giovedì 11 settembre 2014

Un libro una canzone # 37

“E se fosse lui quello giusto?” è una di quelle poche letture che mi ha fatto ricredere!!! Notoriamente sono una “lettrice piuttosto difficile”…sono pochi i libri che mi entrano nel cuore, di solito assegno una certa importanza alla cover (lo so, lo so, non fate quelle facce) e non resto sempre colpita dalle trame.
Cari lettori incanti, confesso! A volte vago per ore in libreria senza trovare niente di interessante! E Violet ne sa qualcosa! Quando poi una lettura non mi colpisce subito ai primi capitoli il mio umore diventa nero nero e la voglia di lanciare il libro dalla finestra mi tenta!
E così è successo per questo romance della Phillips che ho terminato ieri!!! Leggendo i primi capitoli mi sono ritrovata completamente infastidita dai personaggi e con una voglia matta di buttare tutto nel tritacarte (SACRILEGIO!!! Non farei mai del male ad un libro)!!! Ma poi sono tornata in me e ho deciso di approfondire la lettura (anche perché mi è sembrato di avere una visione: la faccina arrabbiata di Violet che mi osserva a braccia conserte e l'indice puntato di Francy che mi invita a continuare)… e quindi sono andata avanti! Per fortuna.
Una lettura frizzante, provocante, piccante al punto giusto e soprattutto…divertente!!! Per questo oggi la mia rubrica la dedico alla Phillips.

UN LIBRO

Jane Darlington è una professoressa di fisica dedita al lavoro, intelligente e brillante ma poco fortunata in amore. A dire il vero lo studio e la carriera hanno da sempre occupato gran parte della sua vita e il giorno del suo trentaquattresimo compleanno si ritrova tristemente sola senza alcuna persona cara accanto. Difficile la vita per chi nasce con un quoziente intellettivo assolutamente al di sopra della media. Le cosiddette menti geniali infatti sono spesso persone solitarie troppo brillanti e intelligenti per godersi le cose semplici della vita. Questo aspetto di Jane è ciò che emerge dai primi capitoli: una donna che ha passato la vita a studiare e che a 34 anni si ritrova ad avere una crisi. Queste caratteristiche me l’hanno resa a primo impatto non antipatica ma “noiosa”, “distante” un personaggio cui è difficile legarsi. Ma poi il carattere più divertente di Jane esce fuori e pagina dopo pagina ci si affeziona alla professoressa nerd, nonostante il suo folle piano di avere un figlio con Cal Bonner senza però metterlo al corrente del fatto. Idea stramba vero? Cal Bonner è bellissimo, affascinante, un maestoso giocatore di football, il candidato ideale per essere il padre di suo figlio…ma il piano diabolico di Jane prevede che…lui non debba mai scoprire di avere un figlio con lei, frutto di un incontro studiato ma senza importanza! Folle, ma in fondo quello che vuole Jane è semplicemnte un figlio da un uomo non troppo brillante, niente di più…nessun coinvolgimento, nessun sostegno. Ma … se Cal Bonner fosse meno stupido del previsto? Bel problema cara Jane. E se la professoressa fosse meno seriosa e noiosa del previsto? Bel problema caro Cal. In fondo voi come immaginereste mai una geniale laureata in fisica? Una donna dai capelli arruffati con dei grandi occhiali neri sul naso e un cattivo gusto nel vestire (se mai ci fosse qualche laureata in fisica a leggere il post perdoni il mio qualunquismo)… ma se dietro quell’aspetto ci fosse anche un po’ di sensualità’?

E se fosse lui quello giusto, pag. 357  -  Serie: Chicago Stars #3
<<Adoro Mozart, Vivaldi, Chopin, Rachmaninov. A mia nuora piace il rock classico. Qualche volta balliamo.>>
<<Tu e…Jane?>>
<<Ha una vera e propria passione per Rod Stewart.>> Lynn si mise a ridere. <<Ogni volta che mettono un suo pezzo alla radio, devo lasciar perdere qualsiasi cosa stia facendo per ballare con lei. Fa così anche con qualche gruppo nuovo, delle band di cui tu non avrai mai sentito parlare. A volte le viene questo bisogno di ballare. Credo che non l’abbia fatto spesso da piccola>>.
 
E allora Rod Stewart sia…
 
UNA CANZONE
Titolo: Do Ya Thing I’m Sexy
Artista: Rod Stewart 
Anno pubblicazione: 1978
Album: Blondes have more
Genere: disco/rock
Durata: 5 mine 28 sec

E se fosse lui quello giusto, pag. 179
<<Non mi serve il tuo permesso per comprare una macchina, Cal. Ho intenzione di farlo in ogni caso, che ti piaccia o no.>>
Le rivolse un’occhiata letale con i suoi spietati occhi da guerriero. <<Sì, come no.>>
Decisamente esasperata e con nessuna voglia di intraprendere una vera e propria battaglia, Jane si voltò verso la porta. L’indomani avrebbe fatto ciò che desiderava e Cal Bonner avrebbe dovuto farselo andar bene. <<Per il momento ne ho abbastanza di te. Buonanotte.>>
<<Non piantarmi in asso in questo modo!!>> Cal fu così rapido che Jane non lo vide arrivare e, prima che potesse uscire dalla stanza, la bloccò. <<Mi hai sentito?>>
Jane si mise le mani sui fianchi e gli puntò gli occhi addosso. <<Ehi, stà lontano da me!>>
Trascorsero alcuni secondi carichi di tensione. Cal aggrottò la fronte e contrasse le labbra, ma allo stesso tempo Jane notò una sorta di trepidazione nei suoi occhi, come se volesse lottare con lei. Era decisamente sbalorditivo. Jane era abituata alle persone che evitavano i conflitti, mentre Cal sembravano piacere e, con sua sorpresa, aveva decisamente voglia di continuare.
Ma prima che ne avesse l’occasione, Cal abbasso lo sguardo e arricciò un angolo della bocca. <<Pippo.>>
L’aveva chiamata in molti modi, ma mai così, e Jane si infuriò. <<Cosa hai detto?>>
<<La tua camicia da notte.>> Cal allungò la mano e, con la punta del dito, tracciò la figura sul suo seno.
<<Pippo.>>
<<Ah>> La rabbia di Jane si placò.
*** 
Avete letto la serie della Phillips?
Bè.... se non lo avete fatto cosa state aspettando?

21 commenti:

  1. *-* devo assolutamente leggere qualcosa di questa Phillips! La vedo ovunque!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Giu :) io sono stata "costretta" da Violet a leggere la phillips e mi sono subito innamorata del suo stile...diretto...un po' piccante...divertente!!!

      Elimina
  2. Aaahhh cosa sentono le mie orecchie!!! Stavi per abbandonare questo romanzo, ma nuooooo Iris xD E' stato il primo della Phillips che ho letto, e anche se all'inizio mi sembrava tutto alquanto "strano", non sono riuscita a staccarmi dalla lettura fino alle 2 e mezza di notte XD Bello, bello, mi è piaciuto davvero tanto, e anche gli altri della serie non sono da meno! Ho recuperato i primi due, e ora devo buttarmi sul quarto "Un piccolo sogno", e non vedo l'ora ^-^
    Ah, comunque, Rod Stewart non è il mio genere, ma adoro questa canzone :3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahhhhh Rosa confesso!!! Poi per fortuna però sono arrivata verso metà del libro restando sveglia fino a tardi ahimè per capire cosa sarebbe successo tra Cal e Jane! Ora ho iniziato un piccolo sogno...

      Elimina
  3. Cara Iris, la copertina è troppo simpatica e la canzone che hai scelto è perfetta...adoro Rod!:D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mmmm la copertina non mi piace molto però la canzone è troppo carina cara Indil...si balla!!!

      Elimina
  4. Ma volevi lanciare il libro mio? Brutta disgraziata :o
    In effetti me la immagino pure io Francy in quel modo..... ogni volta che mi stressa per leggere un libro che LEI ha adorato -_-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ovviamente quando dico "lanciare un libro dalla finestra" parlo in senso metaforico....userei il balcone per lanciarlo diretto in camera tua!

      Elimina
    2. Violetta, io non ti stresso mai brutta rompiscatole!

      Elimina
  5. Mai letto nulla della Philips, e non so se sia propriamente il mio genere :3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao Nic anche io pensavo non fosse il mio genere...ma devo ricredermi!

      Elimina
  6. Ahahah tesoro siamo proprio io e Violet!! Se non continuavi, la visione avrebbe preso vita e io e Violet ti avremmo perseguitato per sempre (ricordatelo in futuro :) ) Brava che l'hai concluso e sono felicissima ti sia piaciuto!!!! Bellissimo accostamento con la canzone di Rod!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ihihihih Francy non so perchè quando leggo la Phillips ti penso ahahah :) la canzone di Rod mi piace molto e mi fa ridere associata a Jane

      Elimina
  7. Ho letto questo libro molto tempo e mi è piaciuto, anche se non è quello che preferisco tra la serie Chicago Stars...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Licia! Mi hanno detto che i successivi della serie Chicago Stars sono i più belli...tu quale ai preferito?

      Elimina
    2. è difficile, ce ne ne sono due o tre che preferisco, ma se dovessi sceglierne uno direi Il lago dei desideri che è stato anche il primo che ho letto della Phillips...dolce, tenero e romantico, come piace a me!!
      Mi sono piaciuti moltissimo anche Un piccolo sogno e Lady Cupido.
      Adesso mi manca solo "Seduttore dalla nascita" che leggerò appena avrò tempo...

      Elimina
    3. Del lago dei desideri ho letto moltissimi commenti positivi e anche Violet me ne ha parlato benissimo!!! Non vedo l'ora di leggerlo!!!

      Elimina
  8. Sento parlare moltissimo di questa autrice.. non ho ancora letto nulla di suo ma sono molto incuriosita!Bellissima la canzone.. anche a me viene voglia di ballare ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Eli...bellissima la canzone...comunque l'autrice ha uno stile semplice e diretto devi leggere qualcosa assolutamente!

      Elimina
  9. Ciao bella!!..io ancora non ho letto niente di quest'autrice..ma ne sento parlare sempre bene che devo decidermi anch'io!!^_^...
    Un bacione..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Sele :) devi assolutamente leggere anche tu qualcosa della Phillips :) a presto baci

      Elimina

Caro lettore, leggere un tuo commento è per me una cosa preziosissima. Se il post ti è piaciuto lascia un segno del tuo passaggio, prometto che ti risponderò presto, e se ti va condividilo su Google+.
P.S. Se volete affiliarvi con Libri D'incanto mandatemi una mail o lasciate un commento nella sezione del menù "Affiliazioni". Non nel post, per favore.
P.P.S. Se volete farmi conoscere i vostri giveaway mandatemi semplicemente una email. Grazie ^-^