venerdì 15 maggio 2015

RECENSIONE: "Per una sola volta" di Jodi Ellen Malpas

Buondì lettori incantati, oggi vi parlo del nuovo romanzo di Jodi Ellen Malpas, autrice inglese famosa in Italia per la sua prima serie di successo This Man Trilogy e per aver dato vita all'affascinante, irresistibile e folle Jesse Ward, il Lord del maniero.
Per una sola volta è il primo volume della serie "One Night" che racconta una travagliata storia d'amore tra il misterioso M. e la giovane Lily. Ma quante aspettative avevo per questo libro? Tantissime. Infatti sono rimasta profondamente delusa.

Titolo: Per una sola volta (One Night #1)
Autore: Jodi Ellen Malpas
Editore: Newton Compton
Pagine: 384
Prezzo: € 9,90
Livy si accorge di lui non appena fa il suo ingresso nel bar. La sua bellezza la stordisce e quegli occhi, di un azzurro intenso, la distraggono a tal punto che non riesce a prendere la sua ordinazione. Quando se ne va, è convinta che non lo rivedrà mai più. Ma si sbaglia. Su un tovagliolo c’è un messaggio per lei. Tutto quello che lui le chiede è una notte: per venerarla. Senza sentimenti, senza impegno, pensando solo al piacere. Tutte le difese di Livy sono azzerate: quell’uomo la confonde. È insopportabile ma molto educato, ha modi da gentiluomo ma è distaccato, si rivela appassionato ma al tempo stesso algido. Eppure il fascino che esercita è innegabile e talmente profondo da suscitare in lei un tipo di desiderio che non conosce. Livy si accorge pian piano che dietro il mondo patinato di quell’uomo, fatto di auto di lusso, abiti firmati e un appartamento elegante, si nasconde un segreto…
Un affascinante sconosciuto entra nel bar in cui lavora la giovane Olivia Taylor. Livy è talmente stordita dall'aspetto elegante e da quegli intensi occhi azzurri che non riesce a distogliere lo sguardo e a scrivere su carta la sua ordinazione. Quando il misterioso sconosciuto se ne va, Livy scorge sul tovagliolo una scritta firmata "M" e la frase "probabilmente il peggior americano con cui abbia mai insultato la mia bocca". Livy è convinta di non rivedere mai più il bellissimo e irritante sconosciuto quando una sera, ad un evento di beneficenza dove la ragazza si occupa del servizio di catering, lo incontra in compagnia di una misteriosa donna. L'attrazione tra i due è senza dubbio innegabile e solo in seguito Livy scopre che "M" sta per Miller. Lui le propone un accordo: passare 24 ore insieme senza impegno, solo sesso, un accordo che Livy ha tutta l'intenzione di rifiutare... se solo lui fosse meno irresistibile. Miller diventerà completamente dipendente da Livy, lei lo fa stare bene e gli dona quella tranquillità di cui ha bisogno. Livy dal canto suo è sempre più innamorata di questo uomo intrigante e con mille difetti. Entrambi non potranno più fare a meno di cercarsi e stare insieme, ma ben presto Livy scoprirà la facciata che si nasconde dietro ai modi impeccabili di Miller. Un segreto che lei non avrebbe mai voluto sapere. 
Quando ho saputo dell'uscita di questo romanzo (lo scorso anno) non stavo più in me dalla gioia. Avevo appena terminato la This Man Trilogy e mi ero talmente invaghita del Lord del maniero che ero straconvinta della riuscita di questo nuovo lavoro. La trama si prospettava avvincente e i primi commenti erano molto entusiastici. E dopo quasi un anno, durante la lettura ho capito che c'era qualcosa di strano, quella stessa cosa che mi aveva fatto dubitare all'inizio de La punizione, il primo romanzo appartenente alla This Man Trilogy appunto. In "Per una sola volta" la storia scorre con una lentezza esasperante. Dialoghi e fatti che personalmente avrei tagliato o non scritto. La storia procede a singhiozzi, sembra non arrivare mai al dunque e la protagonista troppo passiva e incerta. Potete immaginare il libro raccontato dal punto di vista di Livy, noiosa, più ragazzina che donna. Nonostante un passato alquanto traumatico si è ridotta a un'ammasso di superficialità e pigrizia. Livy esce poco di casa, lavora tanto e non fa che preoccuparsi della nonna, l'unica parente in vita che le è rimasta. Rifiuta sempre inviti dagli uomini ma quando incontra Miller qualcosa in lei inizia a cambiare. Lui le smuove qualcosa dentro che non aveva mai provato e rompe quella patina di indifferenza che ha sempre avuto nei confronti dell'altro sesso. 
Miller è un personaggio che non ho apprezzato particolarmente, almeno per buona parte della storia. E' affascinante e misterioso, ha dei modi da gentiluomo ma ha un grandissimo difetto: è ossessionato dalla perfezione, nel senso più inquietante del termine. La cravatta dritta, l'abbigliamento stirato in modo impeccabile (ha sempre una tavola da stiro pronta), l'appartamento arredato in modo perfetto, il letto sempre rifatto, il pavimento sempre lucido. Le posate e i piatti disposti nel modo giusto anche mentre mangia, insomma io sono rimasta sconvolta. Quest'uomo è ossessivo compulsivo. Perfino dopo una scena hot doveva rimettere tutto in ordine! Se qualcosa non era perfetto come voleva lui perdeva la pazienza. Avevo addirittura paura che prima o poi avrebbe buttato Livy dalla finestra solo perché non gli sapeva rifare il letto come diceva lui. E per tutto questo ho trovato la storia stravagante ma molto irritante. Come ho già detto troppi dialoghi e situazioni senza un perché. Anche in This Man Trilogy la storia è iniziata in modo un pò lento ma dopo cento pagine è partita alla grande. Inoltre ho trovato in questo libro scene meno hot ma molto sensuali e uno stile dell'autrice più raffinato e maturo ma che non ho apprezzato granché. Ci sono rimasta un pò male da questo cambiamento e non perché l'altra serie era scritta malissimo anzi, qui ho semplicemente notato più freddezza e azioni poco avvincenti. Tuttavia le ultime cinquanta pagine sono notevolmente migliorate. Finalmente scopriamo il segreto di Miller e le conseguenze che ci conducono al finale della storia. Quelle cinquanta pagine per me sono state importantissime, e anche se sono poche, mi fanno sperare bene per il seguito. Sapevo che la Malpas avrebbe gettato il colpo di scena finale e ci avrebbe lasciato sul più bello. Ora mi sento molto più fiduciosa.


La serie è composta da: 
1. Per una sola volta (One Night Promised)
2. One Night Denied 
3. One Night Unveiled 

****
Cosa ne pensate? Avete letto i libri della Malpas? So che questo libro è piaciuto tantissimo e in libreria è andato praticamente a ruba. Strano che questa volta io sia andata controcorrente. Comunque un giorno vi parlerò della This Man quindi aspettatevi un post kilometrico! Buon weekend fanciulle!

12 commenti:

  1. Mmh.. non penso sia il libro che fa per me.. poi se dici che è lento ancora meno.. non ho molta pazienza ;)
    Mi spiace che ti abbia delusa ma spero che i seguiti siano migliori e che possano piacerti di più :)
    Buon weekend anche a te ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Eli ^-*
      Sì mi ha molto deluso ma incrocio le dita per i seguiti ;)
      Ci rimarrei malissimo se così non fosse >_<

      Elimina
  2. Quando hai detto che ha profondamente delusa, ho capito che non l'avrei letto u.u Mi fido dei tuoi giudizi e per quanto la storia sia intrigante, non sono proprio convinta del tutto. Altra storia per la This Man Trilogy, su questa ci sto facendo più di un pensierino eheh... voglio proprio conoscere questo Lord del Maniero :D Un baciotto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah Rose sinceramente non so se potrebbe piacerti la This Man Trilogy ;)
      Insomma anche in quel caso non mi ero molto affezionata al personaggio maschile ma dal terzo l'ho cominciato ad adorare perché cambia tantissimo. Io ti consiglierei di leggerti un pò di recensioni e poi decidi ;p

      Elimina
  3. mmmmmm non so sai se voler provare a leggerlo o meno...forse no..per il momento..^_^ sempre ottime recensioni...grazie a te scopro sempre libri nuovi che può valer la pena leggere o meno..
    Un bacione!!!!!!!!!!!<3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao bella! Se ti piacciono gli erotici allora prova ma se non sei vicina al genere è un pò difficile che potrebbe piacerti. Ma mai dire mai ^-*
      Un bacione a te!

      Elimina
  4. ho letto le prime pagine e non mi hanno preso...se poi mi dici che è lento....no no no

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lento, Licia. Lentissimo. Ti credo che non ti ha preso dalle prime pagine ihihihih ;D

      Elimina
  5. oh no che peccato! Io invece l'ho trovato scorrevolissimo, non riuscivo a staccarmi l'ho divorato. E i difetti di Miller erano adorabili, penso che lo apprezzo ancor più del Lord. Ma io di solito odio i perfettini e adoro chi ha qualche difetto e con la compulsione vado a nozze! Mi spiace non possiamo fangirlare insieme :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Noooo Chiaré ma che mi dici!!! Io mi sono terribilmente annoiata! E al momento il Lord per me regna sovrano!! Ahahah questa volta siamo in disaccordo, non ci credo ;D

      Elimina
  6. Ahahah oddio, me lo immagino a mettere tutto a posto dopo le mille evoluzioni sotto le lenzuola :) No, va bene, per questa volta passo! Però sto Lord devo leggerlo!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fra, con tutto il bene che ti voglio.... NON MI TOCCARE ANCHE JESSE WARD CHE ME LO ROVINI!! Tanto non ti piacerà. Sicura al 100% stavolta ahahah ;D

      Elimina

Caro lettore, leggere un tuo commento è per me una cosa preziosissima. Se il post ti è piaciuto lascia un segno del tuo passaggio, prometto che ti risponderò presto, e se ti va condividilo su Google+.
P.S. Se volete affiliarvi con Libri D'incanto mandatemi una mail o lasciate un commento nella sezione del menù "Affiliazioni". Non nel post, per favore.
P.P.S. Se volete farmi conoscere i vostri giveaway mandatemi semplicemente una email. Grazie ^-^