martedì 24 settembre 2013

RECENSIONE: UN PICCOLO SOGNO di SUSAN E. PHILLIPS

Titolo: Un piccolo sogno

Autore: Susan Elizabeth Phillips
Editore: Leggereditore
Pagine: 464
Prezzo: € 12,00
Rachel Stone è appena arrivata a Salvation, una città che non ama e da cui è ricambiata con altrettanta cordiale ostilità. Ha la macchina in panne, il portafoglio vuoto e suo figlio di cinque anni che dorme sul sedile tra gli scatoloni del trasloco. Ma Rachel è una giovane vedova molto determinata, pronta a fare qualsiasi cosa pur di lasciarsi alle spalle un passato scandaloso. Qualsiasi cosa, tranne innamorarsi di nuovo. Eppure quando la sua vitalità invade i confini dello schivo Gabe Bonner, un uomo ostaggio dei suoi ricordi, la passione tra i due si accende contro ogni previsione, attirando le critiche dei soliti benpensanti. Benvenuti a Salvation, in Carolina del Nord, dove un uomo che ha smarrito la propria tenerezza incontra una donna con niente da perdere. Un luogo in cui i sogni potrebbero anche avverarsi.

              RECENSIONE          

Susan Phillips sa come accontentare il lettore. Ogni capitolo della serie “Chicago Stars” mi ha fatto divertire, piangere e gioire in egual misura. Un piccolo sogno è il quarto romanzo di questa fantastica autrice che sa miscelare romanticismo, passione e suspance in un unico pacchetto. 

Questa volta i protagonisti sono la giovane vedova Rachel e Gabe Bonner, fratello di Cal (protagonista del terzo romanzo). Entrambi hanno alle spalle un passato doloroso e un futuro sempre più incerto. Rachel arriva a Salvation con Edward, il figlio di cinque anni, e una misera pila dei loro averi. Il destino infierisce su di lei ancora una volta quando la sua macchina, che funge anche da casa, emette l’ultimo rantolo su una strada di montagna proprio accanto ad un drive-in. Affranta e smarrita dall’ennesima sciagura scorge un barlume di speranza quando nota all’ingresso della struttura un cartello con la scritta “cercasi personale”. E proprio grazie a questo destino infausto conosce Gabe, un uomo duro e all’apparenza senza cuore, proprietario del drive-in. I due all’inizio non vanno molto d’accordo e i loro battibecchi, invece di animare e divertire il lettore, non fanno altro che colmare il cuore per l’empatia e il rispetto che suscitano entrambi.
Rachel è la vedova di Dwayne Snopes, un evangelista-predicatore che ha truffato l’intera cittadina di Salvation prima di morire in un incidente aereo, ed è proprio a causa di ciò che Rachel viene maltrattata e bandita da ogni luogo. Ma nonostante la sua innocenza sconterà duramente gli errori del marito. Rachel è una protagonista assolutamente fantastica. E’ buona, coraggiosa e sempre con la battuta pronta, e nonostante la sua povertà non si abbatte di fronte a nulla. La sua è una vita dura e tragica perché porta sulle spalle la responsabilità di assicurare un futuro al suo bambino. Gabe, invece è un uomo distrutto dal dolore che ha perso la moglie e il figlio in un incidente di macchina due anni prima. All’inizio è freddo, insensibile e distante ma la sua attrazione per Rachel si trasformerà ben presto in qualcosa di molto forte. Il suo rapporto con il piccolo Edward invece non è semplice. Gli inevitabili paragoni tra il figlio di Rachel e Jamie, il suo bambino, sono pieni di rancore e rabbia e il profondo distacco e la freddezza che prova per Edward è dura da sopportare. Ma ciò contraddistingue il romanzo in una carambola di sentimenti che strapperanno al lettore più di qualche lacrima. E se la storia di Rachel e Gabe è triste e tormentata, quella del suo bellissimo fratello minore Ethan, pastore di Salvation e Kristy, la sua assistente, allieterà il lettore di grandi risate. 
Ma lasciatemi dedicare un piccolo spazio a chi davvero ha lasciato un segno indelebile dentro di me. Edward è un bambino timido, buono e coraggioso, privato della normale esuberanza della sua età, e che ti spezza il cuore con i suoi dolci gesti. Un bambino che tiene stretto a se un coniglietto di peluche come conforto, che ha sofferto l’assenza di un padre, che nutre rispetto per sua madre e che gli basta una carezza per perdonare.  

"Un piccolo bambino gentile che amava i libri e le costruzioni. Un bambino che trovava la felicità non nei giocattoli costosi o nei video games appena usciti, ma nel guardare quel passerottino che diventava sempre più forte, nel raccogliere le pigne e vivere con sua madre a Heartache Mountain, nel farsi portare a spasso sulle spalle di un uomo e fingere, anche solo per un istante, di avere un padre"

L’autrice racconta senza troppa malinconia, ma con un pizzico di peperino e serietà che rende la storia appassionante e unica. Un piccolo sogno è il romanzo più bello della serie, che fa riflette ed emozionare, che svuota l’anima dai cattivi sentimenti e che la riempie di tutte quelle emozioni che crediamo perdute. Perché questo è un romanzo che fa parlare il cuore. 


Giudizio finale: Un libro intenso e toccante. Dedicato a tutte quelle persone che credono ai miracoli.  

images/Gif_free1/stella_star_favoriti.gifimages/Gif_free1/stella_star_favoriti.gifimages/Gif_free1/stella_star_favoriti.gifimages/Gif_free1/stella_star_favoriti.gifimages/Gif_free1/stella_star_favoriti.gif

10 commenti:

  1. Che bella recensione Violet, mi hai fatto già affezionare ai protagonisti, Rachel mi sembra simpatica e forte e Gabe uno che sa il fatto suo...e poi Edward...bene, lo voglio leggere!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Iris!! Devi continuare la serie perché migliora davvero ;-)

      Elimina
  2. Complimenti a Iris e Violet! un blog bellissimo, sobrio e magico allo stesso tempo! lo seguo molto volentieri!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. cara Elian grazie mille :) come sai anche io apprezzo molto il tuo blog...bellissimo!!

      Elimina
  3. dimenticavo... rubo questo bel banner

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Eilan <3 <3!! Bellissimo anche il tuo di blog!! Ricambiamo subito col banner ;)

      Elimina
  4. Che dire..bellissima recensione. Concordo su tutto soprattutto su Rachel..avercene di protagoniste così. Toccante e meraviglioso, diverso dagli altri ma ugualmente straordinario. Brava Vi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie scemò!! Rachel è davvero meravigliosa...è grazie a lei se il libro è divertente. Molto diverso dagli altri ma proprio per questo unico ^_^!!

      Elimina
  5. Stupenda recensione capo...mi sono commossa e sai che non è facile che accada!^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie capos. Ti consiglio questa serie perché è davvero bella e briosa e quest'ultimo libro poi è stato a dir poco toccante ^_^

      Elimina

Caro lettore, leggere un tuo commento è per me una cosa preziosissima. Se il post ti è piaciuto lascia un segno del tuo passaggio, prometto che ti risponderò presto, e se ti va condividilo su Google+.
P.S. Se volete affiliarvi con Libri D'incanto mandatemi una mail o lasciate un commento nella sezione del menù "Affiliazioni". Non nel post, per favore.
P.P.S. Se volete farmi conoscere i vostri giveaway mandatemi semplicemente una email. Grazie ^-^