venerdì 28 febbraio 2014

UN LIBRO, UNA CANZONE: DRYADEM di MARIE ALBES; RUNNING UP THAT HILL dei PLACEBO

Da qualche giorno sto deliziando il mio tempo libero con una lettura intensa e coinvolgente, “profumata” come un’essenza floreale! Dryadem è un romanzo appassionante e originale che racconta la storia di Ayres den Adel, una ragazza sfuggente e apparentemente fredda e distaccata che nasconde un’anima fragile e sensibile. La sua vita piatta e noiosa è però destinata a cambiare vertiginosamente con l’arrivo del misterioso James Armstrong. La bravissima e simpatica Marie Albes è una scrittrice piena di talento che riesce a conquistare il lettore regalando emozioni e sentimenti contrastanti. Grazie a lei ho rispolverato anche una canzone che non ascoltavo da un po’ di tempo.

UN LIBRO                                            
Titolo: Dryadem
Autrice: Marie Albes
Anno pubblicazione: 2013
Pagine: 638 epub


Ci si chiede perché, nel tedio della vita quotidiana, si continui a desiderare l'avventura.Ma talvolta ci si domanda come mai, quando si è costretti a vivere quest'ultima, non si desideri altro che tornare a trascorrere la propria semplice giornata con chi si ama....


UNA CANZONE: Running up that hill, Placebo

Dryadem, pag.43 (epub)
Proprio in quell'istante il DJ mise Running up that hill, cover dei Placebo, una canzone che si impresse per sempre nella mia mente, in modo indelebile. 
A volte mi sembra di sentirla anche nel silenzio, come un battito cardiaco lento e controllato, un battito fratello del mio.
E fu in quel momento che vidi la sua figura per la prima volta. Il tempo sembrò fermarsi e ancora adesso, al ricordo di quell'immagine, sento la stessa emozione che provai quella sera.
Se quell'incontro fu un bene o un male, mai riuscii a capirlo.
C'era solo lui che avanzava con le mani in tasca, lentamente, camminando a ritmo con ogni singola cosa, non solo con la musica. Il suo passo era lento e fluido.
Le onde gli bagnavano i jeans e le scarpe, quasi fossero sirene lussuriose che cercavano di trascinarlo negli abissi. Il moto frizzante dell'oceano rendeva l'aria umida, e i piccoli cristalli d'acqua sembrava rilucessero intorno a lui in quella notte di luna.
Continuava ad avvicinarsi elegantemente, senza esitazione.
Un'onda più forte gli inumidì i capelli e lui vi passò una mano, come per scacciare un pensiero anziché smuovere le gocce saline.
Il tempo era fermo, sentivo solo la canzone, il rumore delle onde e... Il battito del suo cuore. Subito non me ne resi conto, ma era proprio il battito del suo cuore quello che udivo così nitidamente, senza riuscire a capacitarmi del perché.
Sapevo di dover staccare lo sguardo da lui, ma non ci riuscivo. Non ero mai stata un tipo che si incantava davanti a un bel ragazzo, ma c'era qualcosa di più in quel giovane uomo che non mi permetteva di distogliere l'attenzione.
Era un incantatore, un maledetto incantatore che portava alla perdizione.
Ormai era a pochi metri di distanza e io continuavo a rimanere impalata con la bottiglia in una mano e lo strofinaccio nell'altra, l'esatta antitesi dell'eleganza.

16 commenti:

  1. Ma grazie Iris! Sono contentissima che ti stia piacendo!
    Per me è l'orgoglio più grande, quello di farvi sognare anche se per un attimo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te :) ...la storia è davvero bella e coinvolgente e riesce a trasportare il lettore in una dimensione parallela..bravissima!!!

      Elimina
  2. Ce l'ho sul kindle...spero di leggerlo presto...mi ispira veramente tanto e la cover è adorabile *-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ancella, allora ti consiglio di iniziarlo al più presto...:) anche io trovo la cover adorabile!!!

      Elimina
  3. Mi ispira un sacco, cercherò di leggerlo a breve :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :) secondo me ti piacerà, Marie Albes è bravissima!! Buona lettura!!!

      Elimina
  4. Ciao! Sono felice di comunicarti che ho premiato il tuo blog con il LIEBSTER AWARD, vieni a scoprire di cosa si tratta su : http://leggerefantasy.blogspot.it/2014/03/liebster-award-ovvero-questo-blog-non-e.html

    RispondiElimina
  5. Che bello questo estratto del libro...mi piace molto!^^ Posso confessarti che i Placebo non li conoscevo cara Iris?@.@ Come sempre grazie degli aggiornamenti!:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :) non c'è di che! Hai visto che bello l'accostamento che è riuscita a creare Marie Albes con questa canzone? Bello bello davvero

      Elimina
  6. Sembra interessante.. non lo conoscevo :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io sono nel bel mezzo della storia e devo dire che tutta la trama è interessante e coinvolgente :)

      Elimina
  7. mi ispira molto questo libro!!!!!!!!!!..ammetto che non è ho mai sentito parlare!>_<

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Seleny :) allora sono contenta di averti fatto conoscere questo libro :)

      Elimina
  8. Ma mi attira proprio! :)
    Lo devo assolutamente leggere!
    Ohhh i Placebo <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Davvero bello e fantastico l'accostamento con la canzone...Jaqueline te lo consiglio :)

      Elimina

Caro lettore, leggere un tuo commento è per me una cosa preziosissima. Se il post ti è piaciuto lascia un segno del tuo passaggio, prometto che ti risponderò presto, e se ti va condividilo su Google+.
P.S. Se volete affiliarvi con Libri D'incanto mandatemi una mail o lasciate un commento nella sezione del menù "Affiliazioni". Non nel post, per favore.
P.P.S. Se volete farmi conoscere i vostri giveaway mandatemi semplicemente una email. Grazie ^-^