelle città. Temeraria e imprevedibile cerca in tutti i modi di sconfiggere il dolore per la perdita del suo migliore amico e del suo unico amore, Kellan Archer. Ricordate il giovanissimo vampiro accolto dall’Ordine assieme al nonno dopo che la sua famiglia era stata sterminata? Ecco proprio lui. Avevamo avuto sentore fin da subito che una volta cresciuti i due ragazzini sarebbero diventati importanti l’uno per l’altro. Entrambi addestrati a combattere dall’Ordine stesso, finché un giorno, durante una missione, Kellan muore. E dopo otto anni da quel tragico incidente Mira non riesce a farsene una ragione fino a quando non viene rapita da un gruppo di Ribelli umani al capo del quale c’è un certo Bowman che assomiglia così tanto al suo amore perduto…

Il bacio rivale è uno dei più sorprendenti e forse uno dei più belli dell’intera saga. Le pagine scorrono velocemente visto lo stile fluido dell’autrice, e ricco di tante sorprese che ti fanno venir voglia di non finirlo mai. Protagonisti indiscussi sono appunto Mira e Kellan che dopo essersi ritrovati saranno messi di fronte a delle scelte difficili. Kellan è ormai diventato un nemico dell’Ordine e Mira farà di tutto pur di non abbandonarlo. L’Ordine ha molti problemi da risolvere, primo fra tutti conquistarsi la fiducia degli umani visto che la pace tra le due razze scorre ormai su un filo sottilissimo. Inoltre è bello conoscere i figli dei guerrieri, ragazzi poco più che ventenni addestrati a combattere dai loro stessi genitori. Non vedo l’ora di saperne di più su di loro anche perché la Adrian ci ha regalato tante belle novità e colpi di scena. 

Il finale è un susseguirsi di azione e rivelazioni perché non ci sono solo i vampiri o gli umani a “contendersi” la terra, ma una nuova razza più oscura e potente sta venendo alla luce, e la Stirpe dovrà prepararsi ad affrontare una nuova guerra. 

Giudizio finale: assolutamente fantastico. L’ennesimo capolavoro di un’autrice bravissima. 





1 commento:

  1. Violet recensione bellissima come sempre, anche se non conosco questa saga riesci sempre ad incuriosirmi

    RispondiElimina

Caro lettore, leggere un tuo commento è per me una cosa preziosissima. Se il post ti è piaciuto lascia un segno del tuo passaggio, prometto che ti risponderò presto, e se ti va condividilo su Google+.
P.S. Se volete affiliarvi con Libri D'incanto mandatemi una mail o lasciate un commento nella sezione del menù "Affiliazioni". Non nel post, per favore.
P.P.S. Se volete farmi conoscere i vostri giveaway mandatemi semplicemente una email. Grazie ^-^