venerdì 27 febbraio 2015

RECENSIONE: Le sette sorelle di Lucinda Riley

Arrivammo davanti a un’alta siepe di tasso perfettamente curata: nascondeva un giardino segreto, affacciato sul lago, che offriva una vista spettacolare del tramonto e delle montagne. Dal gazebo centrale partivano i gradini che scendevano fino a un laghetto d’acqua chiara con fondale sassoso, dove facevamo spesso il bagno da bambine.
da Le sette sorelle
Bentrovati lettori incantati! Con questa fantastica descrizione ho deciso di introdurvi il libro di cui sto per parlarvi oggi e che mi ha catturato anzitutto per la sua splendida copertina blu, profonda ed intensa, e poi per la storia che racchiude! In realtà è il caso di dire le storie che racchiude…perché "Le sette sorelle" è uno di quei romanzi che riesce perfettamente a raccontare la vita di personaggi di epoche diverse legate però da un filo comune che unisce tutto il racconto in un fascio di mistero ed emozioni.

Titolo: Le sette sorelle #1
Autore: Lucinda Riley
Anno pubblicazione: 2015
Editore: Giunti
Pagine: 576
Prezzo: € 9,90
Bellissima eppure timida e solitaria, Maia è l’unica delle sue sorelle ad abitare ancora con il padre ad Atlantis, lo splendido castello sul lago di Ginevra. Ma proprio mentre si trova a Londra da un’amica, giunge improvvisa la telefonata della governante: Pa’ Salt è morto. Quel padre generoso e carismatico, che le ha adottate da bambine raccogliendole da ogni angolo del mondo e dando a ciascuna il nome di una stella, era un uomo di cui nessuno, nemmeno il suo avvocato e amico di sempre, conosceva il passato. Rientrate precipitosamente nella villa, le sorelle scoprono il singolare testamento: una sfera armillare, i cui anelli recano incise alcune coordinate misteriose. Maia sarà la prima a volerle decifrare e a trovare il coraggio di partire alla ricerca delle sue origini. Un viaggio che la porterà nel cuore pulsante di Rio de Janeiro, dove un vecchio plico di lettere le farà rivivere l’emozionante storia della sua antenata Izabela, di cui ha ereditato l’incantevole bellezza. Con l’aiuto dell’affascinante scrittore Floriano, Maia riporterà alla luce il segreto di un amore sbocciato nella Parigi bohémienne degli anni ’20, inestricabilmente legato alla costruzione della statua del Cristo che torreggia maestosa su Rio. Una vicenda destinata a stravolgere la vita di Maia.
Il primo, straordinario capitolo di una serie di sette libri: la conferma del talento di una grande scrittrice.

Ho sempre sentito parlar bene (per essere precisi, ho sempre letto bene) di Lucinda Riley, il cui successo è stato confermato da “Il giardino degli incontri segreti” romanzo che ho sempre guardato con un certo interesse ma che per un motivo o per un altro non ho mai acquistato. Ma quando ho visto la cover di “Le sette sorelle” non ho potuto resistere. Presa da una condizione di ipnosi dettata dal richiamo della copertina blu non ho fatto altro che dirigermi alla cassa e strisciare il bancomat e voilà … il libro è stato mio!
Adesso posso confermare quanto proclamato da altre colleghe blogger…la Riley è davvero una scrittrice avvincente che scrive in maniere fluida però lontana dagli stili cui ci hanno abituato ultimamente molte giovani autrici. Ho ritrovato in lei il linguaggio dei veri autori, un genere letterario moderno ma preciso, ricco di affascinanti descrizioni.


In questo primo romanzo della serie “Le sette sorelle” la Riley ci accompagna all’ingresso di Atlantis, uno splendido castello sul lago di Ginevra dove il misterioso Pa’Salt ha deciso di far crescere le sue amate figlie adottive. Sette sorelle provenienti da ogni angolo della terra, ognuna con il nome di una stella delle Pleiadi, ognuna speciale a modo suo.
Ma Pa’Salt muore all’improvviso e dietro la sua scomparsa aleggia un alone di “mistero”. Ma dopotutto l’intera vita di Pa’Salt è un enorme punto interrogativo. Chi era veramente quest’uomo generoso? E che cosa faceva realmente nella vita? Nessuna risposta a queste domande neanche dopo la sua morte.

Ditemi la verità vi ho incuriosito un pochino? Scommetto proprio di si. Ed è proprio questo l’effetto di questo romanzo.
Pensate a sette sorelle adottate dallo stesso padre ma ognuna con una discendenza ed una “storia” diversa tutta da scoprire. Ed è questa l’ultima volontà di Pa’Salt: lasciare alle sue figlie i giusti indizi per fare chiarezza nel proprio passato e perché no, nel futuro. In fondo non è possibile essere completamente sereni e con la testa propensa al futuro se il passato è un alone di mistero e confusione.
E proprio per questo Maia, la primogenita, decide di fare quello che mai avrebbe pensato nella vita: partire alla scoperta delle proprie origini. E così la più bella delle sette sorelle si ritroverà in Brasile a dover fare i conti con il proprio passato. Rio de Janeiro è la sua città di nascita e proprio lì Maia, grazie all’aiuto dell’affascinante Floriano, troverà le risposte alle sue mille domande.


Cari lettori credetemi la Riley sarà capace di trascinarvi lungo le strade della Rio più moderna e caotica ma allo stesso tempo vi inviterà a trascorrere qualche piacevole ora nell’affascinante Parigi degli anni ’20 ricca di arte e soprattutto di “idee rivoluzionarie” da cui è partito tutto ciò che oggi diamo per scontato: i pantaloni indossati dalle donne, l’amore libero e non “combinato a tavolino”, il piacere di vivere. Grazie ad un plico di lettere di cui entrerà in possesso Maia, verrete trascinati, proprio come la protagonista, nella vita della sua antenata Izabela.

Che dire? Non aggiungerei molto altro se non il mio giudizio finale molto positivo e un augurio a tutti voi di buona lettura. E soprattutto ragazze non lasciatevi mai condizionare la vita come ha fatto Izabela. Viva l’”amour” e viva la libertà, la cosa più preziosa che abbiamo e che riteniamo talmente “scontata” da ricordare che si è lottato molto per averla, soprattutto per noi donne.

   

Siete stati catturati anche voi dal fascino e dal mistero delle sette sorelle? E trovate anche voi la cover fantastica???

15 commenti:

  1. Cara Iris, la trama ha proprio un fascino pazzesco! Ce l'ho tra le prossime letture, poi ti saprò dire ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Francy è proprio così...questo libro è fascinoso proprio come la sua copertina :)

      Elimina
  2. Ciao Iris! Guarda, l'ho visto proprio ieri in libreria, conoscevo la cover ma non mi ero soffermata sulla storia, mi suona molto originale e diversa dal solito! Ci farò di sicuro un pensierino...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Rosa allora aspetto di conoscere anche il tuo parere :) ma sono certa che ti piacerà

      Elimina
  3. la prima cosa che ho pensato è che bella cover.....ma anche la recensione mi ha intrigato...cattiva Iris ho troppi libri in questo periodo e t allunghi la mia wish list....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eheh Licia hai ragione qui la wish list si allunga continuamente...ahahah :)

      Elimina
  4. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. anche a me è piaciuto moltissimo!! qui c'è la mia recensione,se ti va di darci un'occhiata! ;)

      http://chicchidipensieri.blogspot.it/2015/02/recensione-le-sette-sorelle-di-lucinda.html

      buon weekend!

      Elimina
    2. Ciao Angela fantastico il tuo blog :) ho letto che la pensiamo allo stesso modo su questo libro :)

      Elimina
  5. Ciao Iris ^^
    Ma che carino dev'essere questo libro.. lo conoscevo solo per il titolo e la cover ma non mi ero mai soffermata sulla sua trama.. Bellissima la descrizione che hai postato :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao Eli ... è proprio carino il libro :) secondo me può piacerti

      Elimina
  6. anche io adoro questa copertinaaa *_* sarà la mia prossima lettura ^_^ appena finisco tutta colpa di certi romanzi te non puoi immaginere quante risate mi sto facendo leggendo sto libro XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bellissima la cover :) ha colpito proprio tutti

      Elimina
  7. si, mi hai proprio proprio incuriosita!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. lo sapevo chiaretta :) che ti avrei incuriosito

      Elimina

Caro lettore, leggere un tuo commento è per me una cosa preziosissima. Se il post ti è piaciuto lascia un segno del tuo passaggio, prometto che ti risponderò presto, e se ti va condividilo su Google+.
P.S. Se volete affiliarvi con Libri D'incanto mandatemi una mail o lasciate un commento nella sezione del menù "Affiliazioni". Non nel post, per favore.
P.P.S. Se volete farmi conoscere i vostri giveaway mandatemi semplicemente una email. Grazie ^-^