venerdì 2 maggio 2014

RECENSIONE: IL FRUTTO PROIBITO di S.C. STEPHENS

Ben tornati, lettori! Scusate la latitanza ma in questi giorni ho avuto un pò da fare, inoltre ho alcune recensioni in arretrato e penso che sia arrivato il momento di parlarvene. Quello di oggi è un libro di stampo new adult, genere che adoro particolarmente, e che ho terminato qualche settimana fa. Il frutto proibito è il primo romanzo della trilogia Thounghless di S.C. Stephens. Non è stata una lettura facile, anzi, carica di frustrazione e rabbia. Non è una recensione proprio negativa però non posso negare la moltitudine di difetti che vi ho trovato. 


Titolo: Il frutto proibito

Autore: S.C. Stephens
Serie: Thounghless #1
Editore: Leggereditore
Pagine: 640
Prezzo: € 14,00
Trama: Per quasi due anni, il fidanzato di Kiera, Denny, è stato tutto quello che lei ha sempre desiderato: amorevole, tenero, completamente dedito a lei. Quando si trasferiscono in una nuova città per iniziare la loro vita insieme e per seguire il lavoro di Denny, tutto sembra perfetto, persino il coinquilino con cui dividono la casa: una rock star locale, Kellan Kyle. Ma poi un imprevisto trasferimento di Denny a Tucson costringe la coppia felice a separarsi. Sentendosi sola, confusa e bisognosa di conforto, Kiera trova una spalla su cui piangere in Kellan. Dietro la sua facciata di bello e impossibile, scopre l'animo sensibile di un ragazzo con un passato complicato alle spalle e così, pian piano, quella che era nata come una semplice amicizia si trasformerà in qualcosa di più profondo, qualcosa che costringerà Kiera a scegliere tra passione e sicurezza, amore e affetto, certezza e ignoto. Una notte tutto cambierà, e nessuno di loro sarà più lo stesso.

Recensione
Quando ho letto la trama di questo libro mi sono trovata di fronte a un bivio. Non sono una grandissima fan dei libri che si incentrano sui triangoli amorosi, primo perché mi fanno arrabbiare da morire e secondo perché so già che odierò la protagonista. Ma quando mi è stato suggerito da una cara amica mi sono finalmente decisa a prenderlo. Ho fatto bene? Ni. No, perché come temevo ho odiato la protagonista e sì perché il ritmo della narrazione mi ha tenuto sveglia la notte. E terminata la lettura non posso negare di averlo ripreso in mano più volte. Perciò la mia non è una bocciatura completa del romanzo e voglio spiegarvi il perché. 
Kiera e il suo ragazzo, Denny, hanno finalmente deciso di andare a vivere insieme a Seattle, dove Denny è stato preso per un tirocinio in un importante agenzia pubblicitaria. L'unico intoppo è il coinquilino che ha affittato loro l'appartamento: Kellan Kyle. Kellan è il migliore amico di Denny dai tempi delle superiori ed è una famosa rockstar nella sua città. Cantante di un gruppo rock, i D-Bags, si esibisce in giro per i locali assieme alla sua band. Bellissimo oltre ogni dire e con una voce sensuale, Kellan è l'idolo di tutte le donne. Nonostante l'imbarazzo iniziale, la convivenza diventa una piacevole routine. Kiera comincia a lavora al Pete's, il locale dove si esibiscono i D-Bags e Denny si appresta a svolgere finalmente il suo tirocinio. Ma quando i molti impegni lo porteranno a trasferirsi per un paio di mesi in un'altra città, la felicità che Kiera ha sempre dato per scontato, crolla miseramente. Abbandonata a se stessa e con un coinquilino che conosce appena, Kiera dovrà affrontare un lungo periodo di insicurezza e infelicità. Eppure Kellan si dimostrerà un ragazzo dolce e comprensivo e l'attrazione che tra i due si è sempre tenuta in disparte, sfocerà in una romantica amicizia fatta di sorrisi, abbracci e passeggiate mano nella mano. E come prevedibile una notte cambierà le loro vite per sempre. 


Lei. Probabilmente mi dilungherò su questa insulsa protagonista su cui mi sono mai imbattuta. Ne ho lette di protagoniste odiose, ma Kiera decisamente le batte tutte. Come può una stupida, insicura, immatura traditrice del genere mettere al tappato due splendidi ragazzi proprio non lo so. Kiera ha una quantità tale di difetti da riempire la bocca di vomito all'istante. Perdonate la franchezza ma avendo letto un libro di oltre seicento pagine raccontato interamente da lei, dopo un pò ti viene il magone, non per la tristezza ma per lo schifo totale nei suoi confronti. Purtroppo, e come accade spesso quando si tratta di triangoli, le autrici non sanno gestire per nulla le loro protagoniste. Le trasformano in sciocche e appiccicose palle al piede, difficile da liberarsene. Kiera è una ragazza talmente immatura da non riuscire a fare due passi senza il fidanzato, Kiera che ha paura di affrontare il suo primo giorno di università, che non è abituata a prendere decisioni da sola, che ha bisogno di sentirsi dire sempre di sì, che ha bisogno costantemente del contatto fisico di qualcuno. Kiera, che usa Denny e Kellan a suo piacimento, che gioca con loro, che tira il sasso e nasconde la mano, che non sa scegliere tra i due, che non sa stare senza nessuno di loro e che a un certo punto ha pensato di tenerseli entrambi. Kiera se ti incontrassi per la strada ti ficcherei sotto e ripasserei più volte sul tuo cadavere senza pentirmene. Io sconterei la galera, ma almeno libererei il mondo della tua presenza. Ti odio!!


Lui. Bè, Denny non è che si sia comportato in modo proprio esemplare. Primo perché ha viziato l'insulsa fidanzata e secondo perché ha preso una decisione senza nemmeno considerarla. Oh scusami tanto se alla fine te lo sei meritato! Denny aveva accettato un incarico a tempo indeterminato in un altra città. Quando ha informato Kiera della notizia, per giunta tramite telefono, si aspettava una reazione meno furente da lei. Ma caro il mio Denny, hai passato giorni senza contattarla e poi le dai anche questa notizia? Dopo che lei ti ha inseguito per venire a vivere con te a Seattle lontano dalla sua famiglia e tu che fai? Te ne vai di nuovo? Colpa tua se l'hai getta tra le braccia di un altro. Ma che ti aspettavi? Per fortuna sei rinsavito e hai deciso di mollare tutto (troppo tardi) compreso il lavoro certo, per tornare da lei e trattarla di nuovo come tappetino. Però a un certo punto mi ha fatto paura. Diffidate dai ragazzi tutto sorrisi e coccole. 


L'altro. Oh Kellan quanto mi hai fatto soffrire. Hai preso il mio cuore e ci sei passato sopra con un carrarmato, ma cavolo se ne avevi il diritto! Kellan è un personaggio terribilmente sexy eppure dolcissimo come una tripla dose di zucchero. Mi fa pensare a un'anima in pena che cammina per una landa desolata. Tormentato, perché ha un passato alle spalle ingiusto, dove ha scontato una colpa che non ha commesso. Vale la pena di leggere il libro solo per lui. Quanto ti ha fatto soffrire quella maledetta? Quanto ti ha usato e poi gettato e calpestato come qualcosa di sporco e stracciato? Quanta bontà c'è in te per perdonarla ancora, ancora e ancora?  Il rapporto tra Kiera e Kellan non è un rapporto normale. E' come un rapporto malato. Una dipendenza che non si può curare. Si amano, si odiano e poi si amano e poi di nuovo si feriscono a morte. Non ho mai letto un romanzo più frustrante di questo. E c'è un grande mistero che nasconde dentro di sé? Cosa diamine avrà trovato Kellan in quella stupida, idiota ragazzina? 
Nonostante gli innumerevoli difetti che presenta il romanzo, come gli innumerevoli pianti (piange lei, piange lui, piange l'altro) di cui non ne potevo proprio più, non posso non elogiare la scrittura dell'autrice, così coinvolgente da lasciarti pagina dopo pagina senza fiato. La storia, gli innumerevoli sviluppi che presenta, i terribili colpi di scena, fanno parte di un romanzo intenso e assolutamente incredibile. Non è rose e fiori, non è bene o male, le scelte stesse sono difficili da mandare giù. L'epilogo era ciò che ci si aspettava e io prego con tutto il cuore di leggere presto i due successivi volumi perché devo assolutamente e definitivamente sapere cosa riserverà il futuro ai nostri tre protagonisti. 
images/Gif_free1/stella_star_favoriti.gifimages/Gif_free1/stella_star_favoriti.gifimages/Gif_free1/stella_star_favoriti.gif
Intenso ma frustrante

***
E voi cosa ne dite?
Lo avete già letto?
Gli darete un'opportunità?

18 commenti:

  1. Aspettavo questa recensione e finalmente mi hai accontentata!
    Da quel che ho letto... dico che lo leggerò ugualmente anche solo per conoscere e *coff coff* amare Kellan. Il mio 'harem' di book boyfriend non è ancora abbastanza affollato per i miei gusti. xD

    Sinceramente sono anche curiosa su Kiera. Da come l'hai descritta è tra i peggiori personaggi femminili che si possano incontrare o comunque ci va vicina!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao bella! Tu hai un harem moooolto più vasto del mio visto che leggi anche in inglese!! Mannaggia a te!! ;D
      Sono sicura che odieresti Kiera con tutto il cuore!! Guarda, ci sono state tante protagoniste insopportabili, ma non ai livelli di questa grrrrrrr!! Se solo mi capitasse a tiro!!

      Elimina
    2. Dopo aver letto la tua recensione sono "casualmente" capitata su amazon... e casualmente ho visto il prezzo dell'ebook... e l'ho preso! xD

      Elimina
    3. Noooooooooo non ci credo!! Ahahahahah!! Adesso mi sentirò in colpa per averlo consigliato ;). Non vedo l'ora di sapere cosa ne pensi. Forse tu sarai più cattiva di me :D

      Elimina
  2. Corbezzoli capo! Questa volta ci sei andata pesante con la protagonista e conoscendo i tuoi gusti deve essere proprio odiosa...@.@ Come spesso accade, le persone più ignobili hanno tutto ciò che desiderano.:( Bel tipo sto Kellan...:D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro capo, come posso descrivere il mio odio per la protagonista?? Avanza - calpesta - distruggi!! Vorrei prendere un bazzuga e farla esplodere!! Non puoi immaginare l'immaturità di questo essere!!
      Kellan *____* da sbavo! Però piagne troppo per i miei gusti o____O

      Elimina
  3. Hm.. La trama mi incuriosisce, anche se forse temo in un qualcosa di già letto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ile ^_^
      In ho letto soltanto un altro libro più o meno frustrante come questo. Cmq ne succedono delle belle.....talmente tante che a un certo punto ti gira la testa ;)

      Elimina
  4. Ciao Violet :)
    La trama non mi dispiace per niente ma devo dire che questa Kiera mi è già odiosa.. e in effetti capisco che leggere un intero libro raccontato da una protagonista del genere sia frustrante!
    L'unica cosa che potrebbe spingermi a leggere il libro è il personaggio di Kellan.. che già mi piace *_*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Eli cara ^__^
      Per leggere questo libro devi armarti di una corazza di ferro perché ce ne vuole a sopportare Kiera, ma un pò tutta la storia visto che a un certo punto ti fa urlare per la frustrazione :D. Kellan è dolcissimo, ma anche lui mi ha fatto arrabbiare tantissimo :(

      Elimina
  5. Toc-toc? Ehm...coff-coff... Ma ciaaaaao!
    Caspiterina, in questi giorni anche io ho pochissimo tempo per stare al pc e ieri manco l'ho sfiorato. Ma oggi sono riuscita a fare una capatina al sito e quando ho visto questa recensione, mi è sceso un brivido lungo la schiena ^^ L'ora del giudizio è arrivata! :)
    Per Kiera mi hai tolto le parole di bocca. La penso esattamente come te, ma Kellan.... Kellan è il mio amore e lui da solo vale tutto il libro, anche se mi devo sorbire faccia da schiaffi ad ogni pagina. Sono innamorata persa di lui, partita per la tangente XD
    Spero che la Leggere Editori si sbrighi a pubblicare i seguiti. Se almeno avessimo qualche news.... Speriamo bene, dai!
    Un super-mega abbraccio!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Avanti tesoro ;)
      A chi lo dici. Questo periodo è un caos!! Aspettavo il tuo commento anche se avevamo parlato tra di noi del libro :D. Non posso dire di essere al 100% innamorata di Kellan ma posso confermare che mi ha spezzato il cuore in mille pezzi. Voglio i seguiti. ORA!!!

      Elimina
  6. l'ho letto e ho ODIATO Kiera e mi sono chiesta perchè l'ha scritta così piagnona e indecisa. Poi però Kellan mi ha fatto passare il nervoso. Scherzi a parte alla fine non mi è piaciuto tanto, troppo tirato per le lunghe con l'indecisione, secondo me non ce n'era dall'inizio, però è vero che si legge in fretta, è scritto benissimo. Ho letto anche io che prosegue, anche se come finale penso di potermi accontentare

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Chiara, concordo perfettamente con te ;). "Troppo tirato per le lunghe" è un'espressione perfetta per riassumere questo libro. Do la colpa a Kiera che prima diceva di noi poi di sì poi di no poi di sì. Ha fatto ammattire Kellan, Denny e pure noi lettori, diamine. E mi chiedo come abbia fatto l'autrice a scrivere un personaggio del genere. Cavolo, ma la vedi pure tu quant'è instabile la tua protagonista, no?!!

      Elimina
  7. Ahahahah Vi, oh santi numi mi hai fatto sbellicare con la descrizione di lei. E non mi avevi detto che era così questo romanzo..bene, sò già che non lo leggerò mai perchè mi fido di te, altrimenti io sarei capace di dargli anche zero!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma io non ho detto di non leggerlo ahahahahah!!!!!! Mi fai sentire in colpa così ihihihih ;). Però secondo me tu quella la odieresti più di me e poi so con chi te la prenderesti o________O

      Elimina
  8. hahhaha bellissima recensione non posso che trovarmi assolutamente d'accordo.... io l'ho appena recensito e mi hanno consigliato di venire qui perchè le nostre idee su questo libro coincidono, ottima recensione un bacio <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Martina!! Grazie mille! Sono contenta che la recensione ti sia piaciuta :D
      Adesso vengo a leggere la tua!!

      Elimina

Caro lettore, leggere un tuo commento è per me una cosa preziosissima. Se il post ti è piaciuto lascia un segno del tuo passaggio, prometto che ti risponderò presto, e se ti va condividilo su Google+.
P.S. Se volete affiliarvi con Libri D'incanto mandatemi una mail o lasciate un commento nella sezione del menù "Affiliazioni". Non nel post, per favore.
P.P.S. Se volete farmi conoscere i vostri giveaway mandatemi semplicemente una email. Grazie ^-^