venerdì 26 febbraio 2016

RECENSIONE: "Vanilla" di Megan Hart

Buongiorno lettori, per fare quattro chiacchiere da bar, che tempo c'è dalle vostre parti? Qui alterna sole e nuvole e pioggia, l'aria a volte è calda, fredda o umida e io ho dolori alla schiena allucinanti, peggio di una vecchia. Per fortuna mi consolo con alcune letture interessanti come mi è capitato ultimamente con Vanilla, l'ultimo volume di Megan Hart uscito il 19 gennaio scorso per HarperCollins Italia. Mi piace quest'autrice anche se a volte trovo difficile avventurarmi nei suoi libri perché scrive con un velo di malinconia che mi ricorda molto Maggie Stiefvater, eppure riesce a spiazzarmi con le sue storie profonde ed erotiche al punto giusto. Qualche anno fa ho recensito sul blog un altro suo libro, Fondente come il cioccolato (qui) e ricordo che mi era piaciuto davvero tanto. Nel frattempo vi lascio con la recensione di Vanilla

Titolo: Vanilla
Autore: Megan Hart
Editore: HarperCollins Italia
Pagine: 352
Prezzo: € 12,90 ebook: 6,99
Elise sa cosa vuole a letto, e fa sempre in modo di ottenerlo. Da tempo ormai placa la sua sete di dominio con una serie di uomini ben felici di sottomettersi e inchinarsi davanti a lei. Ma la soddisfazione sessuale è ben altra cosa rispetto all'amore. Elise lo sa bene, perché è stata scottata in passato donando il proprio cuore troppo in fretta. Quando incontra Niall, l'intesa che prova è intensa ed elettrizzante. Niall è bello, intelligente e dolce come la vaniglia. Così Elise, nonostante ci provi fino in fondo, non riesce a impedirsi di amarlo, anche se i suoi gusti sessuali sono così lontani da ciò di cui lei ha bisogno. Come può funzionare una relazione dove entrambi gli amanti vogliono essere il più forte?

Recensione
Elise è una dominatrice. Ma non una dominatrice qualsiasi. Lei è dolce e comprensiva, non provoca dolore per pure piacere ma adora mantenere il controllo e prendere in mano la situazione. Da qualche mese, Elise, frequenta Esteban con cui si è instaurato un intenso rapporto tra dominatrice e sottomesso. Eppure le manca qualcosa, quella felicità che le può donare soltanto un rapporto duraturo, fatto di amore. In passato è stata ferita profondamente dall'unico uomo che pensava di amare e d'allora non è stata più la stessa. Vive con la speranza che lui un giorno torni a cercarla e nel frattempo lei rimane in panchina, in attesa. Poi ecco arrivare Niall, un uomo affascinante e carismatico con cui inizia una relazione. Una relazione in cui purtroppo manca l'elemento chiave: la sottomissione. Lui non ha alcuna intenzione di diventare il suo schiavo e lei non può rinnegare quella parte di sé. Come potranno scendere a patti e far funzionare la loro storia?

Questo libro mi ha sorpreso e mi è piaciuto molto perché, per una volta, abbiamo una dominatrice invece di un dominatore. Una donna a cui piace sottomettere i propri partner e che, stranamente, non ama infliggere dolore o torture tipiche di queste pratiche. Elise è molto dolce, buona, comprensiva e soffre terribilmente per un amore perduto. E' molto affezionata ad Esteban il suo schiavo, con lui ha una relazione fatta di affetto e piacere intenso, eppure non sanno nulla l'uno dell'altra, non conoscono il loro passato e i loro legami, e preferiscono vivere il presente e quegli attimi felici che provano in una stanza d'albergo. Ma entrambi sanno che il loro rapporto non è destinato a durare ed Elise soffre ancora una volta, fino a quando non incontra Niall che porta nella sua vita gioia e spensieratezza. Il personaggio di Elise mi ha colpito davvero tanto. Questa ragazza ha un bellissimo carattere con cui è facile entrare in sintonia. Se devo trovarle un difetto è il fatto di essere troppo tollerante, di perdonare troppo facilmente nonostante viene spesso giudicata per i suoi gusti particolari. In certi momenti avrei voluto che fosse più ribelle ma Elise si comporta come una signora. Una donna vera agli occhi del mondo e una semplice ragazza che soffre di notte, nel silenzio della sua camera, quando il passato torna a bussarle alla porta.  

Niall è una ventata di aria fresca per Elise. Si incontrano ad una mostra fotografica dove Elise ha posato per alcuni quadri che la ritraggono in pose da pin up o nel suo lato da dominatrice. Niall rimane turbato da questo suo modo di essere, e all'inizio ha paura di buttarsi in una relazione in cui non concepisce che un uomo debba sottomettersi a una donna. Ma entrambi finiscono per cedere a questa chimica che sembra unirli fin dall'inizio e così, iniziano una relazione dove il sesso non è assolutamente la cosa primaria, preferendo conoscersi e passare del tempo insieme. Purtroppo le cose non vanno come entrambi speravano. Niall non capisce che Elise è pronta a scendere a compromessi, che non le importa di dominare completamente, lei inizia finalmente a respirare con lui, a non provare più quell'angoscia che le attanagliava l'anima. Perché tutti non concedono un'opportunità a questa dolce ragazza che vuole semplicemente amare? Perché riescono ad abbandonarla così facilmente? Megan Hart è una maestra nello scavare a fondo l'anima dei suoi protagonisti. Non c'è perfezione, non c'è felicità estrema ma solamente un uomo e una donna che desiderano costruire un futuro insieme, che seppur irto di ostacoli e di incomprensioni, non possono vivere l'uno senza l'altro. Finalmente hanno entrambi trovato la loro metà dopo aver sofferto a lungo

Vanilla è un viaggio introspettivo e seducente scritto con uno stile bello, fluido ed elegante. Megan Hart ti avvicina con delicatezza a scene erotiche più impegnative senza fartele pesare minimamente. Non ci sono scene di questo tipo in ogni pagina perché la storia s'incentra sul personaggio di Elise, su ciò che le ruota attorno coinvolgendo anche i rapporti familiari. Esteban e Niall sono due personaggi che come Elise mi sono piaciuti molto, ho sofferto con loro in alcuni momenti e con il primo mi è rimasta una sorta di malinconia. Loro entrano in scena e sconvolgono la vita della protagonista. Niall, invece, ha reso le cose più belle e un pizzico più complicate e sono contenta di come è andata a finire. Ho tirato un bel sospiro di sollievo, sopratutto per Elise, con cui mi sono sentita legata perché è una ragazza davvero speciale. 
Un libro davvero bello, ve lo consiglio con tutto il cuore. 

<<Quello che voglio dire è che forse, e bada bene, forse, è da egoisti cercare di trattenere qualcuno. Qualche volta solo perché ci si ama, non significa per forza che si debba finire per stare insieme. Si può trarre una lezione più dalle cose che finiscono che da quelle che continuano>> disse Alex. <<Non so cosa provasse quel tizio per te, ma so che quando ami una persona desideri solo la sua felicità, anche a costo di non stare con lei. Meriti qualcosa di più di un dubbio, di un forse.>>

↓↓↓↓
Per questa settimana è tutto, carissimi. Spero abbiate apprezzato questa recensione e come sempre aspetto i vostri commenti. Avete letto questo libro? O altri romanzi di Megan Hart? Vi auguro un buon weekend. Ci rileggiamo lunedì!

11 commenti:

  1. Aww, anch'io non vedo l'ora di leggerlo *-* è sul mio scaffale! Anch'io della Hart ho letto solo Fondente come il cioccolato, ed è uno dei miei Must Read :D una lettrice, qualche settimana fa, mi ha detto che ha rivisto qualcosa di me in questo libro (o qualcosa del genere). E io ho pensato: "Oddio, di nuovo?!", perché già con Elle e Dan la Hart mi aveva fatto secca xD Chissà quanto di me troverò in Elise... help xD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono curiosa di sapere cosa ha visto di te in questo libro la tua lettrice. ^-* Se devo essere sincera ho preferito Elise e Niall a Elle e Dan. Elle aveva un atteggiamento che non mi faceva impazzire, però mi piacerebbe tanto leggere i seguiti di quella storia che non sono stati più tradotti >_<

      Elimina
    2. Ah, ce n'è più di uno? Io sapevo solo dell'esistenza di una novella!

      Elimina
    3. Hai ragione. Mi hai messo il dubbio e sono andata a controllare. Era una novella non un vero seguito. Lo voglio lo stesso :'(

      Elimina
  2. Bellissima recensione Violet, complimenti! :3 Devo proprio rimediare e leggermi qualcosa di questa autrice, mi ispira parecchio. Vanilla poi sembra intrigante sia perchè qui la dominatrice è una lei, e poi perchè mi sembra che la caratterizzazione psicologica dei personaggi sia ben fatta. Ti farò sapere non appena lo leggere ;)
    Ah, qui da me al momento pioviggina ed è nebbioso, purtroppo U.U E io che speravo in una primavera anticipata, visto che i giorni scorsi si stava proprio bene :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie tesoro :-*
      Vanilla è veramente un bel libro, mi ha stupito e pensare che ero un pò titubante a leggerlo ma sono contenta di averlo fatto. ^-^ Naturalmente se lo leggi sarò felicissima!
      Ah ma non parliamo di tempo. Qui sono due giorni che si sta portando tutto, non si può mettere nemmeno un piedi fuori casa >_<

      Elimina
  3. Ciao, Violet! Megan Hart non mi ispira molto come autrice, ma la tua recensione è davvero bella, quindi mi segno qualcosa di suo =)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao bella! Capisco, ma secondo me devi provare un suo libro. Sempre se ti piace il genere. ^-* Comunque lei non ti fa pesare le parti hot ma scava a fondo nell'anima dei personaggi *-*

      Elimina
  4. io adoro tanto tanto tanto Megan Hart, ha quel suo modo introspettivo di farti vedere le cose che apprezzo molto. Ho molto amato questo libro per gli stessi motivi tuoi. Se vuoi leggere la mia recensione è qui http://labibliotecadellibraio.blogspot.it/2016/02/trame-e-opinioni-vanilla-di-megan-hart.html. (io ti linko le mie recensioni, spero si possa e non ti dia fastidio, se non posso dimmelo, smetto. Grazie)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Chiaré, non mi dà affatto fastidio quindi linka senza problemi, anzi mi fa piacere così non perdo i post che vorrei leggere ;D
      Passo più tardi appena ho una mezz'oretta di tempo ^-*

      Elimina

Caro lettore, leggere un tuo commento è per me una cosa preziosissima. Se il post ti è piaciuto lascia un segno del tuo passaggio, prometto che ti risponderò presto, e se ti va condividilo su Google+.
P.S. Se volete affiliarvi con Libri D'incanto mandatemi una mail o lasciate un commento nella sezione del menù "Affiliazioni". Non nel post, per favore.
P.P.S. Se volete farmi conoscere i vostri giveaway mandatemi semplicemente una email. Grazie ^-^