venerdì 29 gennaio 2016

RECENSIONE: "Tristan e Doralice - Un amore ribelle" di Francesca Cani

Buongiorno people! Un'altra settimana è volata, finalmente siamo giunti alle porte del weekend e come ogni venerdì vi lascio con una nuova recensione. Oggi vi parlo di Tristan e Doralice, un amore ribelle scritto da Francesca Cani e pubblicato dalla leggereditore lo scorso anno. Un historical romance talmente bello e avvincente che mi ha fatto venire voglia di rileggerlo da capo. Questa è la storia dell'impavido di Tristan e della ribelle Doralice, un amore come pochi e uno tra i romanzi più belli che io abbia mai letto. 

Titolo: Tristan e Doralice - Un amore ribelle
Autore: Francesca Cani
Editore: Leggereditore
Pagine: 448
Prezzo: € 14,90
Anno Domini 1076. Sopravvissuta alla strage della sua famiglia, Doralice di Lacus trova ospitalità a Canossa, dove la grancontessa Matilda la accoglie come una figlia. Quando l’orrore per l’assassinio dei suoi genitori sembra aver lasciato posto a una tranquilla quotidianità, i piani di conquista di Enrico IV sconvolgono il suo mondo. Tristan di Holstein, indomito guerriero forgiato da mille battaglie, ha un’ultima missione prima di riconquistare la libertà: deve colpire al cuore Matilda, strappandole quanto ha di più prezioso. La sua preda, che osserva con occhi da demonio, uno azzurro e freddo, l’altro ribollente d’oro fuso, è Doralice. Ma la prova dell’amore si rivelerà la più ardua da superare e lo spingerà a disobbedire al suo re, a sopportare torture e rinunce in nome di una felicità che potrebbe non esistere. Perché forse è proprio lui il responsabile di un crimine che non può essere perdonato...
Recensione
Doralice è soltanto una bambina quando assiste alla morte del padre durante un combattimento alla corte di Enrico IV. Durante la fuga la madre rimane uccisa e lei piccola, indifesa e ferita viene trovata sul ciglio della strada dalla granduchessa Matilda di Canossa che le offre riparo e protezione, e la cresce come se fosse sua figlia. Anni dopo, Doralice è ormai diventata una giovane e bellissima ragazza e mentre trascorre l'estate a Lacus, sul lago di Garda incontra l'affascinante Tristan. Per la prima volta in vita sua Doralice si innamora perdutamente ma lui non è altro che una pedina manovrata da Enrico IV per catturare la giovane e consegnarla nelle sue mani. Tristan però commette il grave errore di innamorarsi di Doralice e per salvarle la vita consegna la sua nelle mani dei mercenari inviati dall'Imperatore. Da quel momento Tristan e Doralice lotteranno con i denti e con le unghie per salvaguardare il loro amore e vivere in pace lontani dai piani di vendetta e dalla violenza di Enrico IV. Eppure Tristan ha ancora un ultimo segreto da rivelare e che potrà distruggere per sempre il suo rapporto con Doralice, nonché la felicità di aver scoperto finalmente l'amore. 

Avevo voglia di un romanzo storico e la mia scelta è ricaduta immediatamente su questo meraviglioso libro di Francesca Cani. Uso il termine "meraviglioso" perché non riesco a trovare un aggettivo migliore che renda la bellezza del romanzo. Molte volte mi sono imbattuta in alcune autrici italiane che sanno narrare l'amore in tempi lontani, in modo sublime e avvincente, decisamente meglio delle loro colleghe d'oltreoceano. Basti pensare alla mitica Adele Vieri Castellano con la sua serie "Roma". Francesca Cani, per me, è stata più che una piacevole scoperta, perché Tristan e Doralice è la storia di un grandissimo amore ma è anche una storia di vendetta, guerra e redenzione, ambientata nell'anno del Signore, tra luoghi incantevoli e selvaggi, tra combattimenti all'ultimo sangue e la passione bruciante e sofferta del vero amore. Più che immergermi tra le pagine di un libro mi è parso di vivere un'avventura attraverso lo schermo di un televisore a seguire le vicende di questi due giovani innamorati, perché c'è talmente tanta roba in questo romanzo da renderlo tale. E' un libro che sprigiona tantissime emozioni contrastanti, che ti fa infuriare per il destino crudele che ogni volta metto lo zampino per distruggere tutto ciò che fino a quel momento era stato costruito con tanta cura e dedizione. 

Quando Tristan giunge alla corte dell'imperatore Enrico IV è soltanto un ragazzo. Viene addestrato a combattere e grazie alla sua forza e resistenza diventa uno dei più pericolosi e invincibili cavalieri. Per liberare la sua famiglia, Tristan è costretto a fare un patto con l'Imperatore che per vendicarsi di Matilda di Canossa, gli ordina di rapire la persona a lei più cara. Doralice. Quando Doralice conosce Tristan ne è irrimediabilmente attratta. Un'attrazione potente e mai provata nel corso della sua vita che la fa sentire disorientata. Cresciuta nel castello di Canossa e amata dalla granduchessa come se fosse sua figlia, Doralice ha sempre sentito stretta la vita nel castello ed ora che è in vacanza a Lacus nella sua amata terra, le sembra di essere tornata a vivere. L'incontro con Tristan cambierà la sua intera esistenza. Anche lui ne è attratto, ma deve portare a termine il suo compito prima che l'imperatore distrugga la sua famiglia, ormai composta da una sorella, un fratello e un nipote. Il piano va a monte. E' troppo tardi per non innamorarsi di Doralice, così per salvarla decide di consegnarsi lui stesso nelle mani dei mercenari dell'imperatore. Tristan e Doralice non si vedranno per moltissimo tempo e quando si ricongiungeranno, lui non sarà più lo stesso. L'oscurità ha preso per sempre il suo cuore rendendolo freddo e inavvicinabile. 

Mi fermo qui perché rischio di rovinarvi il resto visto che già vi ho detto troppo. Sappiate che il libro è suddiviso in due parti, quello che accade prima e dopo il ricongiungimento di Tristan e Doralice. E' un libro un pò lungo, pieno di avvenimenti che sconvolgono la storia rendendola meravigliosa e avvincente. Ho divorato un capitolo dopo l'altro ed ero felicissima quando ancora mi mancavano molte pagine. Mi sembrava di non arrivare mai alla fine della storia, ma la cosa non mi creava alcun fastidio perché ne volevo sempre di più. Lo stile dell'autrice è molto elegante e nei primi capitoli non molto fluido come se la storia non stesse procedendo da nessuna parte. Poi accade l'inevitabile e da lì procede costantemente fino alla fine. Ho trovato la caratterizzazione dei personaggi senza una pecca, perché il libro viene raccontato sia dal punto di vista di Tristan che di Doralice, e con qualche incursione di altri personaggi che non ha affatto spezzato il ritmo della narrazione. Ho amato Tristan per il suo carattere tormentato e innamorato perso, ho amato Doralice per la sua forza nel voler risuscitare dalle tenebre Tristan, ho amato Matilda di Canossa per il coraggio e la sua dignità nel voler anteporre sempre le esigenze degli altri al primo posto, ho amato Jonas il fratello di Tristan che lo aiuta in questa grande avventura nonostante anche lui abbia perso molto. Bellissimo e molto contrastato il rapporto tra Doralice e la donna che per lei è stata una maestra e una seconda mamma, Matilda. Insomma, tanti personaggi secondari ognuno con un ruolo di vitale importante all'interno del libro. C'è tutto quello che desiderate in un ottimo romanzo storico: amore, guerra, passione, fuga, vendetta, pace, speranza, redenzione, giustizia. Potrei andare avanti per ore a parlarne perché non vi ho detto nemmeno la metà di quello che accade. Ma non posso. Vi rovinerei il meglio

<<Una volta mi hai chiesto perché fa male quello che proviamo l’uno per l’altra, ora so che non possiamo modificare ciò che è stato, ci ha reso le persone che siamo, è parte dell’amore che provo per te. Ogni sofferenza, ogni colpo, tutte le volte che ho creduto fosse finita era solo per poterti rivedere, per poterti riabbracciare. Ora sono in pace, finalmente, non sai cosa significhi per me>> disse lui con un filo di voce. Inquieto, la guardava come se avesse potuto divorarla, il tono arrochito trasmetteva sofferenza fisica e sfinimento. <<La scelta è tua, mein Herz, posso sparire o difenderti fino a che avrò forza e sangue nelle vene.>>

UN INCANTO

↓↓↓↓
Scrivo sempre un poema lo so, ma quando un libro mi piace così tanto e ha così tanto da raccontare non mi fermo più. Spero di avervi convinto a dare un'opportunità a Tristan e Doralice, se ancora non lo avete fatto. Fatemi sapere cosa ne pensate. Vi auguro una buona giornata, un buon weekend e delle buonissime letture! A lunedì, carissimi! 

12 commenti:

  1. era da un po' che non passavo di qui o.o e mi dispiace, ma la tua grafica è davvero carina. l'hai cambiata da poco? mi piacciono molto questi colori. La recensione è davvero bella, sarà per la storia della cover che non credo che lo leggerò.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! Si ho cambiato grafica da nemmeno un mesetto e grazie mille sono molto contenta che ti piaccia. *-*
      Mi spiace che il libro non ti piace, secondo me vale la pena leggerlo perché è una bellissima storia. Se ci ripensi fammi sapere ^-^

      Elimina
  2. Oh, che meraviglia*____* Lo vogliooo!!!
    Di sicuro lo leggerò, mi ricordo l'estratto che hai postato l'altra volta e che mi ha colpito tantissimo, e poi la tua recensione è super convincente! Un incanto! :D Poi si tratta di una autrice italiana, perciò tanto di guadagnato ^^
    e sicuramente lo farò leggere anche a mia mamma, che ama il genere ;)
    Buon week end Violet! :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie tesoruccio :-*
      Io sono strasicura che se lo leggerai ti piacerà perché il libro è tutto un'avventura, e poi l'autrice scrive benissimo e i dialoghi sono davvero molto belli. Guarda, mi è venuta voglia di rileggerlo. *-*
      Buon weekend a te!

      Elimina
  3. Ciao bella! Mi hai convinta al 100%. Lo metto subito in lista, questo non me lo posso perdere!
    Grazie per la magnifica recensione XD
    Buon week-end!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma tu non sai quanto mi rendi felice e contenta per queste parole. *-*
      Fammi sapere subito quando lo inizi a leggere. ^-*
      Buon weekend anche a te :-*

      Elimina
  4. Ciao, Violet! Che bellissima recensione *-* Amo gli historical romance e questo me lo segno subito!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Jes :-*
      Segna, segna e leggilo presto ^-*

      Elimina
  5. Grazie Violet! Grazie di aver letto il mio libro <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Francesca, grazie a te *-*
      Grazie per averci regalato la bellissima storia di Tristan e Doralice ♥
      Un abbraccio!

      Elimina
  6. Oh ma wow!!!!! Semplicemente wow!!!!!

    RispondiElimina

Caro lettore, leggere un tuo commento è per me una cosa preziosissima. Se il post ti è piaciuto lascia un segno del tuo passaggio, prometto che ti risponderò presto, e se ti va condividilo su Google+.
P.S. Se volete affiliarvi con Libri D'incanto mandatemi una mail o lasciate un commento nella sezione del menù "Affiliazioni". Non nel post, per favore.
P.P.S. Se volete farmi conoscere i vostri giveaway mandatemi semplicemente una email. Grazie ^-^