mercoledì 13 aprile 2016

RECENSIONE: "Uptown Girl" di Raffaella V. Poggi

Buonsalve lettori, anche questa settimana salto tutte le rubriche e mi dedico esclusivamente alle recensioni, almeno per il momento. Oggi vi parlo di Uptown Girl, ricordate la canzone di Billy Joel e vent'anni dopo ricantata dai Westlife? Esatto, proprio quella e tenetela bene a mente perché è molto importante. Dunque, Uptown Girl scritto da Raffella V. Poggi, già autrice con lo pseudonimo di Velonero del romanzo storico "Un lungo fatale ultimo addio", sforna una storia ad alto contenuto erotico, senza tralasciare romanticismo e suspense. Purtroppo il romanzo è attualmente disponibile soltanto in formato ebook, aspettando che la Newton rinsavisca perché è davvero un peccato.

Titolo: Uptown Girl
Autore: Raffaella V. Poggi
Editore: Newton Compton
Pagine: 320
Prezzo ebook: € 2,99
Jackie è una ragazza dell'aristocrazia americana, disposta a tutto pur di salvare il padre e quel che resta del suo impero. Per questo non esita a prestarsi al gioco di un ricco e ambiguo finanziere, che vuole sperimentare molto in fatto di sesso. Jackie cede al suo ricatto e, pur non dimostrandoglielo, è incredibilmente eccitata dai loro incontri. E così si trasforma lentamente in una bambola nelle sue mani.





Recensione
Per salvare ciò che rimane del patrimonio della sua famiglia Jacqueline Olson è costretta a chiedere aiuto a Walsh, un famoso agente di Wall Street. Suo padre ha appena subito un delicato intervento chirurgico al cuore e non può occuparsi degli affari, ma Jackie non sa nulla di imprese e finanza e l'unica alternativa è affidarsi completamente a Walsh. Lui è un uomo che sa quello che vuole e non esita a fare un'offerta alla quale Jackie non può sottrarsi. Sottomissione, bondage e tutte quelle pratiche che riguardano il mondo del BDSM è il prezzo che Jackie dovrà pagare per risollevare le sorti della sua dinastia e di quella di migliaia di famiglie che traevano sostentamento dalle imprese del padre. Anche a costo di perdere la sua dignità. 

Bellissimo. Io questo libro me lo rileggerei da capo tanto sono stata coinvolta dagli avvenimenti e dai protagonisti stessi. Il romanzo ti trascina in una spirale di seduzione, rancore, tradimenti, gelosia, passione, suspense e amore incollandoti alle pagine fino alla fine e senza un attimo di respiro, perché c'è poco da tirar fiato. Jackie è una donna coraggiosa, forte che nella vita ha superato tante prove, non è mai stata felice, forse un tempo con il suo primo amore Matt lo era, adesso non più. Adesso si trascina avanti in un mondo fatto di ingiustizie e superficialità senza veri amici e con l'unico appoggio di un fratello e un padre. Cerca di salvare le sorti della sua dinastia e di quella della sua defunta madre, morta anni prima in un tragico incidente. In seguito suo padre si risposa con Antonia, una donna malvagia, crudele che ha portato via tutto il loro patrimonio. La forza di Jackie è ammirabile. Tutto quello che ha dovuto e che deve ancora sopportare, dalle malelingue delle sue presunte amiche, ai tradimenti di Brad il suo attuale fidanzato, alla dignità che Walsh le porta via poco per volta. E' inevitabile provare empatia per questa giovane e dolce ragazza. Sola contro il mondo. 

Sembra che Walsh stesse aspettando da tempo l'arrivo di Miss Olson. Il BDSM è un mondo a lui sconosciuto, più teorico che pratico eppure non esita a metterlo in pratica con Jackie. Il modo in cui riesce a denigrarla e sottometterla senza un minimo di delicatezza è orribile e Walsh si rivela un personaggio negativo, un vero e proprio bastardo. Di lui conosciamo soltanto il suo cognome per buona parte del romanzo mentre Jackie sembra sapere bene chi è Walsh. Perché questo libro mi ha davvero tratto in inganno. Lui è alto e bellissimo ed è fidanzato con Brittany, una delle amiche di Jackie. Non esita ad attuare giochetti sessuali con la sua vittima alle spalle della sua fidanzata, una svampita attaccata solo al denaro senza un minimo di intelligenza. E poi accade lo scossone, quello che fa cadere il castello di carta e che da finalmente un senso a tutto. Ed è così che nel romanzo subentra una seconda parte, il prima e il dopo, come lo chiamo io. Una rivelazione che cambierà totalmente l'intera storia dove verranno alla luce molti misteri e che sicuramente creerà più suspense e molto più romanticismo, un vero e proprio contrasto con la prima parte ma che io ho apprezzato moltissimo. La vendetta è il motore della storia, una macchinazione orchestrata ad arte per distruggere la vita di un'intera famiglia. Tanti personaggi implicati nelle vicende dei protagonisti, tanta crudeltà da tutte le parti. L'autrice sa tessere un romanzo complesso e ricco di avvenimenti senza disperdere fatti o risultare troppo eccessivo. 

Uptown Girl è un romanzo dai contenuti forti perché l'autrice non ci risparmia nessuna scena, lo stile è scorrevole e avvincente, ha la capacità di tenerti con gli occhi appiccicati alle pagine a divorare ogni parola. E' senza dubbio originale e non sembra minimamente scritto da un'autrice italiana perché la Poggi sa muoversi bene nella quotidianità newyorkese, insomma tutto quello che una grande città nasconde sotto la superficie di ricchezza e benessere. In questo mi ha ricordato molto il romanzo di Sylvia Kant Prova ad amarmiLe lettrici sadiche e romantiche come me avranno la loro soddisfazione e agli amanti degli erotici in tutte le sue sfumature lo consiglio caldamente. 

C’era una persona nell'universo che lo amava di un amore totale e lui l'aveva ripagata cercando di strapparle di dosso l'unico cencio che ancora la copriva, l'unica cosa che la teneva in vita, quel poco di aristocratico decoro che era rimasto a una fanciulla splendida, fulgente come i diamanti che commerciavano i suoi avi, colta e raffinata, generosa e altruista, ma così pazza da aver scelto lui come compagno. Gli aveva donato un cuore puro e martoriato da custodire, da proteggere e non da calpestare, come aveva fatto lui, perché aveva ragione Jackie, l'aveva calpestata, così come si era sentito calpestato.



↓↓↓↓
Cosa ne pensate, carissimi? Questo libro è tutto da divorare! Spero di avervi instillato il buon senso per dargli un'opportunità perché ne vale la pensa. Insomma, non può rimanere incustodito in uno store senza cliccarci sopra, no? Aspetto i vostri commenti? Lo avete già letto? Lo leggerete? Avete letto Un lungo fatale ultimo addio? Io purtroppo non ancora. Ci rileggiamo venerdì!

10 commenti:

  1. Non conoscevo questo libro ma dopo la tu recensione penso proprio che sarà tra i miei prossimi acquisti e letture!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora sono contenta *-* e poi aspetto di sapere cosa ne pensi ^-^

      Elimina
  2. Ciao carissima! Come stai? Io è da un pezzo che non mi faccio sentire, ma davvero negli ultimi mesi la vita ha preso un ritmo accelerato. Poi ce n'è sempre una... ti racconterò.
    Ho sentito parlare benissimo di Uptown girl ed anche se non è propriamente il mio genere, mi incuriosisce parecchio. Ho letto a suo tempo Un lungo fatale ultimo addio e l'avevo apprezzato parecchio, specie la prima parte. Scarico sul Kindle Uptown girl e quando sarò in vena mi ci butterò.
    Bacioni XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao bella! Io tutto bene. Spero non sia nulla di preoccupante... poi ci sentiamo con calma così mi racconti.
      So che il libro non è il tuo genere ma poi prende una piega molto romantica e poi se hai già apprezzato l'autrice devi buttarti ;D
      Un abbraccio!

      Elimina
  3. Ciao splendore, mi hai incuriosito parecchio, avevo letto 50 sfumature e mi aveva deluso un sacco sia come stile di scrittura (trovo più avvincente la mia lista della spesa), e la caratterizzazione dei personaggi. Questo parrebbe scritto bene, un unica domanda prima di comprarlo: è autoconclusivo? Grazie
    Francisirio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Franci! Ah io ho amato 50 sfumature quindi parli con la persona sbagliata ;D Comunque sì, è autoconclusivo :'(

      Elimina
  4. non ho letto questo libro ma sicuramente lo farò! Ho già letto alcuni commenti che me l'hanno fatto prendere subito, con il tuo ho la conferma, lo devo leggere. Appena riesco lo faccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In realtà pensavo che lo avessi già letto, Chiarè ;D
      Fammi sapere cosa ne pensi poi e se decidi di farne una recensione linka *-*

      Elimina
  5. "E poi accade lo scossone..." Ecco, è qui che mi hai convinta a dargli una chance! Se ti ricordi, appena uscito e letto la trama mi sembrava una storia un pochino già trita e ritrita, però così mi hai proprio incuriosito. No, e comunque io Walsh già lo riempirei di schiaffi ihihih XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche a me dava la stessa impressione però ho dovuto buttarmi e ho fatto bene. Ci dobbiamo sempre aspettare sorprese da questo genere di libri ;D
      Tu Walsh lo picchierai, poco ma sicuro >_<

      Elimina

Caro lettore, leggere un tuo commento è per me una cosa preziosissima. Se il post ti è piaciuto lascia un segno del tuo passaggio, prometto che ti risponderò presto, e se ti va condividilo su Google+.
P.S. Se volete affiliarvi con Libri D'incanto mandatemi una mail o lasciate un commento nella sezione del menù "Affiliazioni". Non nel post, per favore.
P.P.S. Se volete farmi conoscere i vostri giveaway mandatemi semplicemente una email. Grazie ^-^