giovedì 24 marzo 2016

RECENSIONE: "Pure Revenge" di Anya M. Silver

Buongiorno lettori incantati, il mal tempo è tornato e puntualmente anche il mio mal di gola. Dovete spiegarmi perché mi ammalo sempre durante le feste, sono tre anni a questa parte che Natale e Pasqua me le ricordo per bene. Dunque, oggi vi parlo di un bel dark romance che sostava sul mio kobo da tempo e che grazie a Rosa mi sono decisa a leggerlo, diciamo che l'ho messa alle strette per fare una lettura in comune. Pure Revenge è il primo volume della serie italiana "Lethal Men" di Anya M. Silver e di cui è già disponibile il secondo volume Destroy me. Se ci fossero più libri di questo genere in Italia sono sicura che li leggerei tutti, ma per fortuna c'è qualche autrice nostrana che con molto coraggio ci regala delle storie da cardiopalma, per quei lettori coraggiosi che apprezzano il lato più oscuro del romance.

Titolo: Pure Revenge (Lethal Men Series#1)
Autore: Anya M. Silver 
Editore: Selfpublishing
Pagine: 381
Prezzo ebook: € 2,99
Acquistalo su: Amazon ~ Kobo
Sibylle e Jay si ritroveranno faccia a faccia con due uomini che incarnano il loro passato e determineranno il loro futuro. Sibylle, giovane e bella cameriera dall'animo dolce e vulnerabile, in una fredda notte di novembre viene aggredita da uno sconosciuto. Un uomo misterioso correrà in suo aiuto, ma la ragazza è all'oscuro delle reali intenzioni del suo salvatore e si renderà conto troppo tardi di essere caduta dalla padella alla brace. Rev conduce una vita fatta di sangue e violenza; tormentato da un traumatico passato, vive per un unico scopo: la vendetta. Sibylle, intrappolata in un incubo alla completa mercè di Rev, deciso a punirla per un motivo a lei ignoto, si ritroverà ben presto a fare i conti con un uomo ben più letale e sadico di quanto avesse mai potuto immaginare e comincerà a mettere in dubbio la sua stessa sanità mentale. Chi è davvero Rev? Quali sono le sue reali intenzioni? Perché la odia? Riuscirà ad uscirne viva? Ma lui non è l’unico, incombente pericolo. Insieme a Rev, anche un altro uomo, Kynk, è ritornato nella piccola cittadina del Wyoming dove vivono i due giovani, ed è intenzionato a mettere a soqquadro la vita di Jay, il migliore amico di Sibylle. I due ragazzi hanno alle spalle un passato fatto di dominazione e sottomissione, pericolo e attrazione. Ma questa attrazione è pericolosa soltanto per il giovane e spensierato Jay?
Recensione
Sibylle è una ragazza dolce, insicura, fragile, parla poco e non ha molti amici. Ha un terribile passato alle spalle che cerca di dimenticare, per questo soffre di attacchi di panico. Il suo migliore amico è Jay, un ragazzo gay con un passato altrettanto traumatico. Entrambi lavorano nella caffetteria del loro amico Caesar ed è lì, che un giorno, si presentano due uomini vestiti di nero che trasudano pericolo e sfrontatezza, come due grosse pantere pronte ad attaccare. Sono Rev e Kynk. Due criminali pericolosi. Anni prima Kynk e Jay hanno avuto una storia e Jay non è mai riuscito a dimenticare le emozioni che ha provato in quel momento. Rev, invece, è venuto per Sibylle. Per lei ha altri piani, piani di una vendetta che aspetta da tempo, e in seguito, dopo averla salvata dall'aggressione di un misterioso sconosciuto, la rapisce con l'intento di farle del male. Segregata per mesi in uno chalet sperduto in montagna Sibylle s'innamorerà presto del suo aguzzino. Rev non ha alcuna intenzione di lasciarla andare, deve portare a termine la sua vendetta, deve farla pagare alla ragazza che gli ha rovinato la vita

Pure Revenge è un concentrato di adrenalina. Le pagine scorrono molto velocemente e la storia presenta diversi colpi di scena che ti lasciano col fiato sospeso. Sono sempre alla ricerca di un bel dark romance. Purtroppo è un genere molto difficile da digerire perché ci sono scene di inaudita violenza, fisica e verbale, che non tutti i lettori apprezzano. Devo ammettere che anch'io spesso rimango sconvolta da tali scene, è inevitabile, però mi piace sperimentare nuove letture e ammiro il coraggio delle autrici di avventurarsi nel lato più oscuro del romance e della mente umana in generaleNel libro si intrecciano due storie: quella di Sibylle e del suo aguzzino Rev, e quella di Jay e del criminale Kink. Sibylle è una ragazza troppo fragile, troppo vulnerabile con evidenti problemi di natura comportamentale che nascono da un luogo lontano della sua infanzia. E' soggetta spesso alle violenze di Rev, un pericoloso assassino che non ha alcuna pietà per le sue vittime. Lui e i suoi amici Kink, Samel e Kendra fanno parte di un'organizzazione di criminali senza scrupoli. E' il loro lavoro ed è il modo in cui guadagnano enormi ricchezze. Rev ha portato Sibylle nel suo chalet per tenerla prigioniera e torturarla. Sibylle passa giorni e giorni dentro una stanza, al buio e legata a terra, senza nemmeno la comodità di un letto. Tutto questo fino a quando Rev non decide di "premiarla" slegandola e concedendole una camera tutta sua, a patto che lei non lo metta nella posizione di maltrattarla di nuovo. 

Non sono riuscita ad entrare in sintonia con Sibylle, proprio non ce l'ho fatta. A mio avviso è troppo debole e immatura per la situazione in cui si trovava. Da questi romanzi ci aspettiamo sempre eroine combattive, che sappiano tenere testa ai loro carcerieri e che sappiano affrontare la situazione senza piegarsi. E' il solo modo per affrontare una lettura del genere. Ma Sibylle piange, si dispera, ha scatti da matta nei momenti meno opportuni e poi si ritrova a supplicare il tocco del suo aguzzino. E' evidente il suo problema di natura comportamentale che mi ha fatto impazzire tutto il tempo. Rev invece si è dimostrato una continua sorpresa perché non sapevi mai cosa aspettarti da uno come lui, e posso dire che alla fine del romanzo sono rimasta ancora una volta basita. Lui odia/ama Sibylle. Il suo odio è talmente profondo che nonostante tutto ha paura di perderla e farle troppo del male. Il loro rapporto è molto complicato perché nasce da lontano, e sono diventati ciò che sono in base alle loro scelte più o meno sbagliate. 

Di tutt'altra natura è il rapporto tra Kink e Jay. Tra dominatore e sottomesso. Jay è l'altro punto debole del romanzo perché ha lo stesso problema di Sibylle: sono entrambi innamorati del loro aguzzino, solo che Kink non vuole vendetta. Lui deve tenersi lontano da Jay per paura di metterlo in pericolo. Il loro lavoro non può essere intralciato da relazioni. Sono degli assassini, dei mercenari che ammazzano senza ripensamenti, sono freddi, spietati e letali, sono costretti a non innamorarsi. Anche la loro storia mi è piaciuta un sacco ed è molto tormentata e conflittuale. Ma il mio preferito, quello su cui senza dubbio è volato il mio interesse è Samael. Ah le sue entrare in scena erano sempre uno spettacolo. Lui è ancora più oscuro e letale di Rev e Kink messi insieme e non crede nella pietà, nell'amore, in nulla, però ha un lato affascinante e le sue battute sono perversamente maliziose. Sono sicura che avrà ancora molto da regalarci come personaggio.
Pure Revenge è un dark romance di quelli abbastanza tosti. Se non siete in grado di leggere scene di violenza fisica e verbale, allora è meglio che lasciate stare. Se invece siete avvezze al genere allora ve lo consiglio perché sicuramente saprà catturarvi. A me è piaciuto molto. 


↓↓↓↓
Cosa ne pensate? Avete già letto questo libro o no? Io come al solito arrivo sempre in ritardo ma come si dice... meglio tardi che mai. A domani! 

4 commenti:

  1. questo mi manca all'appello, avevo comprato questo e quello di Giovanna Roma insieme e ho cominciato dal siberiano ma arrivata a metà l'ho mollato. Magari allora darò una possibilità a questo, grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora ogni tanto le mie recensioni servono a qualcosa. Chiarè devi leggerlo! Penso proprio che ti piacerà. Non vedo l'ora di sapere cosa ne pensi ^-*

      Elimina
  2. Ahahahah, tranquilla, non mi hai mica costretta a leggerlo :P Devo ancora scrivere la recensione, però, mi devo dare una mossaaaa XD Concordo con te per Syb, lo sai, idem per Jay e Kynk, e poi voglio Samael *.*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tu hai centinaia di recensioni arretrate perché leggi venti libri al mese ahahahah ;D Aspetterò con impazienza la tua recensione perché ancora non mi hai detto il tuo giudizio finale ;D

      Elimina

Caro lettore, leggere un tuo commento è per me una cosa preziosissima. Se il post ti è piaciuto lascia un segno del tuo passaggio, prometto che ti risponderò presto, e se ti va condividilo su Google+.
P.S. Se volete affiliarvi con Libri D'incanto mandatemi una mail o lasciate un commento nella sezione del menù "Affiliazioni". Non nel post, per favore.
P.P.S. Se volete farmi conoscere i vostri giveaway mandatemi semplicemente una email. Grazie ^-^