mercoledì 5 marzo 2014

POPCORN: SAVING MR.BANKS e STORIA D'INVERNO

Cari amici, questa settimana ho trovato due film nel calderone delle nuove uscite, che mi hanno conquistata "al primo sguardo". Ormai siete abituati alle mie recensioni dolcemente acide riguardo ai film appartenenti genere "fetecchia". Con Saving Mr.Banks e Storia d'Inverno non posso che essere benevola. Mi hanno fatto sognare, ridere e volare con la fantasia. Sono film che ti regalano belle sensazioni e non ti fanno venire voglia di strangolare il regista.
Visto che eccezionalmente i miei blateramenti saranno doppi, cercherò di essere il più concisa possibile. Violet smettila di saltare dalla gioia, potrei sempre cambiare idea.

Pamela Travers è una scrittrice londinese, incubo del suo stesso editore. Il poveretto da anni, cerca di convincerla a cedere i diritti sulla sua Mary Poppins a Walt Disney. Walt ha fatto una promessa alle sue figlie: fare un film sulle avventure della magica tata che adorano e intende mantenerla. Dopo vent'anni di continue richieste e rifiuti, la cocciuta Mrs Travers, in grandi difficoltà economiche, decide di partire alla volta della California per tastare il terreno e decidere in un secondo tempo, se firmare per la concessione dei sospirati diritti cinematografici. Giunta in America, viene accolta con tutti gli onori, prima dai collaboratori di Walt e poi da Mr. Disney in persona. La signora Travers mette subito in chiaro, che accetterà il film solo dopo aver approvato personalmente ogni dettaglio. Inutile dire che ogni idea riguardo alla futura pellicola, viene bocciata a prescindere, ad eccezion fatta per il disegno dell'ombrello volante di Mary. Gli attori scelti sono scarsi (come si fa a non amare Dick Van Dyke? è adorabile il mio Detective in Corsia!), i disegni della famiglia Banks e della loro dimora non corrispondono a quelli del libro, le canzoni sono ridicole. Inoltre non accetta nessuna forma di animazione nel film: l'idea dei pinguini ballerini la inorridisce, così come la presenza del colore rosso, bandito senza riserve.

La burbera signora sembra avere molti dubbi sull'onestà e le buone intenzioni di Walt, lo considera un arrivista attaccato al denaro, pronto a rovinare la sua splendida creatura. Dietro l'inflessibilità di Mrs Travers però, si nasconde un infanzia segnata dalla morte del padre, avvenuta quando lei era ancora una bambina, in Australia. L'uomo era un sognatore, costretto a lavorare in banca, che affogava la sua frustrazione nell'alcol. La sua morte segnò profondamente la piccola Helen Travers Goff (vero nome di Pamela), rimasta con le sorelline e una madre depressa. Pamela narra la storia della sua famiglia attraverso le avventure di Mary Poppins, alter ego di sua zia, venuta a dare una mano alla famiglia. Il caro Mr Banks preserva invece il ricordo dell'amato padre. Come tutti sappiamo, il film verrà realizzato e sarà da oscar.

E' stato meraviglioso venire a scoprire cosa ci fosse dietro la realizzazione di Mary Poppins. Non immaginavo che Walt Disney, avesse fatto la corte per cosi' tanti anni alla sua creatrice e men che meno che lei fosse così scontrosa. Ognuno di noi dopo aver visto il film, ha desiderato avere una tata volante, ha fischiettato le sue canzoni capaci di regalare tanta allegria. Questa è la magia creata da Disney al quale sono profondamente grata, non avendo letto i libri della Travers. Certo ha avuto i suoi guadagni, ma è stato capace di far sognare grandi e piccini con la sua genialità. Non è poca cosa. I ricordi della piccola Helen mi hanno confermato più che mai, quanto la figura paterna sia importante e fondamentale per una bambina. La presenza di un genitore ti accompagna per tutta la vita, fa di te ciò che sei.
 Mi ha commossa vedere come la Travers, ad un certo punto si rende conto, che il ricordo di suo padre può avere una chance di salvezza anche attraverso il film di Disney e che in fondo, i pinguini ballerini non sono poi così male. Ho adorato l'interpretazioni di Tom Hanks ed Emma Thompson, perfetti e immancabilmente grandi come sempre. Mi ha stupita Colin Farrell nel ruolo del padre di Pamela. Non l'ho mai considerato come attore, grazie a Saving Mr. Banks mi sono ricreduta sulle sue capacità. Scelta felice anche per la locandina: le ombre dei protagonisti mostrano la loro vera essenza. Quando la storia sarà finita, vi sorprenderete a canticchiare: " basta un poco di zucchero e la pillola va giù, la pillola va giù e tutto brillerà di più!"

Voto: images/Gif_free1/stella_star_favoriti.gifimages/Gif_free1/stella_star_favoriti.gifimages/Gif_free1/stella_star_favoriti.gifimages/Gif_free1/stella_star_favoriti.gifimages/Gif_free1/stella_star_favoriti.gif


"Omnia vincit amor", dicevano i latini. Eh si, sono fermamente convinta che l'amore vinca su ogni cosa, anche sul tempo. Può sconfiggere le sue barriere per salvare vite, tutte parimenti preziose. Nessun essere umano vale più di un altro. Alla fine del nostro cammino, se siamo state anime buone, diverremo stelle luminose. Potremo riabbracciare i nostri cari, nello splendore del firmamento. Beverly Penn è una giovane ragazza che ama la vita e suonare il pianoforte, ma purtroppo è gravemente ammalata. Le resta poco più di un anno da vivere. Abbraccia il tempo che le resta con coraggio, apprezzando anche le piccole cose, scontate per i più. Peter Lake è un orfano cresciuto dal malvagio Pearly Soames, il quale gli insegna ad essere un ladro e un truffatore. Pearly in realtà è un demone malvagio al servizio di Lucifero. Ama concludere le sue malefatte nel sangue. Quando Peter si ribella ai suoi metodi, decide di ucciderlo. Inseguito dai suoi scagnozzi, Peter si imbatte in uno strano cavallo alato che lo aiuta a fuggire. Prima di abbandonare New York, il bianco destriero lo porta davanti alla villa di Isaac Penn, padre di Beverly, per un ultimo colpo. Peter vede i proprietari lasciare la dimora e si intrufola indisturbato, cercando di scassinare la cassaforte. Qualcuno però sta suonando il piano nella stanza adiacente: è una splendida ragazza dai capelli rossi e lui se ne innamora a prima vista. Quell'incontro cambierà la vita di Peter, che dovrà attraversare il tempo e lo spazio per salvare una vita, grazie al "miracolo" che è in lui.

Quanto ho pianto guardando questo film? Troppo. Mio marito, tornato dal lavoro, mi ha vista con i lacrimoni, ha alzato gli occhi al cielo e mi ha detto: "Mica starai guardando Il Ritorno del Re un'altra volta? Lo sai che l'anello viene distrutto no?". Ho sposato l'uomo più insensibile del pianeta. Storia d'Inverno è un fantasy che vi trasporterà in un mondo dove angeli e demoni si fronteggiano, decidendo il destino di tutti. La storia mi ha colpita fin dall'inizio per questa frase: "Provate ad immaginare se tanto tempo fa, non ci fosse stata neanche una stella nel cielo. E se le stelle non fossero ciò che crediamo? Se la luce che viene da lontano non fosse generata dai raggi di sole distanti, ma dalle nostre ali quando ci trasformiamo in angeli...Siamo tutti governati dal destino. C'è un mondo oltre questo mondo nel quale siamo tutti collegati e tutto fa parte di un grande piano in costante mutamento. Viviamo circondati dalla magia...bisogna solo osservare, osservare, osservare con attenzione, poichè anche il tempo e la distanza sono diversi da come appaiono. Siamo tutti collegati. Ogni bambino che nasce ha una sua precisa missione, ha un miracolo dentro di se e quel miracolo è rivolto ad una sola ed unica persona. Noi siamo viaggiatori alla ricerca del nostro destino, trovare quella persona alla quale il nostro miracolo è destinato. Ma attenzione, mentre cerchiamo la luce l'oscurità ci contrasta e l'eterna lotta tra il bene e il male non si combatte con grandi eserciti, ma con ogni singola vita."

Il pensiero di essere il miracolo di qualcuno mi ha scaldato il cuore, mi ha confortata. Ognuno di noi nasce con uno scopo e una volta raggiunto, si vola in cielo per essere una stella. Al di là della dolcissima storia d'amore, questo è un film che da speranza, ci fa capire quanto la vita di ognuno di noi sia preziosa.  Nessuno di noi è inutile, pensate questo nei momenti di sconforto, quando vedete tutto nero. Siamo qui per aiutare gli altri e farci aiutare a nostra volta. Che senso avrebbe la vita altrimenti?Ancora una volta Colin Farrell mi ha colpita con l'interpretazione di Peter, ha saputo cogliere appieno il personaggio tratto dal romanzo di Mark Helprin. La Beverly di Jessica Brown Findlay è assolutamente deliziosa, Russel Crowe totalmente spaventoso nel ruolo del demone. Will Smith è un Lucifero saggio, che incute poco timore. Adorerete questa favola preziosa come un fiocco di neve, non perdetela. E se fossimo tutti destinati a diventare stelle?

Voto: images/Gif_free1/stella_star_favoriti.gifimages/Gif_free1/stella_star_favoriti.gifimages/Gif_free1/stella_star_favoriti.gifimages/Gif_free1/stella_star_favoriti.gifimages/Gif_free1/stella_star_favoriti.gif

28 commenti:

  1. Sono due film che mi hanno ispirato immediatamente dal trailer!!!....leggendo poi questo post...le tue opinioni e le tue recensioni..*_*devo assolutamente vederli!!!!!!*_*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Seleny!^^ Assolutamente non li devi perdere...io sono una criticona quando si tratta di cinema, ma questi sono davvero due film con la F maiuscola, ti piaceranno!:)

      Elimina
  2. ho visto storia d'inverno ed è splendido! Un film super consigliato però mi permetto di dirti che in latino si scrive Omnia vincit amor. :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Cucciola! Concordo in pieno, è davvero splendido.:) Ops! Hai ragione...una svista imperdonabile...sarà la vecchiaia. Riparo! Grazie mille!^^

      Elimina
  3. Non appena ho visto il trailer di entrambi i film ho deciso che li avrei dovuti vedere, spero di riuscirci presto *_*
    La locandina di Saving Mr Banks è strepitosa, concordo :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Elisabetta! Guardali e non ti pentirai...sono entrambi stupendi e Storia d' Inverno è magicamente romantico!^^

      Elimina
  4. Ciao! :)
    Ero indecisa se vedere o meno Saving Mr Banks, ma adesso mi hai proprio convinta! ;)
    Anche Storia d'invero non sembra male! Da vedere ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Jaqueline!^^ Sono entrambi bellissimi, non li devi perdere...:) Ti confesso che Storia d' Inverno mi ha colpita particolarmente, buona visione cara!:)

      Elimina
  5. che belle recensioni Indil *----*
    Ho sentito parlare tantissimo di Storia d'Inverno *--* credo che lo vedrò!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Giusy!:) Sei troppo buona, grazie! Si guardalo cara, è davvero un film particolare, ti resta nel cuore!:)

      Elimina
  6. ' Saving Mr Banks' lo vorrei vedere anche io!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ilenia!^^ Te lo consiglio, a me ha messo tanta allegria e allo stesso tempo mi ha commosso parecchio!:)

      Elimina
  7. E' da un po' che sento parlare di Storia d'Inverno, ma con questa recensione mi hai convinta a vederlo! Purtroppo al cinema del mio paese l'hanno già tolto, ma me lo segno, così o lo noleggio o lo compro direttamente. Sento che mi piacerà tantissimo!! Arghh, mi sto mangiando le mani perché non sono andata al cinema ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Dyane!^^ Guarda, io ero scettica (come al solito...), ma ho scoperto che è una storia bellissima: romantica, commovente, dolcissima...sono sicura che ti piacerà!:)

      Elimina
  8. Sono due film che avevo proprio intenzione di vedere, dal treiler mi incuriosivano moltissimo entrambi. Leggendo le tue recensioni poi, sono ancora più in ansia di guardarli *-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Hutchers!^^ Sono contenta di averti convinta, è sempre bello vedere film come questi. Credo siano terapeutici, almeno per me lo sono!:) Buona visione cara!

      Elimina
  9. Per qualche incredibile motivo, il doppio premio Oscar Emma Thompson quest'anno non è stata nominata all'Oscar di miglior attrice per Saving Mr Banks. Non ho altre parole.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Anonimo!:) Vero, secondo me lo avrebbe meritato. Questi sono i misteri del cinema ... conta che Di Caprio, che piaccia o meno, è un ottimo attore ma non ha mai vinto un Oscar, mah!@.@

      Elimina
  10. Ho adorato molto di più Saving Mr. Banks - un film che ha tutto -, ma bellino davvero anche Storia d'inverno. :))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Mr. Ink!^^ Sono entrambi stupendi, ma Storia d'Inverno ha fatto riemergere il lato romantico che c'è in me, di solito lo tengo sepolto sotto chili di polvere!:D Comunque due film davvero eccezionali.:)

      Elimina
  11. Ho già visto storia d'inverno, molto carino anche se in alcune parti mi è sembrato poco approfondito però nel complesso mi è piaciuto :) mentre saving mr banks devo vederlo, è fra i film che vedrò prossimamente ^-^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Leb!^^ Mi hanno detto che il libro è poco concentrato sulla storia d'amore, probabilmente hanno approfondito le altre vicende...:) Saving Mr. Banks te lo consiglio, è un film commovente ma c'è la mitica Mrs. Travers che ti farà sorridere!

      Elimina
  12. Cara Indil ho visto anche io Storia d'Inverno...mi hanno costretta ma devo dire che alla fine credevo peggio :) ... gli attori comunque sono adorabili!!! Recensioni fantastiche come al solito!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Iris...come ti hanno costretto?:D E' davvero bello come film, molto piacevole...Piano piano ti farò diventare una fan accanita del cinema!:)

      Elimina
  13. Direi proprio che non potrei essere più contenta di leggere le tue recensioni e constatare il tuo entusiasmo: avevo giusto tutte le intenzioni di guardare entrambi i film, possibilmente il prima possibile! *_____*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Sophie!^^ Grazie sei molto gentile...:)Guarda questa volta sono davvero entusiasta. Sono sicura che ti piaceranno entrambi!:D

      Elimina
  14. Aspettavo le tue recensioni su questi film!!!
    Allora, Saving Mr. Banks l'ho visto e amato, mi è piaciuto immensamente, mi ha permesso di ritrovare quella magia che solo la Disney sa creare, e le interpretazioni di Tom Hanks, Emma Thompson e Colin Farrell sono state semplicemente perfette. Mi ha commosso tantissimo il passato della scrittrice e Colin Farrell ha ricoperto il ruolo del padre in modo così toccante...mi è venuto da piangere per tutto il tempo...
    Storia d'Inverno, invece, volevo vederlo l'altro ieri ma ho dovuto rimandare -.-' da quello che hai scritto comunque già so che piangerò e piangerò!!! Aspetto questo film da mesi, non vedo l'ora di vederlo!!!

    p.s. troppo simpatico tuo marito :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ancella!^^ Concordo pienamente su Saving Mr. Banks, il sinonimo di Disney potrebbe tranquillamente essere "magia". Tom ed Emma già li consideravo grandi, mentre Colin, che di solito snobbo, mi ha davvero sorpresa. Forse non gli hanno affidato ruoli adatti a lui fino ad ora. Questi ultimi due lo hanno riscattato!:) Ehm...credo piangerai con Storia d' Inverno, è davvero toccante... Mio marito è un angelo per il solo fatto che mi sopporta, ma quando si tratta di film è assolutamente un orso. Pensa che se mi vede piangere, va avanti a prendermi in giro per ore...:D

      Elimina

Caro lettore, leggere un tuo commento è per me una cosa preziosissima. Se il post ti è piaciuto lascia un segno del tuo passaggio, prometto che ti risponderò presto, e se ti va condividilo su Google+.
P.S. Se volete affiliarvi con Libri D'incanto mandatemi una mail o lasciate un commento nella sezione del menù "Affiliazioni". Non nel post, per favore.
P.P.S. Se volete farmi conoscere i vostri giveaway mandatemi semplicemente una email. Grazie ^-^