venerdì 19 dicembre 2014

RECENSIONE: L'amore che viene di Lisa Kleypas

Buon pomeriggio lettori incantati, come state? Scusate l'assenza dei giorni scorsi ma sono stata molto impegnata e non ho potuto dedicarmi al blog come avrei voluto. Ho qualche post in arretrato e quindi diverse cose di cui parlarvi ma lo farò con calma e prima del Natale. Oggi sono qui perché devo assolutamente raccontarvi delle sensazioni che ho provato leggendo "L'amore che viene" di Lisa Kleypas. Conosco quest'autrice da anni, essendo molto famosa per i suoi romance contemporary e historical, ma non avevo mai letto nulla di suo finché tra le mani non mi è capitato questo, e a fine lettura ho scoperto di aver trovato un'altra autrice che adoro.

Titolo: L'amore che viene
Autore: Lisa Kleypas
Editore: Leggereditore
Pagine: 576
Prezzo: € 14,00
Dopo la fine della Guerra civile americana, Heath Rayne, affascinante e volenteroso uomo del Sud, decide di trasferirsi a Concord, Massachussets, e di rifarsi una vita. Quando vede per la prima volta Lucinda Caldwell e se ne invaghisce, non può immaginare che di lì a poco i loro destini si sarebbero incrociati indissolubilmente. Allontanatasi da casa dopo un litigio con il suo promesso sposo, Lucinda rischia di affogare nelle acque gelide di un fiume. Sarà Heath a salvarle la vita e a prendersi cura di lei durante la tempesta di neve che impedisce loro di tornare a casa. Lucinda capisce subito che Heath non è come gli altri uomini che ha incontrato nella sua vita: è impetuoso, ironico, sensuale. Sa che è in grado di strappare ogni brandello di resistenza che lei stessa oppone al desiderio che le arde dentro e che può regalarle sensazioni che non ha mai provato. Ma sa anche di essere promessa a un altro uomo.
A causa della sua impulsività, Lucinda Caldwell sta per annegare nelle gelide acque di un fiume. E' appena stata in Connecticut, a trascorrere del tempo con gli zii, quando ha deciso di anticipare la partenza per tornare a casa da suo padre e dal suo fidanzato, Daniel con il quale aveva avuto un litigio. Il peso della gonna e della sottoveste la trascinano sempre più a fondo finché una morsa brutale l'afferra per i polsi e la riporta a galla. In suo aiuto è accorso un affascinante uomo del Sud, Heath Reyne. Heath ha abbandonato la sua terra d'origine, la Virginia dopo aver combattuto durante la guerra civile. Vive a Concord, in Massachusetts, da un anno ed è sempre stato attratto da Lucinda. Non è visto di buon grado dai cittadini nordisti, ma la sua vita scorre tranquillamente senza nessuno a dargli fastidio. Biondo, con gli occhi azzurri, alto e con la pelle abbronzata tipica della sua terra, Heath porta Lucinda nella sua casetta per riscaldarla e tenerla al riparo dalla tormenta. Dopo quel "piccolo" incidente i due tornano alla propria vita eppure non possono fare a meno di incrociarsi alle riunioni cittadine, per strada, o al negozio del padre di Lucinda. Lucinda è molto attratta da Heath e cerca in tutti i modi di reprimere quel forte desiderio, ma le è impossibile quando lui le ruba baci di nascosto o la provoca con battute ironiche e seducenti. E quando entrambi vengono scoperti, il peso dello scandalo è troppo da sopportare per Lucinda che accetta così la proposta di matrimonio di Heath. Un matrimonio fatto di alti e bassi, tra le continue assenze di Heath e i dubbi di Lucinda sul loro rapporto. Passa un pò di tempo ma i due riescono finalmente a superare le loro divergenze, iniziano a conoscersi meglio, a diventare sempre più uniti, inseparabili, ma dichiarare il proprio amore non è facile sopratutto quando si hanno ancora tanti ostacoli da affrontare. 
Cover originale
Una delle cose che ho amato moltissimo durante la lettura è stata l'ambientazione. Ci troviamo a Concord, in Massachusetts, esattamente dopo la fine della guerra civile. Esistono ancora moltissimi contrasti tra Nord e Sud, la guerra è finita e si pensa alla Ricostruzione. Heath è un uomo che incarna la sua terra, il Sud. Con la sua ironia, la sua solarità, la sua pelle perennemente abbronzata dal sole della Virginia è in netto contrasto con il popolo nordista, freddo e pragmatico. Heath soffre ancora per le cicatrici che gli ha causato la guerra ed ha un forte senso di giustizia. Lucinda, invece, è ribelle e incontentabile. Durante il matrimonio con Heath conosciamo una ragazza immatura e viziata. Non ho avuto simpatia per lei in quella parte della storia ma ben presto le cose cambiamo quando Heath diventa direttore de L'examiner, un famoso giornale di Boston. Lasciano Concord e si trasferiscono a Beacon Hill, un noto quartiere della città. Tutto fila liscio fino a quando non compare nella vita della coppia una vecchia fiamma di Heath decisa a mettere fine al loro rapporto. 
Vi avevo parlato del fatto che Lucinda non mi era molto simpatica a un certo punto. Troppo immatura, troppo ragazzina per un uomo come Heath. Ecco, durante il matrimonio, quando finalmente la coppia riesce a trovare un equilibrio, Lucinda diventa più sicura di sé, più donna, più altruista ed è proprio lei a prendere in mano le redini del rapporto in modo che fili tutto liscio. Mi piace il suo carattere buono e mai vendicativo, mi piace la sua presenza forte al fianco di Heath, come lo sprona a non abbandonare mai le sue idee e come gli sta vicino durante una brutta malattia. Heath, invece, cambia in modo brusco. Lo abbiamo conosciuto, ironico e  seducente e lo ritroviamo come un uomo d'affari orgoglioso e dispotico. Ci sono rimasta male dal suo atteggiamento così ambiguo. Nonostante questo il romanzo mi ha catturato fin dalle prime pagine, non l'ho trovato mai noioso perché ero incantata dalla storia, dai molteplici personaggi. Ho amato la figura di Daniel, amico di Heath e vicedirettore de L'Examiner, perché ha un carattere tenebroso, a volte duro, ma sincero, e non sono rimasta stupita quando ho scoperto i suoi veri sentimenti. Mi sarebbe tanto piaciuta una storia su di lui visto che la meritava. Il romanzo è purtroppo un stand-alone ed uno dei primissimi libri scritti dalla Kleypas quando aveva soli vent'anni. All'inizio del racconto troviamo una  nota dell'autrice in cui si scusa per la giovinezza e l'inesperienza della scrittura. Mah! E' il primo romanzo che leggo di quest'autrice e non conosco i suoi lavori precedenti ma sta di fatto che ho trovato la storia piacevole e bellissima nel più "bel periodo storico americano". Forse la prima parte è stata meglio della seconda e magari qualche personaggio andava più approfondito, ma io l'ho trovato un ottimo libro. I dialoghi erano interessanti e la storia molto lunga e ben costruita. Leggerò sicuramente altri libri della Kleypas, forse la serie Travis, una delle più conosciute e amate dalle lettrici. 

Davvero ma davvero bello

****
Carissime, cosa ne pensate? So di aver scritto una pergamena ma avevo così tante cose da dirvi sul libro che sicuramente ne ho saltate delle altre. Avete letto qualche libro della Kleypas? Vi ispirano i suoi romanzi? Fatemi sapere e come sempre vi auguro un bellissimo weekend! A lunedì con una bella sorpresa per tutte le lettrici di Dean Lucas ;)

15 commenti:

  1. Ho letto il titolo e per poco non mi strozzavo! TU, come hai potuto farmi questa sorpresa??!! Sei incorreggibile! A parte questo, sono davvero, DAVVERO contenta che abbia iniziato questo percorso con la Kleypas e...che dire, benvenuta nel club della kleypassine!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma non lo avevi capito?? Lo avevo messo pure tra le prossime recensioni!!
      Mi sembrava strano che non avessi detto niente -_-
      Sei una scemottina molto disattenta >_<
      Kleypassine non si può sentire ma adoro questo club :D

      Elimina
    2. Ahahah dire che sono rimbambita è meglio ^_^

      Elimina
  2. Conosco la Kleypas solo di nome ma non ho mai letto nulla di suo!Devo dire che mi affascina molto l'ambientazione ed il periodo in cui la storia si sviluppa.. terrò a mente questo titolo se mi verrà voglia di leggere qualcosa di questa autrice :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eli, devi leggere questo libro perché l'ambientazione è favolosa. Poi la storia non è per nulla scontata anzi... Io di quest'autrice vorrei leggere anche qualcosa di contemporaneo come la serie Travis ma sono molto indecisa con quella storica delle Audaci Zitelle ^-*
      Vedremo...

      Elimina
  3. Oh, finalmente hai letto la Kleypas! Come sai a me questo non era piaciuto tantissimo purtroppo, ma come te mi è piaciuta l'ambientazione e il periodo storico (per una che ama Via col vento è il top!), ma i personaggi e le vicende non mi hanno convinto del tutto, come se fossero scollegate tra loro non so u.u
    Della Kleypas ho adorato le serie Friday Harbor e Travis, mi raccomando leggitele! Un baciotto Violet <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Rosellina anch'io amo Via col vento e proprio per questo mi è piaciuto tanto il libro!! Chissà com'era vivere in quel periodo difficile :o
      Ma come mai stavolta siamo in disaccordo su un libro? Io l'ho adorato e non ci ho trovato grossi difetti, però la storia poteva essere meglio intrecciata e qualcosa più approfondita, ma fa nulla. Non vedo l'ora di leggere le altre sue serie *-*

      Elimina
  4. Mi piace moltissimo questo libro, voglio leggerlo al più presto!!! Mi ha incuriosito l'ambientazione e Heath...Violet ottima recensione come sempre capo!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Iris ^-^
      Questo è uno di quei libri che potrebbero proprio piacerti :D

      Elimina
  5. Sono contentissima che ti sia piaciuta la Kleypas!! Per me è una garanzia. Benvenuta nel club. Il primo che lessi fu Sognando te e ne rimasi folgorata! Forse proprio perché fu il primo e quindi la scoperta di questa autrice, che è rimasto il mio preferito, ma anche gli altri che ho letto fino ad ora non mi hanno delusa. Spero sia lo stesso per te. Sono curiosa di sentire le prossime recensioni :-)
    Un bacione!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sognando te lo voglio leggere anche se in realtà mi ispirano tutti i libri della Kleypas :)
      Lo metto in lista e spero di ricordarmelo.... nel caso ci sei tu a farlo vero? ^-*
      Se non ti hanno delusa nemmeno gli altri allora posso solo immaginare come saranno *______*

      Elimina
  6. mi devo cimentare anche io con gli storici di quest'autrice, nelle vacanze lo faccio, prometto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Davvero? Non so per quale motivo ma ero sicura che li avevi già letti :o
      Fammi sapere in quale ti cimenti e poi dimmi com'è *-*

      Elimina

Caro lettore, leggere un tuo commento è per me una cosa preziosissima. Se il post ti è piaciuto lascia un segno del tuo passaggio, prometto che ti risponderò presto, e se ti va condividilo su Google+.
P.S. Se volete affiliarvi con Libri D'incanto mandatemi una mail o lasciate un commento nella sezione del menù "Affiliazioni". Non nel post, per favore.
P.P.S. Se volete farmi conoscere i vostri giveaway mandatemi semplicemente una email. Grazie ^-^