mercoledì 28 gennaio 2015

RECENSIONE: Stringimi più che puoi di Gail McHugh

Buondì lettori, finalmente l'influenza ha abbandonato questa casa e posso tornare ad occuparmi di alcune recensioni che avevo in arretrato. Il libro di cui vi parlo oggi s'intitola Stringimi più che puoi, primo di una duologia scritta dall'autrice Gail McHugh. I protagonisti sono Emily Cooper e Gavin Blake e la storia si incentra su un triangolo amoroso. Ora, voi sapete che io i triangoli non li digerisco eppure questa volta c'è un ma...

Titolo: Stringimi più che puoi  
Autore: Gail McHugh 
Editore: Newton Compton
Pagine: 384
Prezzo: € 9,90
Emily Cooper si è appena trasferita a New York, dove è pronta a iniziare una nuova vita. Ad attenderla nella sfavillante Manhattan c’è il suo fidanzato, Dillon Parker. Dillon è così gentile, dolce e premuroso: le è stato sempre vicino e l’ha aiutata a superare il lutto per la morte di sua madre. Ora Emily non può immaginare di vivere senza di lui. Poi, improvvisamente, Emily incontra Gavin Blake. Bello, misterioso, ricco, affascinante, Gavin è un uomo pericoloso, che può avere qualsiasi donna ai suoi piedi. Il loro incontro è breve, magnetico. Basta a infiammarle i sensi e a impedirle di pensare ad altro per giorni interi. Poi, quando per caso si incontrano di nuovo, l’attrazione tra loro è innegabile. Lei tenta di resistergli, ma lui è deciso a non lasciarla andare... Ed è disposto a tutto pur di possederla.
Dopo la morte della madre, Emily Cooper si trasferisce a New York per condividere l'appartamento con la sua migliore amica, Olivia. E' fidanzata da tempo con Dillon, un ragazzo all'apparenza gentile e premuroso che le è stato accanto durante la malattia del genitore. A New York Emily ha intenzione di cominciare una nuova vita accanto all'uomo che ama e lasciarsi alle spalle il passato. Trova lavoro presso un ristorante italiano al centro di Manhattan e durante una commissione incontra l'affascinante e bellissimo Gavin Blake. Gavin è irresistibile e malizioso ed è molto attratto da Emily, ma non sa che lei è la ragazza di uno dei suoi più cari amici. Emily, dal canto suo, non riesce a rimanere indifferente di fronte a "Mr Bello da Morire" eppure non può tradire Dillon, nemmeno se Gavin le ronza intorno e cerca di attirare la sua attenzione con sguardi seducenti e battute provocanti. Ma se Dillon non è il ragazzo che lei credeva che fosse e Gavin, invece, l'uomo che ha sempre sognato?
Prima di leggere questo romanzo ho sentito molti pareri positivi al riguardo che non hanno del tutto dissipato quella nota di avversione che ho verso i triangoli. Di solito le autrici si ritrovano a dover gestire una protagonista che ha paura della sua stessa ombra e che alla fine risulta essere prepotente e viziata, ma non in questo caso. Emily è una protagonista assolutamente normale, bella, senza essere provocante, dolce e bisognosa dell'affetto del suo fidanzato, Dillon. Dillon è un personaggio negativo che si rivela fin dall'inizio un traditore che fa leva sui punti deboli della protagonista, ed è proprio per questo che io non riesco a considerare il libro come uno di quei triangoli che ti fanno strappare i capelli. No! Casomai i capelli li strapperei a Dillon perché fin dall'inizio, il mio cuore da lettrice, ha sempre tifato per Gavin. Emily, ha il difetto di essere fiduciosa e cieca di fronte all'ovvio. Crede di amare Dillon, gli è grato per esserle stato accanto nel momento più difficile della sua vita e non vuole rovinare il loro rapporto per un'infatuazione, anche se potente, come quella che prova per Gavin.
Eh ragazze mie... Gavin. Gavin Blake è il Cam Hamilton versione adulta. Non è quell'uomo dispotico che vuole vedere la sua amata rinchiusa dentro una gabbia d'oro ma è tutto il contrario. E' terribilmente attraente, schietto, audace, comprensivo, dolce e gentile al punto giusto, ed è praticamente impossibile resistergli eppure Emily riesce a farlo con tutte le sue forze. E qui siamo alla nota dolente. Emily si rifiuta di aprire gli occhi di fronte all'infedeltà e all'atteggiamento da prepotente di Dillon. Lo perdona fin troppo per le sue assenze improvvise o per il modo in cui spesso la umilia anche di fronte agli amici. Ecco questa parte del romanzo non l'ho apprezzata. Mi sono piaciuti i personaggi secondari, anche perché hanno cercato in tutti i modi di spingere la nostra protagonista tra le braccia di Gavin e quando finalmente Emily si getta tra quelle braccia è tutto così naturale e bello da cancellare il resto. Ma l'ombra di Dillon è sempre in agguato e non sarà facile nascondergli la verità.
Secondo volume
Il finale mi ha lasciato del tutto insoddisfatta, la storia si interrompe bruscamente e sul più bello. Gavin Blake è senza dubbio il personaggio più interessante del libro ed è proprio grazie alla sua presenza che ho divorato le pagine in pochissimi giorni. Ero tentata anche di riprendere il libro daccapo tanto mi mancava. Questo ragazzo ha dimostrato una pazienza e una tenacia nei confronti di Emily non indifferenti. A un certo punto mi ha spezzato il cuore e avrei voluto prendere lei e gettarla alle ortiche! Il secondo e ultimo volume esce a fine marzo e io non sto più nella pelle per la voglia di sapere. Sono sicura che la storia prenderà una piega del tutto inaspettata perché ho letto le prime pagine in inglese e ho pensato "noooo non può andare così". Vi dico un ultima cosa, non lasciatevi fuorviare dalla copertina perché il libro contiene sì delle scene erotiche ma non volgari o da nausea anzi, si possono leggere tranquillamente. Qui ci troviamo di fronte a un contemporary romance e non a un erotic quindi vi consiglio di dargli una possibilità anche solo per conoscere Gavin Blake. Sono sicura che vi farà perdere del tutto la testa...

Prima che Emily potesse ritrarsi, Gavin le cinse la vita e le asciugò le lacrime dal viso. <<Sei fatta per stare con me, e lo sai. L'hai detto tu stessa che mi senti vicino quando non sono con te>>. Abbassando la testa la guardò dritto negli occhi, e con voce bassa disse: <<Dio, Emily, ti prego... Devi darci una possibilità. Permettimi di prendermi cura di te. Permettimi di amarti>>.

La serie è composta da:
1. Stringimi più che puoi (Collide)
2. Perché ci sei tu (Pulse) - uscita 26 marzo 2015

****
Cosa ne pensate? Vi ho incuriosito un pò? Avete intenzione di leggerlo oppure no? Non trovate che la cover del secondo volume sia meravigliosa? Ah non vedo l'ora di averlo tra le mani. 

12 commenti:

  1. Ah ah non vedevo l'ora di leggere la tua rece!! Ti adoro, lo sai che ti adoro, vero? Perchè cozziamo e non siamo mai d'accordo :) Però sei la mia scemottina preferita lo stesso! Io ho odiato Emily dall'inizio alla fine e mi sono innamorata di Gavin solo a conclusione del libro :) Ma tanto sai già che io sono la perfidia esigenza fatta persona :) Comunque anche io voglio assolutamente leggere il seguito, magari cambierò idea!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahah! Ricordo perfettamente la tua recensione e il tuo voto e ho pensato "adesso quando lo leggerà dirà com'è possibile?" ;D Emily a volte l'avrei strozzata perché è troppo ingenua e fiduciosa e capisco bene la tua motivazione. Ma Gavin!! Io l'ho amato fin dall'inizio *-* Comunque il romanzo nasconde più di qualche difettuccio ma a me è piaciuto ;p

      Elimina
  2. Okay, okay. Mi hai incuriosita U.U
    è da tanto che non leggo uno ya e sinceramente mi piacerebbe leggerne qualcuno :3 questo sembra molto carino!! E poi se mi paragoni il personaggio maschile al mio Cameron come posso non leggerlo!? *_*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahah ma no Giù!! Questo non è un young adult tutt'altro!!
      Gavin Black è la versione ADULTA di Cam Hamilton ;D

      Elimina
  3. devo dire che sto sentendo parlare solo bene di questo libro, quindi lo metto in wish...

    RispondiElimina
  4. Questi finali che si interrompono improvvisamente.. che nervoso ahah ;)
    Mi hai incuriosita.. aspetterò anche l'uscita del secondo volume così mi faccio un'idea più completa ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eli, li odio anch'io... non puoi capire!! Per fortuna non dobbiamo aspettare tantissimo per leggere il seguito. Devo dirti la verità... è un romanzo che qualche difetto nasconde ma tutto sommato ha saputo conquistarmi. E poi c'è Gavin... *-*

      Elimina
  5. avevo evitato questo libro come la peste, reduce da il frutto proibito, ma leggendo la tua recensione e anche perchè fra poco esce il secondo magari gli do una possibilità, adesso mi incuriosisce molto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Chiara provaci poi fammi sapere cosa ne pensi ^-^
      Per me non è stato così male :)

      Elimina
  6. Aspettavo anche questa recensione! ^^ Violeeet, ma sai cosa ho scoperto? Che tempo fa avevo puntato il seguito, Pulse, attratta dalla cover originale e infatti ho l'ebook in lingua, e non sapevo che avessero già tradotto il primo >_< Ma mantenere quelle fantasticose cover originali no, eh? U-U Anche se fuorviano col genere.... comunque, credo che lo leggerò perchè 1: mia sorella l'ha prenotato in biblioteca,
    2: Gavin Blake mi ispira bei pensieri,
    3: il triangolo no, ma hai spiegato perchè non è propriamente un triangolo e me gusta,
    4: ho il seguito pronto, quindi anche se il finale è interrotto non mi preoccupo!
    :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pulse ha una cover decisamente intrigante quindi ti capisco!! Pure secondo me dovevano lasciarle originali.
      Gavin è pazzesco, io me ne sono troppo innamorata *-*
      Non è un triangolo nel senso che io odio il ragazzo di lei quindi se lo tradisce mi fa un piacere ahahah ;D

      Elimina

Caro lettore, leggere un tuo commento è per me una cosa preziosissima. Se il post ti è piaciuto lascia un segno del tuo passaggio, prometto che ti risponderò presto, e se ti va condividilo su Google+.
P.S. Se volete affiliarvi con Libri D'incanto mandatemi una mail o lasciate un commento nella sezione del menù "Affiliazioni". Non nel post, per favore.
P.P.S. Se volete farmi conoscere i vostri giveaway mandatemi semplicemente una email. Grazie ^-^