venerdì 25 settembre 2015

RECENSIONE: Dog Crazy di Meg Donohue

Buon pomeriggio lettori d'incanto! Oggi vi parlo di un libro che ho letto durante la pausa del blog e che per me si è rivelato una vera sorpresa! Dog Crazy di Meg Donohue era quello che ci voleva per tirarmi su di morale, dopo tutto il caldo e la fiacchezza che quest'estate mi ha lasciato addosso. La storia mi ha regalato tante emozioni bellissime e mi ha fatto venir voglia di adottare subito un cane. Finalmente un libro senza particolari drammi ma dolce e amaro al punto giusto. 

Titolo: Dog Crazy
Autore: Meg Donohue
Editore: Harlequin Mondadori
Pagine: 288
Prezzo: 
€ 14,90
Specializzata nell'assistenza a chi deve affrontare il lutto per la perdita di un amico a quattro zampe, Maggie Brennan usa un mix di empatia, intuizione e humor per aiutare i suoi pazienti. È molto brava nel suo lavoro, ha un dono speciale nel guidare gli altri attraverso situazioni difficili, ma la stessa cosa non si può certo dire per lei, che deve ancora imparare a gestire la sua paura per le novità. Tutto cambia quando un giorno si presenta nel suo ufficio una donna che sostiene che il suo cane non è morto, ma è stato rubato. Partita alla ricerca dell'animale per le strade di San Francisco, Maggie si trova coinvolta in una storia misteriosa che la costringerà ad affrontare le sue paure più profonde e ad aprire il suo cuore a un nuovo amore.
Maggie Brennan è una consulente specializzata nell'aiutare le persone che hanno appena subito la perdita di un animale e che non riescono a superare il lutto. Crede molto nel suo lavoro, ama i cani e svolge anche del volontariato presso il SuperMutt Rescue, un'organizzazione che si occupa di soccorrere e adottare i cani abbandonati. Ma Maggie ha un grandissimo problema: non esce di casa da novantotto giorni a causa di attacchi di panico che le prendono nel momento in cui varca il cancello della sua abitazione. Dopo pochi mesi dalla morte del suo amato cane, Toby, Maggie non è più la stessa. Ordina tutto ciò che le serve tramite internet, si nutre costantemente di vitamine, ha diverse fobie e l'unica persona che ne conosce la causa è la sua amica Lourdes. Un giorno si presenta alla sua porta una ragazza trasandata e disperata perché non riesce a trovare il suo cane da giorni. Maggie decide di aiutarla e di affrontare una volta per tutte le sue paure, anche se sarà una strada tutta in salita, troverà la gioia di un nuovo amore.
Questo era il libro che ci voleva per risollevarmi dalla calura estiva e per immergermi in una storia dolce e divertente senza troppi drammi sentimentali. Non amo particolarmente i cani e non perché non mi piacciono ma perché ne sono terribilmente spaventata... bé, solo da quelli grossi. Mia zia ha un cane abnorme che ogni volta che mi vede cerca di addentarmi una chiappa, e penso che a suo modo voglia giocare con me ma io ne sono completamente terrorizzata! Sta di fatto che i cani mi mettono paura eppure questo libro mi ha fatto venir voglia di correre ad adottarne uno. Adesso li vedo in tutta altra maniera (guardo il cane di mia zia in tutt'altra maniera). Ho adorato Maggie che con le sue fobie è una protagonista diversa dalle altre, il suo bisogno di aiutare gli altri è talmente forte da mettere le sue paure da parte e cercare un modo per varcare quel benedetto cancello e spingersi verso lunghe passeggiate. Anche se con la compagnia di Giselle, il cane della sua migliore amica. 
Anya è la ragazza che chiede aiuto a Maggie per ritrovare il suo cane Billy, scomparso misteriosamente da giorni. Anche se non crede al fatto che il cane possa essere ancora vivo, Maggie decide di aiutarla e di affrontare le sue paure una volta per tutte. Ma per varcare quel cancello ha bisogno di un compagno fedele, su cui può concentrare i suoi passi per non farsi prendere dal panico in giro per San Francisco. Così, grazie all'aiuto di Giselle, Maggie riesce a recuperare una parvenza di normalità. Anche la conoscenza della stramba famiglia di Anya e di uno dei suoi fratelli, Henry porteranno tanta serenità nella sua vita. Henry, in particolar modo, con cui intraprende un'amicizia che ben presto diventa qualcosa di più, aiuta la ragazza ad aprire finalmente il suo cuore verso un nuovo amore e ad abbandonare la tristezza che prova ancora per la perdita del suo adorato Toby. 
Ho amato questo libro dall'inizio alla fine. Anche se non ha una storia avvincente, piena di colpi di scena, mi ha fatto ridere e piangere allo stesso tempo. Tristi erano le parole di Maggie nel ricordare i momenti che ha vissuto con Toby fino alla sua scomparsa, e credetemi se vi dico che ho pianto come una fontana perché percepivo tutto il suo dolore, l'angoscia e la paura di tornare a vivere dopo che il suo migliore amico, e compagno di avventure, è scomparso così tragicamente. D'allora non è stata più la stessa, preda di attacchi di panico al solo varcare il cancello della sua abitazione. Per fortuna la conoscenza di Anya cambierà la sua condizione. Anche la storia d'amore è molto dolce seppur non il fulcro del romanzo, mi ha decisamente conquistato e poi Henry è un uomo così protettivo, serio, educato e terribilmente affascinante che non potrete che innamorarvene. Ma i veri protagonisti della storia sono loro: i cani. E' bello sapere come queste simpatiche creature danno tanto aiuto e sostegno ai loro padroni e come cambiano in meglio le loro vite. Trovo l'attività di Maggie una cosa decisamente positiva perché si sa, quando si perde un animale dentro di noi rimane un vuoto incolmabile, come la fine di un amore o di un amicizia
Insomma, una storia dolce/amara che mi ha decisamente conquistato. Non vi aspettate grossi avventure perché questo libro è adatto per chi cerca una lettura non troppo impegnativa e sopratutto per chi ama il migliore amico dell'uomo. 


MOLTO BELLO

****
Adesso ditemi se vi ho convinto o no? Lo leggerete? O lo avete già fatto? Amate i cani? Allora questa è la storia che fa per voi. Non potete perderlo! 
Vi aspetto nei commenti. Buon fine settimana! :)

18 commenti:

  1. Ciao bellissima!! Sembra proprio il libro adatto a me! Lo sai che adoro gli animali. In particolare i gatti, ma non so resistere nemmeno agli occhioni dolci di un bel cucciolotto.
    Mi hai fatto ridere di gusto a pensare al cane di tua zia ahahahahah!!!! Dai che vuole solo giocare ;-)
    Ti auguro un buon fine settimana!!!!
    Bacioni XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao bella! Lo so che li adori appunto questo libro farebbe al caso tuo perché sono sicura che ti piacerà ;D
      Ho ancora paura del cane di mia zia ma lo guardo in un'altra maniera. Cerco di capire il suo modo di "giocare" ma lui non capisce me visto che non voglio giocare >_<
      Ho paura!

      Elimina
  2. Sembra un libro tanto dolce! Credo che lo prenderò!

    RispondiElimina
  3. Ciao Violet!!!!!!!!..eh..eh...ma no dai i cani sono dolcissimi e più sono enormi più smebrano dei peluche!!!!!^_^....io amo i cani anche se sono innamorata perdutamente dei gatti..eh..eh..questo libro volevo leggerlo e adesso dopo la tua recensione ne sono ancor piu convinta!^_^
    Un bacione....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tu dici? Io ho tanta paura dei cani grossi e quello di mia zia è grande quanto un puledro >_<
      Anch'io amo i gatti! ;p
      Sel, leggi il libro perché penso proprio che t'innamorerai... ^-*

      Elimina
  4. Violet non credo che lo leggerò ç_ç non perchè non ami i cani (adoro gli animali :3) o perchè non mi sembri una storia interessante ed emozionante, anzi, proprio per questo, mi sento proprio che questa è una storia che mi farà venire i lacrimoni. A me, la lettrice che non piange mai! ç_ç ho il cuore sensibile quando si parla di sentimenti e animali...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma no Rosellì! Non fa piangere come una valle di lacrime! Forse mi sono espressa male, mannaggia >_< E' una storia dolcissima, alcuni punti ti faranno commuovere questo sì, ma il resto del libro è una pacchia quindi vai tranquilla ;)

      Elimina
  5. Ciao Violet, ho letto le prime righe e l'ho già ordinato. Adoro i cani, li addestro come secondo lavoro, e a luglio è venuto a mancare il mio amatissimo Sirio di 12 anni... Che dire, immagino già che sarà una valle di lacrime. Quindi grazie x la segnalazione!!
    Francisirio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Franci! Ah ecco perché "Sirio" ora ho capito il tuo nome *-*
      Fai un lavoro bellissimo, ti invidio tanto! Mi dispiace moltissimo per il tuo cane, purtroppo so cosa vuol dire perdere un animale. Allora, sono sicura che questo libro ti tirerà su e non fa piangere poi così tanto, ma solo in alcuni punti quindi stai tranquilla. E per favore se lo leggi fammi poi sapere che ne pensi ;-*

      Elimina
    2. Grazie Violet mi hai rassicurato, l'ho preso senza riflettere e ora aspettavo con ansia l'arrivo del pacco perché terrorizzata che per me fosse troppo a livello emotivo. Grazie mille per le tue parole: mi hai fatto tornare la voglia di leggerlo. Per il mio nome si, è dovuto a lui, ho un nome comunissimo Francesca e così avendo un cane eccezionale (pastore della Brie, se puoi cerca le immagini è un cane abbastanza raro qua da noi) sia per l’aspetto che per il carattere rimaneva impresso. La gente mi diceva che memorizzava il mio numero di cell o la mail come Franci di Sirio per ricordarsi quale Francesca ero. Quindi credo che sarò Francisirio per sempre.
      p.s. se ti chiedi il perché di Sirio è stato il mio primo amore da piccola: Sirio il dragone dei cavalieri dello zodiaco :-P)

      Elimina
    3. Franci spero che il libro non sia troppo emotivo per te. E' leggero, divertente, e un pochettino triste quando lei ricorda i momenti con il suo cane ma per il resto è perfetto! A me è piaciuto tantissimo e mi ci voleva per risollevarmi il morale dal caldo di quel periodo. Perciò spero che farà un buon effetto anche su di te ;)
      Aahh! Sirio dei cavalieri dello Zodiaco! Ora ricordo! A me piaceva Pegasus anche se non ero un fan accanita del cartone ma lo guardavo solo perché piaceva a mia sorella :D
      Ho visto le foto del cane ed è una razza bellissima! Come facevano a vederci con quel ciuffo? o_O

      Elimina
  6. In effetti ogni tanto andava a sbattere ma quando gli facevo il codino di arrabbiava di brutto e faceva di tutto per toglierlo, mi guardava come se lo stessi snaturando... Ahahah un personaggio!
    Comunque non mancherò di dirti se il libro mi è piaciuto. Grazie di tutto
    Francisirio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahah povero piccolo!!
      Di nulla, cara ^-*

      Elimina
  7. Scemottina!! Questo libro per me è stato una vera e propria sorpresa, sono molto contenta che anche tu l'abbia letto. Amo i cani, lo sai, e questa storia mi ha suscitato tantissime belle emozioni e fatto piangere!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Scemò anche per me lo è stato! Cioè non mi aspettavo proprio un romanzo così bello e dolce. Se avessi più tempo lo rileggerei da capo e ho detto tutto *-*

      Elimina
  8. Mi avevi già convinta a leggerlo ma dopo questa recensione davvero so di non potermelo perdere ^^
    Sono felice che ti sia piaciuto e mi fa piacere anche che ti abbia aiutata a guardare i cani in modo diverso :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eli, spero che lo leggerai. Questo è un romanzo apposta per te ^-*
      Mi piacerebbe faro lo stesso lavoro della protagonista. >_<

      Elimina

Caro lettore, leggere un tuo commento è per me una cosa preziosissima. Se il post ti è piaciuto lascia un segno del tuo passaggio, prometto che ti risponderò presto, e se ti va condividilo su Google+.
P.S. Se volete affiliarvi con Libri D'incanto mandatemi una mail o lasciate un commento nella sezione del menù "Affiliazioni". Non nel post, per favore.
P.P.S. Se volete farmi conoscere i vostri giveaway mandatemi semplicemente una email. Grazie ^-^