martedì 7 aprile 2015

Un libro una canzone #45

Bentrovati lettori incantati. Prima di tutto vorrei fare i complimenti a Violet per la grafica che trovo S-T-U-P-E-N-D-A, fantastica, questa volta si è davvero superata. L'idea di noi due che saltelliamo in aria libere e contente mi piace un casino!!! Ma basta con i complimenti!
Cambiando argomento direi che possiamo affermare che anche della Pasqua è ormai rimasto solo un ricordo…qualche kg in più e tanta cioccolata nella dispensa. Mentre sgranocchio un pezzettino di uovo di pasqua, gentilmente regalatomi da mia zia, vi invito ad alzare il volume delle casse e a mettervi comodi per restare qualche minuto in compagnia di un nuovo romanzo della cara Barbara Schaer, e di un pizzico di musica. Torna infatti la rubrica “Un libro, una canzone” questa volta parlandovi di una storia tutta italiana che vede protagonista una ventinovenne un po’ in crisi che cerca di fare i conti col passato ma con tanta voglia di conquistare il futuro.


UN LIBRO 
Titolo: L'amore è come un pacco regalo
Autore: Barbara Schaer
Anno pubblicazione: 2015
«No!» la interrompo bruscamente, saltando a sedere sul letto. «Se hai voglia di fare straordinario vattene in ufficio anche il weekend. Io e Stefano non abbiamo bisogno del tuo aiuto.»
Giorgia non si scompone, ma ha l’aria di una che ha rinunciato a convincermi delle sue teorie solo temporaneamente. Si alza e si stiracchia. E se non fosse che le voglio davvero bene la detesterei con tutto il cuore. È troppo sincera e troppo bella, e ora come ora non ho bisogno di nessuna delle due cose.
«Sei sicura di non voler cenare con noi?» mi domanda, cambiando discorso.
Io faccio spallucce e mi sistemo i capelli che ho pinzato sulla nuca. «Non credo che Ilaria sentirà ragioni, stasera. Da quando ha saputo che io e Stefano... be', sì, abbiamo rotto, insiste per portarmi fuori. Non posso tirarmi indietro all'ultimo.»
«Peccato. Max ha partecipato a un provino ed è stato scartato anche questa volta.» Solleva lo sguardo e sospira stancamente. «Ha bisogno di essere tirato un po’ su. Sto preparando le lasagne. Le tue preferite.»
«Ti odio» le rispondo, ma entrambe sappiamo che non è vero.
Non è mai stato così, nemmeno quando eravamo adolescenti e lei assomigliava a una modella svedese mentre io mi sentivo come la brutta protagonista dell'omonima canzone di Alessandro Canino.
L’amore è come un pacco regalo, pag.8
Eh eh vi ricordate questa canzone vero? Quante volte l’avete sentita passare alla radio? Anni fa quando ero ancora una bambina era uno dei brani più trasmessi e il ritornello è ancora ben impresso nelle nostre menti….

UNA CANZONE
Titolo: Brutta
Artista: Alessandro Carino
Anno pubblicazione: 1992
Genere: Pop
Durata: 4 min

L’amore è come un pacco regalo, pag.16
Estelle, bellezza creola dai lunghi capelli folti e neri, occhi a mandorla da cerbiatta, pelle olivastra tesa e vellutata, e morbide forme dalle proporzioni perfette, si accomoda su una delle due sedie accostate alla scrivania accavallando le gambe in perfetto stile Basic Instinct. Solo che lei indossa pantacollant attillati come guanti e, almeno spero, un paio di mutande.
Quando la nominano le donne dell'ufficio inventano ogni volta nuovi sinonimi di “Bocca di Rosa”, Famosissima canzone di De André che celebra la vita disinibita di una prostituta amante del proprio mestiere, gli uomini la chiamano più pragmaticamente “culo di marmo” o “tette da urlo”, mentre io e Luca ci limitiamo ad affibbiarle continuamente il titolo di “stronza”. Ma se Luca è solo infastidito dal fatto che riceva uno stipendio doppio del nostro senza fare nulla di particolarmente utile a parte temperare matite e aggiornare la foto del suo profilo Facebook, io provo nei suoi riguardi qualcosa di molto più viscerale. Io, in poche parole, la detesto dal profondo del cuore.

Eh eh una come Estelle credo che catturi l’antipatia di molte, moltissime, moltissimissime donne. Io sono contenta però, grazie a questo estratto, di poter ascoltare una canzone del mitico De André.

UNA CANZONE
Titolo: Bocca di rosa
Artista: Fabrizio De Andrè
Anno pubblicazione: 1967
Genere: Musica d’autore
Durata: 4 min

L’amore è come un pacco regalo, pag.126 
Ride, ha gli occhi di tutti incollati addosso ma non sembra esserne intimidito. «Non sono un perfetto oratore quindi, per questa volta, ho deciso di affidarmi alle parole di una canzone.»
Fa un cenno e un faro luminoso illumina la figura abbondante di un cantante di cui non avevo ancora scorto la presenza. Le note di “I don't want to miss a thing” si librano in aria insieme alla sua voce cristallina e vagamente lirica.

Direi che non potevo concludere in maniera migliore…un successo rock di qualche anno fa che ha incantato il mondo intero….

UNA CANZONE
Titolo: I don’t want to miss a thing
Artista: Aerosmith
Anno pubblicazione: 1998
Genere: Rock
Durata: 4 min e 56 sec

Ringrazio Barbara per la sua disponibilità e per la sua solita simpatia
e vi invito a leggere i romanzi di questa bravissima
autrice italiana!

20 commenti:

  1. Barbara Schaer mi piace tantissimo come scrittrice.. questo libro l'ho trovato proprio carino :)
    Bellissima I don't want to miss a thing ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. barbara è molto carina e disponibile e la canzone è intramontbile :)

      Elimina
  2. il libro mi ispira molto e come sempre belle canzoni!!!

    RispondiElimina
  3. Fantastica la canzone degli Aereosmith *___________* Le altre due invece non me ne volere, ma non mi piacciono molto, io con la musica italiana ho un rapporto di odio/amore U.U

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eheh rosa ti capisco :) anche io la penso come te su queste canzoni

      Elimina
  4. un romanzo piacevole e scritto bene!

    RispondiElimina
  5. Io adoro 'Brutta'! Davvero, quando ho visto che l'avevi scelta mi si è sciolto il cuore!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahah ile una delle poche che ha apprezzato questa scelta

      Elimina
  6. Complimenti per la nuova grafica *-*

    RispondiElimina
  7. I don’t want to miss a thing.... ma quanti ricordi con questo film *-*
    Brutta l''avrò sentita un miliardo di volte all'epoca ;)
    Comunque il libro è carinissimo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eheh gli areosmith quanti ricordi davvero

      Elimina
  8. e se già mi ispirava il libro (perchè mi piace l'autrice) con questo post mi hai convinta in pieno!

    RispondiElimina
  9. Ma quante belle canzoni! E il libro sembra essere molto carino!!

    RispondiElimina
  10. Questa rubrica mi piace tantissimo *_* E complimenti per le scelte, sono tutte canzoni bellissime, che sembrano molto adatte ai brani che hai citato :)

    RispondiElimina

Caro lettore, leggere un tuo commento è per me una cosa preziosissima. Se il post ti è piaciuto lascia un segno del tuo passaggio, prometto che ti risponderò presto, e se ti va condividilo su Google+.
P.S. Se volete affiliarvi con Libri D'incanto mandatemi una mail o lasciate un commento nella sezione del menù "Affiliazioni". Non nel post, per favore.
P.P.S. Se volete farmi conoscere i vostri giveaway mandatemi semplicemente una email. Grazie ^-^