giovedì 23 luglio 2015

POPCORN: La risposta è nelle stelle

Ben tornati lettori incantati, questa settimana mi sto comportando bene, vero? Con questo caldo atroce mi accingo a postare tutti i giorni perché ho preso troppi giorni di ferie, per questo ho deciso di riprendere la rubrica Popcorn, che per un pò di tempo ho lasciato allo sbando, e vi parlo del film La risposta è nelle stelle tratto dal libro del sempre depresso Nicholas Sparks. Io e Nicholas Sparks non siamo propriamente amici per la pelle, ma qualche volta ci intendiamo al volo visti i suoi momenti di profonda intensità che mi lasciano sempre con un sorriso malinconico.


Quando ho visto per la prima volta il trailer mi sono innamorata di Scott Eastwood. Ma lo avete visto? Senza dubbio è la versione giovane e decisamente più bella del padre. Adoro i film dove ci sono cowboy e ranch e la presenza di un bel ragazzo fa sempre bene agli occhi. Ma quanto sono superficiale? Britt Edwards è la fidanzata di Dylan O'Brien, il Stiles della vostra amata serie Teen Wolf. Insomma, un'accoppiata particolare ma che sullo schermo ho trovato molto adatta. Ok, basta perdersi in chiacchiere e vediamo meglio di cosa parla il film.
Luke Collins è un campione di Rodeo che un anno prima ha subito una caduta terribile cavalcando un toro di nome Rango. Lo scopo di Luke è quello di vincere il campionato del mondo, ma per farlo deve battere il record dei minuti richiesti per rimanere in sella. Sophia è una giovane studentessa che sta per laurearsi in arte moderna. Una sera, le amiche riescono a convincerla ad assistere ad un rodeo e da quel momento conosce l'affascinante cowboy, Luke. I due iniziano a frequentarsi nonostante appartengano a due mondi diversi e la sera del loro primo appuntamento salvano la vita ad Ira, un anziano che ha subito un terribile incidente con la macchina. Dopo averlo tirato fuori dall'automobile in fiamme, Sophia recupera un bauletto contenente delle lettere dedicate ad una certa Ruth. E così la ragazza conosce la vita del dolce Ira e della sua amata Ruth, una storia che si divide tra presente e passato, fatta di sofferenze, sacrifici e riconciliazioni in cui l'amore vince su tutto. 

Nicholas Sparks ha bisogno di qualcuno che lo aiuti ad uscire dal suo stato depressivo. Quest'uomo è irrimediabilmente perduto. Non avendo letto il libro ero indecisa se guardare o meno il film viste le sorpresine finali che l'autore ci riserva al termine di ogni sua storia. E non sono lacrime di gioia. No! Sono pianti di tristezza, di angoscia e di profonda indignazione verso un uomo che non ha niente di meglio da fare che scrivere una storia piena di tragedie per farci capire il vero significato dell'amore. E che cavolo. Ripigliati! Nonostante tutto ho iniziato a guardare il film piuttosto fiduciosa, convinta di ritrovarmi in una bella storia d'amore con qualche piccola difficoltà. Seh! Ma perché l'ho pensato? La mia fiducia è cominciata a scemare non appena ho iniziato a sbadigliare e a chiudere gli occhi per un principio di mal di testa. La storia fatica a decollare, non ci sono emozioni forti se non alla vista del bel faccino di Scott e del suo cappello, per non parlare della camicia a quadri che risalta il busto muscoloso ecc, ecc, ecc. Tutto procede con una lentezza incredibile, sono sicura che una lumaca in confronto correrebbe. Non mi sentivo stimolata a proseguire la visione se non alla vista del bel faccino di Scott e del suo cappello. Luke e Sophia sono una coppia piuttosto noiosa con espressioni facciali a mio avviso convincenti, ma posti su una trama piatta e di poco spessore. 

Anche la storia di Ira e Ruth fa fatica a decollare. Trovavo tutto troppo noioso e angosciante ma poi ecco che arriva il colpo decisivo. La seconda parte del film è più avvincente, drammatica e intrigante. Il passato di Ira e Ruth mi ha riempito di emozioni e non vi nascondo che ho fatto molta fatica a trattenere le lacrime. La loro storia è molto più intensa e velata di tristezza. Il destino a volte sa essere ingiusto ma con il vero amore accanto tutto acquista senso e bellezza. Un applauso ai due attori interpreti, Jack Huston e Oona Chaplin, all'apparenza così diversi ma insieme perfetti. Mi sono piaciuti davvero tanto. Il finale poi è molto romantico anche se ti lascia un'immensa tristezza e un briciolo di felicità per il giusto riscatto del povero Ira e della sua defunta moglie Ruth. 
Posso concludere dicendo che il film è molto bello, anche se bisogna superare una lumaca, ne vale comunque la pena. E' ricco di emozioni dolci amare, come sempre accade per le storie di questo in genere, con i film di Nicholas Sparks è giusto dire.  
Se cercate qualcosa di terribilmente romantico, sdolcinato e drammatico allora questo film fa al caso vostro. E poi c'è sempre Scott con il suo bel faccino, il cappello da cowboy, la camicia a quadri che risalta il busto, e alcune scene piuttosto hot ma senza un grammo di volgarità ;)

Il mio voto è:


24 commenti:

  1. Ciao Violet :)
    Non ha mai letto nulla di Nicholas Sparks.. non so sinceramente se è un autore che può fare al caso mio!..Il film non so se lo guarderò, ammetto che non è molto il mio genere e se dici che la prima parte è così lenta e fa fatica ad ingranare.. mmm no so, ma mai dire mai ^__^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eli, io di Nicholas Sparks ho letto soltanto I passi dell'amore e più che altro ho visto i film ;)
      I suoi libri sono sempre un pò tristi e alcuni finiscono bene altri male. Qualche film te lo consiglio perché non sono niente male come ad esempio I passi dell'amore e The Last song. Mi hanno detto che è bellissimo anche Le pagine della nostra vita ;)

      Elimina
  2. Motivi per vedere questo film? Uno solo per me: Scott Eastwood *W* Lo devo proprio recuperare, e poi si, oramai Sparks lo conosciamo e sappiamo che se non ci mette la tragedia non gli piace XD Mia sorella ha letto il libro e le è piaciuto, tant'è che me lo aveva consigliato, ma se lo leggerò sarà a suo tempo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahah ed è stato anche uno dei miei motivi principali ;D
      Infatti di tragedie questa volta ci è andato "quasi" leggero ;p
      Se vedi il film mi devi far sapere subito ^-^

      Elimina
  3. Credo che l'unico romanzo di Sparks che non finisce con un'ecatombe sia Un Cuore in Silenzio, il suo titolo meno letto probabilmente, ma per uno dei migliori.
    La politica del dolore non la comprendo, soprattutto in storie in cui mi sembra gratuita e pilotata.
    Il film però conto di vederlo ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un Cuore in Silenzio non l'ho letto. Bè, ho letto soltanto I passi dell'amore ;)
      A volte mi sembra troppo esagerato nel voler far morire quello o quell'altro e non capisco perché. Secondo lui si riconduce tutto al destino e al significato dell'amore. Mah! Sono d'accordo con te ^-*

      Elimina
  4. Questo non l'ho visto. Dei film tratti dai libri di Nicholas Sparks ho visto "The last song" e mi sembra anche "Ho cercato il tuo nome". I libri però non li ho letti XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. The last song mi è piaciuto molto e poi mi ha fatto scoprire quel gran figo di Liam Hemsworth ;). Ma avrei tolto volentieri Miley Cyrus! Ho cercato il tuo nome non l'ho visto perché c'era Zac Efron. Ah quanto sono difficile ;)

      Elimina
    2. Ahahahah! Efron non mi dispiaceva prima. Ora non si può vedere. Boh mi sa di tamarro XD (non me ne vogliano le fan)

      Elimina
    3. Ahahah hai ragione! Mi hai tolto le parole di bocca! E' diventato un tamarro :D

      Elimina
  5. Ciao! Sono una nuova follower :)
    Di Nicholas Sparks ho letto soltanto "I passi dell'amore". Molto bello, eh, però mi è salita una tristezza incredibile mentre lo leggevo. Questo film non mi ispira moltissimo (sarà che non sono una per i film romantici), sarei portata a guardarlo per l'intreccio delle storie delle due coppie... Chissà :)
    Se ti va di passare da me, mi trovi qui: http://eaglegreenleaf.blogspot.it/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Amelia e benvenuta ^-^
      Anche a me il libro (e il film) de I passi dell'amore ha messo un'angoscia allucinante. Penso che il libro sia più triste del film. Questo film invece ti lascia appena qualche lacrima. E' una storia bella ma all'inizio un pò noiosa però secondo me vale la pena guardarlo ^-*
      Passo subito a vedere il tuo blog!

      Elimina
  6. A me questo film non è piaciuto molto, come hai detto tu l'ho trovato lento e per quanto mi riguarda non ha spiccato il volo. Un po' ripetitivo anche negli intenti, ormai Sparks si dovrebbe un po' rinnovare!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo, diciamo che l'autore in fatto di tragedie si sta contenendo però come dici tu sta diventando troppo ripetitivo e stranamente alla gente piace >_<

      Elimina
  7. Ciao a tutte :)
    trovo che sia carino come film, mi aspettavo di soffrire e invece non è stato così terribile. Dear John invece mi ha fatto sanguinare il cuore T.T

    RispondiElimina
    Risposte
    1. PS: però su dear john devo dire che mi è piaciuto proprio perchè è riuscito a farmi provare le stesse emozioni dei protagonisti mentre lo guardavo! certo che comunque avrei preferito un lieto fine stratosferico dopo tutta quella sofferenza!

      Elimina
    2. Ciao Valentina ^-^
      Ti dirò che Dear John è il film che a me è piaciuto meno rispetto agli altri ma perché non ho apprezzato per nulla gli attori ^-* Sai anche qual è carino? Vicino a te non ho paura che ha una trama più "ghost-thrilleresca" ;D

      Elimina
    3. Vicino a te non ho paura mi era sfuggito, ho appena visto il trailer *_* lo vedrò sicuramente!! Grazie Violet! :*

      Elimina
    4. Anche a me era sfuggito! L'ho visto per puro caso. Fammi sapere cosa ne pensi ^-*

      Elimina
    5. Ciao Violet!
      L'ho visto *_* molto carino! però, per me, il migliore resta Dear John ;)

      Elimina
    6. Grazie Vale per avermi avvertito *-*
      Il mio preferito è invece The Last Song... forse perché mi piace Liam Hemsworth ^-*

      Elimina
  8. ho letto il libro e ho deciso che non è l'autore adatto a me. Però sul film sono curiosa, soprattutto per Scott Eastwood... sono pessima!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No Chiara, non sei pessima, hai solo buon gusto! XD

      Elimina
    2. Concordo ragazze! Allora anch'io sono superficiale perché ho visto il film proprio perché c'era Scott ;D

      Elimina

Caro lettore, leggere un tuo commento è per me una cosa preziosissima. Se il post ti è piaciuto lascia un segno del tuo passaggio, prometto che ti risponderò presto, e se ti va condividilo su Google+.
P.S. Se volete affiliarvi con Libri D'incanto mandatemi una mail o lasciate un commento nella sezione del menù "Affiliazioni". Non nel post, per favore.
P.P.S. Se volete farmi conoscere i vostri giveaway mandatemi semplicemente una email. Grazie ^-^