mercoledì 25 maggio 2016

RECENSIONE: "Un meraviglioso imprevisto" di Aurora Rose Reynolds

Lettori d'incanto, oggi vi parlo di un libro che ho letteralmente odiato. Da quando ho aperto il blog le recensioni negative sono state veramente poche e le bocciature ancor meno. Ormai conosco i miei gusti, so cosa voglio leggere e so da quali libri stare lontana, ma non mi aspettavo un libro così deludente, anzi senza senso. La cosa che mi ha sorpreso sono state le recensioni positive. Qui c'è davvero qualcosa che non va. Sto parlando di Un meraviglioso imprevisto scritto dall'autrice Aurora Rose Reynolds, primo volume di una serie di romanzi autoconclusivi incentrati sulla storia dei fratelli Mayson, e disponibile al momento soltanto in formato digitale. Mettetevi belli comodi perché questa volta non avrò pietà per nessuno.

Titolo: Un meraviglio imprevisto (Until#1)
Autore: Aurora Rose Reynolds
Editore: Newton Compton
Pagine: 100
Prezzo ebook: € 2,99
November ha venticinque anni e sta iniziando una nuova vita. Finalmente è riuscita a lasciarsi alle spalle la Grande Mela e i brutti ricordi per trasferirsi in un tranquillo paesino del Tennessee, dal padre che non ha mai conosciuto. Ora lavora insieme a lui: tiene in ordine i libri contabili del suo strip club, anche se non le è concesso entrarci durante l’orario di apertura. L'unica volta in cui questo divieto viene infranto, November incontra Asher Mayson. Sembra perfetto, almeno finché non apre bocca e inizia a fare l'arrogante. November non vorrebbe avere niente a che fare con Asher, ma purtroppo per lei il destino ha altri piani. Asher Mayson non ha mai avuto problemi a conquistare una donna, finché non ha incontrato November. Ora non riesce a pensare ad altro che a lei: deve farla sua e tenerla per sempre al sicuro.
Recensione
Dopo una terribile aggressione subita a New York, la città in cui vive con la madre da quando era ancora molto piccola, November decide di abbandonare quel luogo pieno di dolorosi ricordi e di ricominciare una vita in Tennessee, a casa del padre, proprietario di uno strip club. Il padre è felice di averla finalmente con sé e a differenza della madre le vuole un gran bene, così decide di offrirle un lavoro: tenere in ordine i conti del locale, in cambio lei non dovrà mai mettere piede lì durante l'orario di apertura, in piena notte. Il primo giorno di lavoro incontra un tipo losco, piuttosto brusco che le urla contro. Lui è Asher Mayson e gestisce il servizio di sicurezza dello strip club. Lui è offensivo e antipatico ma November non può fare a meno di toglierli gli occhi di dosso. Una settimana dopo si incontrano di nuovo e Asher decide di fare ammenda proponendole di uscire. Da quel momento in poi i due diventano praticamente inseparabili, ma una minaccia piomba nella vita di November e Asher farà di tutto pur di proteggerla e tenerla con sé. 

Per la miseria che strazio. Un romanzo di poco spessore con dialoghi immaturi e superficiali, privi di qualunque interesse. Narrazione scorrevole ma con situazioni buttate lì a casaccio, prive di approfondimento, pieno di cliché e senza alcuna originalità, nemmeno nel finale. Protagonisti insignificanti, lei del tutto infantile e inutile, lui un vero e proprio cavernicolo del tipo: "puoi respirare quando lo dico io", "puoi riposare quando lo dico io", "puoi mangiare quando lo dico io", "non devi fare praticamente niente perché faccio tutto io", "non ti muovere", "non parlare" ecc. ecc. Ok, forse sto letteralmente esagerando ma il succo del discorso è questo. Sono rimasta basita perché in questo romanzo viene raccontato tutto alla leggera: un attimo prima siamo nel presente, in quello dopo sono passati diversi mesi. Una storia d'amore senza capo né coda, dopo 30 pagine lei va già a vivere con lui con la benedizione del padre e di tutta la famiglia. Sono tutti felici e contenti. Lei dovrebbe avere un lavoro, ma in realtà è come se non ce l'avesse. Passa il suo tempo a leggere sul kindle o con il suo amato cane, Bestia, o con la suocera a fare shopping. Non deve cacciare un soldo perché il Cavernicolo vuole che viva a scrocco e quando eredita milioni dai nonni paterni, lei pensa di comprarsi una barca e avere una bella piscina. Ma voi pensate che il Cavernicolo le permetta di spendere un soldo? Giammai! 

Asher Mayson è stato una completa delusione. Voi sapete quanto amo i cavernicoli gelosi, possessivi e un pò folli (Jesse Ward della This Man Trilogy vi dice qualcosa?) ma questo ragazzo di ventisette anni ha battuto tutti i record di innamoramento e convivenza. Pare che su questa famiglia Mayson, in particolar modo sui soggetti maschili, penda una maledizione: non appena incontrano la donna della loro vita boom! Colpo di fulmine con conseguente matrimonio, figli, nipoti, bisnipoti ecc. Ci può anche stare, ma la storia non regge, lo sviluppo narrato in modo troppo veloce non regge, i dialoghi non reggono, tutti i personaggi che compaio nel libro non reggono. Questi quattro fratelli Mayson, sexy e bellissimi, non mi hanno suscitato alcun sentimento perché appaiono all'improvviso con un gesto o una parola senza particolare motivo. Tutti possessivi e tutti a trattare November come una sorellina quando la conoscono soltanto da pochi giorni. E poi November, questa bella ragazza di venticinque anni che in realtà ne dimostra tredici, non fa che sbavare ogni volta che Asher entra in scena con il suo corpo possente. E' tutto un "che muscoli", "che tatuaggi", "che sexy", "ehm" "ohm", "uhm" ---> perché lei si esprime in questo modo. Inoltre è affetta da una grave forma di ASHER-NEBBIA, particolare condizione mentale in cui di solito lei acconsente inconsapevolmente a tutto quello che lui le dice. Così non ci siamo proprio. E che dire di Asher che si esprime solamente con la parola "piccola" infilata ogni volta che apre bocca? 

Il libro era iniziato veramente in modo molto interessante ma poi mi sono resa conto che mancavano tante cose, tipo il rapporto padre-figlia dopo tanti anni di lontananza, lo strip club accennato tanto per, i parenti di November che appaiono soltanto un paio di volte, un maggior coinvolgimento nella relazione tra lei e Asher, e un maggior approfondimento con tutti gli altri componenti della famiglia Mayson, per non parlare della parte suspense che non esiste, ma si risolve tutto alla fine in tre/quattro pagine. Perché naturalmente lei è in grave pericolo ma non si preoccupa minimamente, troppo presa dal suo uomo. La storia si svolge sempre a casa di Asher... tra le lenzuola, il bagno e la cucina. Altre situazioni vengono narrate il giorno dopo essere accadute, alcuni nuovi personaggi, come gli amici di Asher vengono gettati nella mischia e descritti in poche breve frasi, e quando ricompaiono sono come vecchi amici di cui tu in realtà non sai nulla. L'unica cosa riuscita è il cane, Bestia, questo alano che salva la vita a November diventando in seguito inseparabili. Anche lui all'inizio doveva avere un ruolo fondamentale nella storia, ma November diventa troppo presa da Asher per notare il resto. Non parliamo nemmeno dell'epilogo perché non ne ho capito il senso, tra l'altro avviene diciassette anni dopo e descritto in una sola pagina. HORRIBILUS! Vorrei poter dire che sono curiosa di leggere il prossimo libro che narra la storia di Trevor, l'altro fratello, ma non penso proprio. Conosciamo Liv la sua futura fidanzata, ma in modo talmente superficiale che manco sto qui a parlarvene. 

Non ci siamo, non è così che si scrive una storia, non è questo il modo di creare, impastare e poi vendere grazie a una bella cover (quella originale). Vorrei essere delusa, sarebbe stato meglio, ma per me... questo romanzo... non ha alcun senso

Per me è NO!

La serie è composta da:
1. Un meraviglio imprevisto (Until November)
2. Until Trevor
3. Until Lilly
4. Until Nico
Spin-off
1. Until Her
2. Until Him
↓↓↓↓
E adesso vado a sfogare i miei dispiaceri letterari in un bel gelato! Aspetto i vostri commenti. Io ho già detto tutto quello che avevo da dire... A domani, bella gente!

13 commenti:

  1. Mamma mia, questo libro ha tutto quello che non sopporto in una love story >-< Certo che se tutta la storia si svolge in sole 100 pagine, è ovvio che manchi l'approfondimento dei personaggi, delle situazioni e di tutto il resto U.U Peccato, avevo intenzione di leggerlo, ma lascio perdere. Una cover sprecata...
    E comunque, anche io odio il "piccola" ripetuto cento volte, l'ho accettato solo da Brock Lucas eheh, ma Asher non è Brock, perciò nada :D
    Hai visto The Boy! *o*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahah vero, manca tutto. Guarda Rosellì stesso discorso per Tutto il resto è amore, ingrandendo leggermente i caratteri dell'e-reader le pagine arrivano a 200 e fidati che la storia non è affatto così corta ^-*
      Il "piccola" mi piace ma quando i dialoghi hanno senso >_<
      P.S. Sì, ho visto The Boy... ma niente di che ;D

      Elimina
  2. Terribile! E sei riuscita ad arrivare fino in fondo, brava!! In effetti anche per i libri più orribili si nutre sempre qualche speranza di redenzione sul finale, vero? u.u

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao cara! Hai perfettamente ragione! Infatti ho sperato fino all'ultimo che migliorasse, sopratutto la parte suspense, invece nada de nada. Peccato. Forse sono stata un pò cattiva nella recensione ma mi ha fatto davvero arrabbiare. Speravo in un libro carino e piacevole invece no >_<

      Elimina
  3. Ciao Violet! La penso esattamente come te! Ho trovato tutto il libro eccessivo e frettoloso! In un giorno hanno il loro primo appuntamento e poi lei si ritrova già a vivere da lui... ma scherziamo?! E' tutto inverosimile! Non c'è proprio nulla da salvare in questo libro :/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Jes! Ah come sono contenta che la pensi come me perché credevo di essere la sola viste le molte recensioni positive. Bah. Tutto inverosimile, hai detto bene, e senza alcuna logica. Non parliamo poi dei dialoghi per cortesia... non sono un minimo intelligenti...

      Elimina
    2. Ah no no, i dialoghi sono perlopiù ridicoli .-.

      Elimina
  4. Omg! mi hai salvata! ultimamente cerco storie d'amore leggere e mi ritrovo delle boiate che mi fanno venire il nervoso per giorni! giuro che se leggo un'altra volta la parola "piccola" uccido qualcuno...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Liciaaaaaaaaaaaa!! Che bello rileggerti!! Spero che tu sia tornata definitivamente *-* Boiate, altro aggettivo perfetto per descrivere questo libro. Ma come si fa? Ahahahah "piccola" è accettabile ma quando tutta la storia e i personaggi hanno senso ^-*

      Elimina
  5. Penso che adesso l'unica sia un gelato, brava! Ma sai che anche io avevo letto pareri positivi e anche tanti su questo libro? Volevo quasi leggerlo, ma magari passo. Anche io ogni tanto un bel cavernicolo lo apprezzo, ma se è uno scimpanzè senza spessore passo volentieri

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E i commenti negativi si sprecano qui ahahahah!! Scimpanzè senza spessore è bellissima dai! Infatti io non mi capacito di come sia potuto piacere. Per carità sono la prima a non criticare mai i gusti degli altri e di solito mi trovo sempre d'accordo con la massa, ma questa volta non riesco proprio a capire...

      Elimina
  6. Ciao bella! Per una volta posso dire di essere riuscita a leggere un libro in contemporanea con te XD
    Condivido tutto quello che hai detto! Ero davvero curiosa di questo titolo, tanto che mi sono decisa a prendere in mano l'e-reader. Quando l'ho finito è stato un sollievo. Io di solito sono molto indulgente sui giudizi, ma questa volta veramente mi sono cadute braccia, gambe e tutto il resto. Ma dai, non si può. Un libro totalmente assurdo. Lei di una pochezza e di un'antipatia rari. Grazie al cielo l'hanno fatto uscire solo in e-book e per una volta posso ritenermi fortunata ad aver risparmiato i soldi, altrimenti l'avrei comprato subito in carteceo e mi sarei presa l'ennesima fregatura.
    Mah, ultimamente ho poco tempo da dedicare alla lettura, ma mi sono capitate una dietro l'altra una serie di libri che veramente ti farebbero passare la voglia di leggere.
    Speriamo stiano più attenti su cosa decidono di pubblicare e si punti magari di più sulla qualità, piuttosto che sulla quantità.
    Un bacione e scusa lo sfogo. Se non fosse così tardi, lo mangerei pure io un bel gelato ora.
    Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao tesoro!! Come stai? Guarda, io mi metto a leggere giusto la sera perché è l'unico momento della giornata in cui mi rilasso. Ultimamente è stato un corri corri e già è tanto che riesco ad aggiornare il blog >_<
      Sono davvero contenta che la pensi come me e ti dico che le ultime dieci pagine le ho abbandonate per iniziare una nuova lettura perché non ne potevo più di questo strazio. Poi ho deciso di riprenderlo... ed è stato tutto ancora più assurdo. Ma dai!! Hai visto che epilogo? Baaahhh!! Lei è odiosa hai assolutamente ragione.
      Sempre qui quando vuoi sfogarti. Un bacio :-*

      Elimina

Caro lettore, leggere un tuo commento è per me una cosa preziosissima. Se il post ti è piaciuto lascia un segno del tuo passaggio, prometto che ti risponderò presto, e se ti va condividilo su Google+.
P.S. Se volete affiliarvi con Libri D'incanto mandatemi una mail o lasciate un commento nella sezione del menù "Affiliazioni". Non nel post, per favore.
P.P.S. Se volete farmi conoscere i vostri giveaway mandatemi semplicemente una email. Grazie ^-^