giovedì 21 novembre 2013

Recensione: Odyssea di Amabile Giusti

Tu sei una strega, Odyssea,

ma non una strega qualsiasi.

Chi ha i poteri non ha bisogno di formune.

Ha tutto dentro di sé.

Basta che desideri.
No! Non è il solito fantasy. Assolutamente no. Non è la solita storia di “streghe”. No, no, no…decisamente no! La trama non è affatto scontata.
Questo libro di Amabile Giusti è molto di più di un racconto di letteratura fantastica. Cari amici, questa volta dovete scusarmi perché io proprio non riesco a trovare le parole giuste per definire questa mia recente lettura, perché così coinvolgente, appassionante e “magica” che potrei tranquillamente cadere nella trappola della “banalità” e non vorrei proprio che questo accaddesse. 

  Titolo: Odyssea. Oltre il varco incantato.
Autore: Amabile Giusti
Anno pubblicazione: 2013
Pagine: 361
Prezzo: 15,90 euro
Se potesse, Odyssea, sedici anni e nessuna bellezza, chiederebbe molte cose a sua madre. Ad esempio perché da anni sono costrette a vivere come fuggiasche, senza una meta, una casa stabile e, soprattutto, senza un padre. Finché in una tiepida notte d’estate, attraversando un varco incantato nascosto nel bosco, sua madre la riporta a Wizzieville, dove è nata, e lei scopre di appartenere a una cerchia di persone speciali, dotate di rari poteri.
Incredula, Odyssea si immergerà in un mondo intriso di magia, dove ogni esperienza – per lei che è sempre vissuta lontano da tutto e da tutti – ha il sapore della prima volta, ma si accorgerà presto, suo malgrado, che dietro la facciata idilliaca e fatata di Wizzieville brulica il Male. Un nemico sanguinario – lo stesso che ha ucciso suo padre dodici anni prima – perseguita la sua famiglia da generazioni ed è tornato sotto mentite spoglie per attuare il suo crudele disegno. Mentre la paura di non essere in grado di gestire i propri poteri arriverà a farle rimpiangere la vita fuori di lì – senza amicizie, né legami né radici – e a temere per l’incolumità di chi ama, terribili, inconfessabili incubi la assaliranno come artigli di un doloroso passato.
Come se non bastasse, l’amore la coglie di sorpresa. Il misterioso e impavido Jacko, un giovanotto di poche parole che, a differenza di tutti gli altri, la tratta senza solennità e cerimonie, entra nella sua vita e devasta il suo cuore inesperto. Ma come mai tutti lo temono e lo disapprovano? Può fidarsi di lui?
Minacciata da un’oscura condanna, Odyssea dovrà crescere e trovare in sé la forza di difendersi. Non può concedersi errori. Il nemico è in agguato. Potrebbe essere ovunque, potrebbe essere chiunqu.

               RECENSIONE           

UNA RAGAZZA QUALUNQUE

C’era qualcosa di delicato in lei, impacciato e tenero, ma nemmeno l’occhio più affettuoso avrebbe potuto definirlo bello.
Odyssea è una ragazza di sedici anni ancora ingenua e inesperta, con tanta voglia di scoprire il mondo e moltissime domande che le aleggiano nella testa.
Io mi sono completamente affezionata a questo personaggio, anche se secondo me la bravissima Amabile Giusti è stata in alcuni tratti un po’troppo severa con la giovane protagonista, descritta spesso come un ammasso di piccole ossa sorrette a stento e senza alcuna traccia di bellezza. Bhè io mi sono rifiutata di vederla proprio così. In fondo si sa, la lettura ha tanti aspetti positivi: riesce a rilassare, molto spesso ci accompagna verso luoghi lontani dalla realtà e nella maggior parte dei casi una buona lettura ci riempie l’anima. Uno degli aspetti più importanti di un libro, da non sottovalutare, è l’assoluta assenza di “materialismo grafico” e quindi una propensione allo sviluppo delle nostre più svariate fantasie. Detto questo, la mia testolina un po’ribelle ultimamente, ha deciso in maniera autonoma di designare la figura di Odyssea in un modo più carino e affascinante di quanto la cara autrice non suggerisse di immaginare. In fondo una ragazza forte, determinata e piena di sentimenti è perlomeno “intrigante” e quindi cattura comunque l’attenzione di chi le è intorno. Ed è quello che succede ad Odyssea, quando sua madre dopo anni di fuga decide di tornare a  Wizziewille, un luogo pieno di incanto e magia. In poco tempo molti occhi curiosi si proiettano sulla figura di Odyssea: gli occhi vigili e felici della cara nonna Augusta, gli occhi premurosi e gentili di Joyce, quelli indagatori di Lindia e della sua famiglia, gli occhi interessati  del bellissimo ed educato Jordy ma soprattutto Odyssea si troverà puntati addosso gli occhi ostili, ribelli e dannatamente meravigliosi di Jacko O’Donnel.
UNA RIVELAZIONE

Per dodici anni tua madre ti ha sepolta nella più totale normalità ma se i poteri sono sopiti in te, si manifesteranno.
Il ritorno a Wizzieville cambierà per sempre la vita di Odyssea cresciuta all’ombra di un passato sconosciuto, misterioso ed inquietante. Il posto in cui è nata e da cui sua madre l’ha tenuta lontana per anni è un luogo carico di magia, dove il soprannaturale è all’ordine del giorno: piccole farfalle cantanti, bellissimi unicorni e fiori magici. Ma dietro tanto incanto si nascondono anche temibili creature dalle più spregievoli intenzioni. C’è un nemico sanguinario che ha ucciso suo padre molti anni prima, èd tornato ad imprigionarsi dei sogni più cupi della povera Odyssea, perseguitata dagli incubi. Ma nonostante la sua fragile apparenza, Odyssea è forte, determinata e scoprirà di essere una “strega” dai poteri soprannaturali. Ma abbandonate l’idea della bellissima megera dai capelli neri e ricci e dagli occhi ammalianti e carichi di mistero.
UN AMORE NON CORRISPOSTO

Lo odiava con tutta se stessa, con tutto il suo sangue, con tutta la sua carne. E lo odiava ancora di più perché sapeva di non odiarlo affatto.
Alle prese con la sua nuova vita Odyssea non riuscirà però a sottrarsi al richiamo dell’amore, un sentimento sconosciuto, penetrante ma soprattutto doloroso. Chi pensa che la parola amore faccia sempre rima con sole e cuore (lunge da me qualsiasi allusione a qualche canzonetta finita giustamente nel dimenticatoio) si sbaglia di grosso.  Questo sentimento profondo e inarrestabile spesso è causa di frustrazione e risentimento, se non corrisposto. Jacko O’Donnel è bellissimo, dannatamente affascinante, scontroso, misterioso e forse…pericoloso. Allora perché Odyssea è così attratta da lui? Perché spesso gli esseri umani di sesso femminile sono così stupidi da concentrare tutta la loro attenzione su personaggi di sesso maschile disinteressati, poco educati e molto spesso terribilmente stronzi? Questo è uno dei misteri che forse non verrà mai svelato ma è proprio quello che succede alla povera Odyssea che non riesce ad interessarsi al bello ed educato Jordy, subito attratta dal temutissimo Jacko che invece è stronzo davvero. Però non voglio dire troppe parolacce rendendo questa recensione terribilmente scurrile, quindi da questo momento mi limiterò ad descriverlo come uno “dai modi poco raffinati”, “un pochino insensibile verso i sentimenti delle ragazze”, “un ragazzo brusco”, “un giovane distaccato”. Faccio molta fatica a parlare di Jacko, questo ribelle marchiato da qualche cicatrice che cavalca spavaldo il suo cavallo con addosso un giubbino di cuoio perfetto per scolpirgli il corpo. Mi resta difficile perché mi ha suscitato tanti sentimenti contrastanti: ti coinvolge, ti appassiona, ti incurioscisce…poi ti indispettisce, ti fa arrabbiare e salire il sangue al cervello. Nei panni di Odyssea io lo avrei preso a schiaffi e calci in molte occasioni, o forse...mi sarei comportata proprio come lei.
UNA VITTIMA PREDESTINATA

Nessuno poteva più ignorare il pericolo. Squartaneve voleva ucciderla e non si sarebbe fermato.
Ma in gioco c’è qualcosa di molto pericoloso e i sentimenti di Odyssea non possono ostacolare il suo percorso di ricerca della verità. Quindi, minacciata da un’oscura condanna, la giovane protagonista deciderà di fidarsi comunque di Jacko per combattere insieme la minaccia di un nemico comune. La sua vicinanza le susciterà un uragano di emozioni contrastanti e le permetterà di affacciarsi su una vita completamente nuova.
Odyssea non è una persona qualunque, è speciale. Così speciale e intrigante da suscitare l’attenzione di tutti. E soprattutto l’affetto dei lettori. Io adoro Odyssea, inteso come romanzo della bravissima Amabile Giusti cui dedico il mio più sincero applauso virtuale per la stesura di una storia così ben raccontata e descritta. E adoro Odyssea come personaggio perché speciale e forte.
Voglio leggere il seguito, voglio immergermi di nuovo nel mezzo di una lettura “magica”.
 images/Gif_free1/stella_star_favoriti.gifimages/Gif_free1/stella_star_favoriti.gifimages/Gif_free1/stella_star_favoriti.gifimages/Gif_free1/stella_star_favoriti.gifimages/Gif_free1/stella_star_favoriti.gif
Giudizio finale: Odyssea è diventato uno dei miei romanzi preferiti. Non saprei cos’altro  aggiungere.

15 commenti:

  1. Favolosa recensione Iris *__________* e sono d'accordo, è anche uno dei miei *_*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Patrisha...Odyssea mi ha proprio catturata!!!

      Elimina
  2. bellissima recensione!^_^..io devo ancora leggerlo ma ho la sensazione che diventerà anche uno dei mie preferiti!^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Seleny, vedrai verrai catturata anche tu da Odyssea...fammi sapere :)

      Elimina
  3. Cara Iris, devo dire che questa recensione mi ha particolarmente colpita come la trama di questo libro che è una mia lettura ideale...:) Davvero un ottimo lavoro, hai presentato egregiamente l'essenza del libro...^^ La cover è bellissima!:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Indil credo davvero che Odyssea potrebbe piacerti...anzi ne sono sicura!!!

      Elimina
  4. Ottima recensine, mi hai incuriosita!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Ilenia sono contenta di averti incuriosito ...una volta letto fammi sapere cosa ne pensi!!!

      Elimina
  5. adoro qst saga!!! e per qst chiedo a voi se sapete qualcosa dell'uscita del terzo libro... sto a metà del secondo e appena finito mi piacerebbe iniziare il terzo..ma nn trovo nessuna notizia in merito....sapete aiutarmi? :-) grazie

    federica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Federica, ancora non si sa niente dell'uscita del terzo libro, ma non appena sapremo qualcosa ve lo faremo sapere, continua a seguirci ^^

      Elimina
  6. Scusate se mi intrometto, una mia amica mi ha parlato di "Odyssea", che puntualmento ho iniziato a leggere, ma siccome NON sono molto amante dei libri a puntate, volevo chiedervi se sapete quanti volumi sono questa saga.
    Grazie ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Anonimo al momento sono cinque libri, ma non so altro :)

      Elimina
    2. Ciao Violet, grazie x la risposta, peccato il primo(credo.....) mi sta intrigando, ma 5 mai e poi mai, peccato.
      Ciao

      Elimina
  7. Ciao,
    ho provato a cercare Odyssea su I.B.S. ma non c'è. Dove di acquista?
    Grazie e complimenti per il blog
    Francy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Francy,
      al momento Odyssea è difficile reperirlo. Dovresti provare in altre librerie e chiedere. Cmq è disponibile la versione in ebook su Amazon..
      Facci sapere poi...

      Elimina

Caro lettore, leggere un tuo commento è per me una cosa preziosissima. Se il post ti è piaciuto lascia un segno del tuo passaggio, prometto che ti risponderò presto, e se ti va condividilo su Google+.
P.S. Se volete affiliarvi con Libri D'incanto mandatemi una mail o lasciate un commento nella sezione del menù "Affiliazioni". Non nel post, per favore.
P.P.S. Se volete farmi conoscere i vostri giveaway mandatemi semplicemente una email. Grazie ^-^