mercoledì 30 luglio 2014

Recensione: "I love Hollywood" di Lindsey Kelk

Cari lettori incantati come state? Come procede il vostro autunno? Ops…volevo dire come procede la vostra estate??? I vostri pomeriggi sono accompagnati dalla pioggia? Le vostre serate sono rovinate da improvvisi temporali e venti freschi? Il week end al mare sembra un miraggio? Luglio ormai ci saluta con la manina alzata per lasciar spazio ad Agosto e dell’estate 2014 nemmeno l’ombra!!! Non va molto bene per chi, come me, soffre di “meteoropatia”…continui sbalzi di umore, raffreddori notturni e nervosismo perenne. Questa è l’immagine della Iris di oggi pronta con una nuova recensione…eh ahimè premetto che sarò molto diretta, abbastanza scontrosa, poco diplomatica e molto molto delusa dal libro che ho appena finito di leggere. Ma non prendetevela con me…è colpa del tempo!

Celebrity, glamour e spiagge assolate: qualunque ragazza perderebbe la testa!

Titolo: I love Hollywood
Autore: Lindsey Kelk
Anno pubblicazione: edizione del 2014
Editore: Newton Compton
Pagine: 352
Prezzo: € 9,90

E se la stella di Hollywood brillasse per te?
Angela Clark ha iniziato una nuova, entusiasmante vita a New York: ha un compagno premuroso e un lavoro interessante come blogger e giornalista. Tutto sembra andare per il meglio, finché la direttrice della rivista per cui scrive le chiede di andare a Hollywood a intervistare una celebre star del cinema: l’affascinante James Jacobs.
E così Angela parte alla volta della West Coast, sognando la meravigliosa spiaggia di Malibu e lo shopping sfrenato a Rodeo Drive. Una volta giunta a destinazione, però, scopre che la vita delle celebrità non è così glamour come appare. E quando gli onnipresenti paparazzi la immortalano con James in qualche scatto piuttosto compromettente, non sarà facile per lei convincere il suo capo - ma soprattutto se stessa - e il suo fidanzato che si tratta solo di un piccolo, innocente malinteso, forse...

RECENSIONE
Vi ricordate la simpatica e spassosa Angela Clark? Ecco, dimenticatela! I love New York di Lindsey Kelk (recensito qui) è stata una lettura piacevole e divertente che mi auguravo fosse la premessa di una serie fresca e spensierata a marchio Newton Compton. Purtroppo, come spesso succede, sono rimasta profondamente delusa dal seguito di questo romanzo. I love Hollywood non mi ha per nulla coinvolta anzi ho fatto fatica ad arrivare alla conclusione senza imprecare. Ma l’aspetto davvero spiacevole è che questa lettura ha completamente capovolto l’idea e le simpatie che avevo dei vari protagonisti…e non mi capita tanto spesso.
Abbiamo conosciuto Angela Clark in I love New York e da subito ci ha catturato la sua goffaggine e la sua simpatia. Diciamolo…un pochino ci ha intenerito con la sua storia d’amore finita in mille pezzettini. Tradita dal suo fidanzato storico, scoperto in fragrante al matrimonio della sua migliore amica e tradita dai suoi amici che “sapevano” ma “tacevano”, Angela Clark decide di abbandonare l’Inghilterra per un po’ volando dritta negli Stati Uniti, direzione New York City. Ottima scelta direi, anche se con pochi soldi in tasca e neanche un amico per trovare appoggio.
Ma l’inglesina ha comunque dimostrato carattere, conquistando nuovi amici, trovando un lavoro poco redditizio ma divertente (gestire un blog per motivi di lavoro non mi sembra davvero male) e soprattutto riavvicinandosi all’amore. Anzi, a dire il vero, nonostante il tradimento del fidanzato storico, la nostra Angela fin da subito si è mostrata molto disponibile a nuove conoscenze. Alle prese con ben due relazioni parallele, l’abbiamo lasciata fare la sua scelta finale preferendo il rocker all’uomo in giacca e cravatta. Di nuovo ottima scelta.

In questo secondo libro ritroviamo Angela decisamente cambiata, ambientatissima a New York, restyling consolidato e tutta cuoricini con Alex, leader di una band rock. In effetti l’inizio premette bene, il dubbio più forte che assale il lettore è <<chi dirà le fatidiche due parole “ti amo” per primo? Sarà Angela a confessare il suo amore ad Alex? O sarà lui capace di farlo? >>. Dubbio amletico che svanisce nelle tristissime e poco romantiche pagine successive. Il concetto di “amore” evapora via lentamente pagina dopo pagina e l’autrice è davvero bravissima a rendere tutto banale e scontato.
Tutto inizia con una nuova Angela, una ragazza che sembra aver raggiunto ormai la cosiddetta “pace dei sensi”, appagata da un lavoro quasi stabile, circondata dalla compagnia di buoni amici, innamorata ormai di New York ma soprattutto super coccolata da Alex. Ma ahimè ogni idillio è destinato a vita breve. Proprio quando tutto sembra perfetto, un’occasione straordinaria in senso positivo ma anche negativo, bussa praticamente alla porta di Angela: intervistare James Jacobs, un famoso e bellissimo attore di Hollywood. La cara inglesina come potete immaginare, viene sopraffatta dai dubbi, partire o non partire? Accettare o no? Ma in realtà non ha scelta, per mantenere il lavoro e quindi il visto e la sua permanenza negli Stati Uniti Angela è costretta ad accettare.
E quindi, si parte con l’appoggio di Jenny, la migliore amica conosciuta a New York. Spiagge, mare, ragazze con grandi occhiali da sole e ragazzi super abbronzati…questa è Hollywood! Assolutamente diversa dalla fredda ed “elegante” New York. E assolutamente diversi sono anche James ed Alex. Siete persone molto sveglie cari lettori incantati quindi avrete capito che la nostra Angela non resterà per nulla indifferente al fascino di James. Bel pasticcio. Soprattutto se hai il capo che si aspetta un intervista esclusiva, un’amica con te che invece di aiutarti ti butta sulla “cattiva strada” e un ragazzo troppo distante per confortarti. E soprattutto se sei un impiastro di ragazza.

Odio quando gli scrittori cercano di stravolgere completamente l’immagine di un personaggio (che tra l’altro hanno inventato loro)…avete presente? Ragazze quasi suore che diventano delle vere e proprie ragazzacce, ragazzi super stronzi ridotti a straccetti smielati, personaggi senza pelo sullo stomaco che si trasformano in dei micetti…non va bene. Mi piace il cambiamento, a volte i cambiamenti di carattere mi entusiasmano ma quando è troppo…è troppo. Gli scrittori non dovrebbero forzare questo aspetto. Non si può trasformare un vampiro assettato di sangue in un bamboccio piagnucoloso. Scusate sono forse uscita fuori tema?
Comunque ad Hollywood Angela è un vero disastro di ragazza. Super imbranata, spesso sciocca e tonta, soprattutto molto debole. La ritroviamo spesso sbronza, ubriaca ciucca in situazioni davvero imbarazzanti. Ma santa pazienza la Kelk quando ha scritto questo libro cosa aveva in mente? Leggendolo sembra quasi normale che una ragazza quando qualcosa va un po’ storto si ubriachi per dimenticare. Ma che messaggio è questo? Per non parlare dell’immagine delle donne che ne viene fuori da questo libro. Angela che si deprime ogni volta che vede una ragazza magra perché lei porta la taglia 44, Jenny che ha perso completamente la ragione e diventa sempre più odiosa, viziata e troietta pagina dopo pagina, un’altra che ha fatto la bella vita in tutti i sensi…che tristezza! E dire che questo libro è stato scritto da una donna. Che vergogna. Mi aspettavo di leggere una storia diversa, con una protagonista forte, divertente e grintosa e invece mi sono imbattuta nelle avventure di una ventisettenne confusa, debole e con qualche problema di personalità. In alcune scene Angela cade davvero davvero troppo in basso per i miei gusti.

Vabbè non vado avanti anche perché direi di aver dedicato troppo tempo a questo libro. Una vera delusione rispetto ad I love New York.
Allora, qui le spiegazioni possono essere tre e ve le riassumo brevemente:
1. Il mio pessimo umore di questi giorni ha contribuito in maniera determinante a formulare la mia opinione su questa lettura;
2. Sono troppo affascinata da New York e quindi ho apprezzato il primo libro di questa serie solo perché ambientato nella grande mela altrimenti la mia opinione sarebbe stata diversa e simile a questa recensione;
3. Effettivamente Lindsey Kelk ha deluso parecchio!!!

Banale e deludente!

Se c’è qualcuno tra voi che ha letto questi libri mi aiuti a capirlo!!!!
E comunque lettori incantati di voi mi fido quindi ditemi la vostra opinione…ho bisogno di scoprire cosa ne pensate!!!

10 commenti:

  1. Ciao Iris! Non saprei..non ho letto né questo libro né I love New York, perciò non saprei dirti!
    Ad ogni modo non credo che lo leggerò! Evito come la peste questo genere di libri XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Giusy...uffa..queste letture mi piacciono molto nel periodo estivo ma si rischia di incappare in queste storielle banali

      Elimina
  2. Ciao Iris! questo libro già non mi ispirava,ma la tua recensione mi ha confermato i miei timori...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah ah ah Licia allora ti ho tolto ogni dubbio :)

      Elimina
  3. Ciao Iris ^^ Ahahahah novembre, esci da questo luglio!!! xD
    I love New York mi pareva tanto carino, e se mi capita sotto mano lo leggerò sicuramente, ma anche io non apprezzo i cambiamenti di carattere repentini e, diciamolo, campati per aria u_u un peccato davvero quando la buona prima impressione non viene confermata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah ah ah Rosa...oggi sembra sia uscito il sole...miraggio!!! Comunque la pensiamo proprio allo stesso modo!!!

      Elimina
  4. ciao, non ho letto questi libri ma capisco bene la sensazione, io l'ho provata con il confine dell'eternità e ancora mi pesa! E anche il tempo può fare danni, l'umore ne risente. Comunque io ti credo sulla parola e se leggerò il primo di sicuro non leggerò questo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Chiara...non mi dire così...davvero il confine dell'eternità ti ha deluso così tanto?

      Elimina
  5. Ciao Iris, che peccato.. purtroppo capita spesso che i seguiti di un libro che abbiamo apprezzato poi ci deludano :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eli hai ragione capita spesso...troppo spesso ahimè :(

      Elimina

Caro lettore, leggere un tuo commento è per me una cosa preziosissima. Se il post ti è piaciuto lascia un segno del tuo passaggio, prometto che ti risponderò presto, e se ti va condividilo su Google+.
P.S. Se volete affiliarvi con Libri D'incanto mandatemi una mail o lasciate un commento nella sezione del menù "Affiliazioni". Non nel post, per favore.
P.P.S. Se volete farmi conoscere i vostri giveaway mandatemi semplicemente una email. Grazie ^-^