martedì 7 marzo 2017

BLOGTOUR: "Tutta colpa della mia impazienza" di Virginia Bramati - quarta tappa - Recensione in anteprima + Giveaway


Buongiorno miei adorati lettori incantati e ben ritrovati. Non sono sparita per mia volontà ma ho avuto seri problemi con la linea internet. Ho così tanti post in arretrato che voi non potete capire, ma ve ne parlerò in seguito perché con qualcuno devo pur sfogarmi. 
Ma bando alle ciance, adesso è arrivato il momento della quarta tappa del blogtour Tutta colpa della mia impazienza, il nuovissimo romanzo di Virginia Bramati edito da Giunti e in uscita domani 8 marzo, proprio il giorno della festa della donna. E quale modo migliore per festeggiare parlandovi di questo meraviglioso libro con un giveaway finale in cui potete vincere tre copie cartacee del romanzo. In questo post troverete la recensione in anteprima assoluta, un riepilogo di tutte la tappe del tour e il form da compilare per partecipare. E ricordatevi di rispondere alla domanda finale. Buona lettura!

Titolo: Tutta colpa della mia impazienza (e di un fiore appena sbocciato) 
Serie: Le ragazze di Verate #1
Autore: Virginia Bramati
Genere: Narrativa
Editore: Giunti
Pagine: 240
Prezzo: € 14,90 ebook: € 5,99 (l'ebook sarà in offerta per tutto il primo mese)
Data di uscita: 8 marzo 2017

«Sono nata con due mesi di anticipo, odio i tempi morti, sono fisicamente allergica ai giochi di pazienza e adoro il tasto fast forward»: Agnese è così, una ragazza esuberante, autonoma, in­sofferente verso il principio dell'«ogni cosa a suo tempo»… 
Ma improvvisamente, ecco che la vita prende una piega terribilmente dolorosa e la scaraventa dal centro di una metropoli che non dorme mai a una grande casa lungo un fiume, lontana quanto basta per essere immersa nei ritmi lenti e immutabili della campagna. Non solo: quando l'inverno finalmente è alle spalle e tutto sta per sbocciare, si ritrova sola, con un esame importante da preparare e solo il ronzio delle api a farle compagnia. 
Impulsiva come sempre, Agnese non si arrende e riesce ugualmente a riempirsi le giornate con tutto ciò che non dovrebbe fare… fino a che dalle pagine di un libro non spunta un piccolo dono prezioso: una bustina di semi di Impatiens, la pianta i cui fiori rosa hanno il potere di curare le ferite dell'anima e insegnare l'ascolto e l'armonia. 
Sullo sfondo di una campagna lombarda sorprendente e rigogliosa, non lontano dal magico borgo di Verate che le sue lettrici hanno imparato ad amare, Virginia Bramati ci regala ancora una volta una protagonista adorabile, piena di vita, alle prese con un mistero da risolvere, un esame da superare e soprattutto con il compito più difficile: scoprire che la felicità è molto più vicina di quanto pensiamo, se solo sappiamo rallentare e guardarla negli occhi.


COSA NE PENSO
Anche questa volta Virginia Bramati ha saputo colpirmi al cuore con una storia dal sapore dolce e indimenticabile, un vero toccasana per l'anima. Ho iniziato questo libro piena di aspettativa e non sono rimasta affatto delusa perché avevo già conosciuto e apprezzato lo stile poetico dell'autrice. Se c'è una protagonista che sa come conquistare il lettore è proprio la diciottenne Agnese, sempre di fretta, sempre pronta ad agire immediatamente, sempre impazienteEh già, perché è la sua impazienza il vero motore della storia, a dare quel tocco di spensieratezza e vivacità che alleggerisce le pene dell'anima. Quante di noi (giovani e non) possono rispecchiarsi nei suoi modi così spicci, nella sua pungente ironia, nel suo carattere anticonformista, nella sua intelligenza particolare, sempre pronta a combattere per una giusta casa? Non tutte, direi, per questo Agnese è molto speciale. Una diciottenne con la testa sulle spalle, tanto buona in fin dei conti, ma che dalla vita ha già ricevuto la sua prima batosta: la perdita della madre. Per questo suo padre ha deciso di fare i bagagli. Partire, allontanarsi dai ricordi, cambiare aria, trascinandosi dietro suo figlia a forza, facendole abbandonare in tutta fretta una caotica Milano per trasferirsi in campagna. A Terzi. Un paesino di cinquemila abitanti. In mezzo alla natura ma lontano dalla civiltà, un vero trauma per la povera Agnese che in pochi mesi ha perso tutto. Anche suo padre, dopo la morte della moglie, non è più lo stesso, facendola sentire sola e priva di affetto. 

Ed è proprio a Terzi che Agnese conosce due persone speciali, quelle che diventeranno le più importanti della sua vita. Il giovane Adelchi, il suo migliore amico e in qualche modo il suo primo amore, quell'amore che a quell'età dovrebbe essere come il loro, dolce e innocente. E il dottor Marco Aleardi, un uomo stanco e amareggiato, che ha visto la guerra con i suoi occhi e che ora si trova a Terzi per curare la sua animaMa questo piccolo paesino, pieno di gente indaffarata a coltivare nei campi, a curare con amore i fiori, a prendersi cura l'uno dell'altra, compie qualcosa di magico nel cuore di Agnese e nel cuore di Marco: diventa la cura per il loro dolore. E scoprono la bellezza del vero amore. Perché, come dice Agnese, con Marco sente i rinoceronti nello stomaco mentre lui è attratto dal suo carattere indomabile, testardo e coraggioso. Lei gli è entrata nel cuore. Eppure in quel piccolo paesino sperduto c'è qualcosa fuori posto, un segreto che nessuno conosce, un segreto pericoloso che Agnese tenta con tutte le sue forze di scoprire... perché lo deve alle persone che ama. 
PER CONCLUDERE
Tutta colpa dell'impazienza è un romanzo scritto magistralmente in modo fluido ed elegante, con un tocco finale di mistero che rende la storia ancora più intrigante. L'ambientazione è assurdamente fantastica, l'autrice ci immerge nelle atmosfere di una provincia immaginaria, lontano da tutto ciò che è indispensabile per la quotidianità di una diciottenne. Qui solo distese di campi, stalle, balle di fieno e la natura che attraversa tutte le fasi delle stagioni. Agnese che con occhi meravigliati guarda il miracolo della natura compiersi una stagione dopo l'altra e che non la smette mai di stupirla, come il sole al tramonto. I personaggi secondari sono proprio alcuni degli abitanti di Terzi come il Conte Enrico, il benefattore della città, con cui Agnese ha avuto un'accesa discussione sulle tradizioni, poi c'è zia Lori, questa donna così invadente, sempre a metter bocca nella vita di Agnese ma che in fondo le vuole un gran bene, e Adelchi. Cosa dire di questo dolcissimo ragazzo vestito sempre in nero, con borchie e metalli, di grande intelligenza e con un cuore enorme che farà trascorrere dei bei momenti alla nostra protagonista, trascinandola fuori da quel bozzolo di solitudine e di dolore in cui si era chiusa. E infine c'è Marco, un uomo affascinante e misterioso che porta tanta generosità con il suo lavoro da medico, sempre pronto ad aiutare chiunque in qualsiasi momento, e che desidera Agnese così tanto. Solo la differenza di età (tredici anni) lo frena. Ma al giorno d'oggi, caro il mio Marco, cosa vuoi che sia. 
Consiglio caldamente questo romanzo a chi ama la natura, a chi coltiva i fiori con amore e dedizione e a chi è alla ricerca di amori speciali e magici. Ma anche a chi non lo è. 

BELLISSIMO



TUTTE LE TAPPE DEL TOUR
DAL 4 AL 9 MARZO


REGOLAMENTO GIVEAWAY: 
1. iscrizione a tutti i blog che aderiscono al blogtour;
2. Commentare tutte le tappe rispondendo alla domanda che troverete alla fine di ogni post;
3. Condividere pubblicamente tutte le tappe;
4. Piacizzare la pagina facebook dell'autrice qui

Il giveaway scade il 10 marzo alle ore 12.00. In palio tre copie cartacee del romanzo


COMPILA IL FORM
a Rafflecopter giveaway


IL FIORE A CUI AGNESE E' LEGATA E' L'IMPATIENS E IL VOSTRO QUAL E'?

Prossima tappa sul blog Every book has its story

16 commenti:

  1. Bellissima recenzione!❤ Si vede che ti è davvero piaciuto questo romanzo.
    Sono curiosissima di conoscere ancora di più Agnese e anche Marco!
    Io sono legata molto alle Margherite ❤
    Tertartaro@virgilio.it

    RispondiElimina
  2. wow quasi 5 stelle, dev'essere proprio bello questo romanzo. spero di leggerlo presto ;)
    Luigi Dinardo
    luigi8421@yahoo.it

    RispondiElimina
  3. La recensione è bellissima mi hai fatto venire voglia perde mi fra le pagine di questo libro!
    grecoangela1987@libero.it

    RispondiElimina
  4. Una recensione assolutamente fantastica che ti trasmette davvero la voglia di leggere questo romanzo ♡.♡

    Il fiore a cui sono particolarmente legata è il ciclamino ♡ mia madre li cura sul nostro terrazzo sin da quando ero piccola, sono quindi una costante della mia vita, mi ricordano casa ♡

    Partecipo al blogtour e al Giveaway ;-)
    Lettori fissi: Rosy Palazzo
    Mail: rosy.palazzo1612@gmail.com
    Facebook: Rosy Palazzo
    Ho piacizzato le pagine richieste e ho condiviso qui:
    https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=838954436256289&id=100004252210765

    Grazie mille per l'opportunità ♡

    RispondiElimina
  5. Anch'io ho sempre aspettative elevate quando si tratta della Bramati,le sue letture hanno un effetto positivo su di me,sono felice per questa bella recensione
    Seguo fb e blog come Michela Martorelli
    Condivisione https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=1242421252541086&id=100003196684014
    mila.mali@hotmail.it

    RispondiElimina
  6. Partecipo con piacere, io sono molto legata alle margherite!
    Bella recensione e fantastica tappa:)
    GFC/FB: Chicca Tamburrino
    e-mail: pleadi@inwind.it

    RispondiElimina
  7. Questo libro mi incuriosisce sempre di più! 😍
    Il fiore al quale sono più legata è la rosa.
    Compilato il form con le informazioni richieste, lettrice fissa dei blog come Alexandra Scarlatto. Su Facebook sono sempre Alexandra Scarlatto; ecco il link di condivisione di questa tappa:
    https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=426582844350388&id=100009960271401&ref=
    Indirizzo e-mail: hotstorm403@gmail.com

    RispondiElimina
  8. Di solito non amo molto la differenza di età tra i due protagonisti ma ci credi che in questa recensione ho sentito l'amore di Marco per Agnese solo dalle tue parole? Mi ha fatto venire voglia di leggerlo subito e immergermi nella natura! Abito in campagna e sono già abituata alle balle di fieno, ai fiori, all'aria sempre pulita che a volte pizzica d'inverno!
    Il fiore a cui sono legata? Mi piacciono molto quei piccoli fiori di campo azzurri, che crescono spontaneamente tra le erbacce, i non ti scordar di me si chiamano da noi.
    Condivisione tappa https://www.facebook.com/nicoletta.marasca/posts/1278324245580863
    Lettore fisso Nicoletta Marasca
    nicolettamarasca88@gmail.com

    RispondiElimina
  9. Bellissima recensione, tresor. Non ero molto convinta dalla cover e dalla trama, ma mi hai incuriosito moltissimo con la tua analisi. E poi la Bramati è un'autrice che devo recuperare. Seguirò il tuo consiglio e lo leggerò (anche se non so dirti quando XP).

    RispondiElimina
  10. Bellissima recensione! Mi hai fatto venire una gran voglia di leggerlo! *__*
    Io sono molto legata ai tulipani! Mi danno un senso di benessere e pace interiore! :)
    venera.lowe@gmail.com

    RispondiElimina
  11. E' stato piacevole leggere questa tappa...e con molto piacere ho seguito anche le precedenti! ;-) Ora son curiosa di scoprire cosa ci riserverete per le prossime due tappe... ;D
    Mmh se dovessi proprio sceglier un fiore che mi ha sempre colpita fin da piccola è il "fiore di vetro"... è un fiore apparentemente semplice, ma allo stesso tempo delicato e molto colorato, oltre ad avere un nome che ha "un che di poetico"... in particolare mi son sempre piaciuti quelli fuxia o quelli rosa chiaro con il centro di un rosa più acceso. Da piccola li vincevo pescandoli alle sagre di paese e mi parevano gioiellini che potevo curare anche io (anche se poi alla fine quella col pollice verde in famiglia è mamma) ....e grazie a questo libro e blogtour ho scoperto che il nome scientifico del "fiore di vetro" è proprio Impatiens, quello a cui è legata la protagonista!!! *o* wow!! ♥
    Seguo tutti i blog e le relative pagine facebook come Lara Milano, la mia e-mail è lamarama86@gmail.com ed ho condiviso in modalità pubblica le tappe sul mio profilo facebook ;-)

    RispondiElimina
  12. Sono molto contenta di aver letto la tua recensione, hai descritto perfettamente ognuno dei personaggi, e sono riuscita a sentire le piacevoli sensazioni che ti ha lasciato questo libro.
    Io non ho ancora letto nulla di quest'autrice, ma questo libro mi incuriosisce tantissimo, la trama è molto intrigante, e i personaggi anche :)
    Spero di leggerlo al più presto!
    Per quanto riguarda la domanda, posso dirti che il fiore a cui sono legata di più è l'iris, amo i suoi colori e la dolcezza unica del suo profumo! ♥

    Partecipo al BlogTour e al Giveaway :)
    Ti elenco le regole che ho rispettato nel form :)
    Seguo tutti i blog partecipanti al BlogTour con il nome: Elysa Pellino
    La mia email: mora_1993_@hotmail.it
    Seguo la pagina dell'autrice su Facebook sempre con lo stesso nome: Elysa Pellino
    - Ho commentato le tappe precedenti, in attesa delle altre :)
    Ho condiviso questa tappa su Facebook taggando la pagina del blog " Libri D'incanto " :)
    LINK CONDIVISIONE: https://www.facebook.com/elysa.pellino/posts/10209459557379617?pnref=story
    - Ho completato il form :)
    Grazie per la partecipazione ♡
    Buona Fortuna a Tutti ♡

    RispondiElimina
  13. Bellissima recensione, mi è venuta ancora più la curiosità di leggere questo libro! Il fiore a cui sono più legata è la rosa,il primo fiore che mi ha regalato mio marito,ho anche una bellissima rosa nel mio giardino che ho piantato qualche anno fa e che ho cresciuto con amore.
    lauradomy@hotmail.it

    RispondiElimina
  14. Bella recensione, sempre più incuriosita da questo romanzo.
    Il fiore a cui mi sento più legata è l'orchidea viola, ne ho una da 4 anni e non l'ho ancora uccisa, nonostante il mio pollice nero.
    cibelevaleria@gmail.com
    seguo su fb come Valeria Louise Pendragon
    grazie per l'opportunità, spero di aver seguito correttamente tutti i passaggi.

    RispondiElimina
  15. e ora voglio leggere pure questo!!!

    RispondiElimina
  16. Ragazze, grazie a tutte per aver partecipato e sono anche molto felice che vi sia piaciuta la mia recensione. Adesso correte a leggerlo ^-*

    RispondiElimina

Caro lettore, leggere un tuo commento è per me una cosa preziosissima. Se il post ti è piaciuto lascia un segno del tuo passaggio, prometto che ti risponderò presto, e se ti va condividilo su Google+.
P.S. Se volete affiliarvi con Libri D'incanto mandatemi una mail o lasciate un commento nella sezione del menù "Affiliazioni". Non nel post, per favore.
P.P.S. Se volete farmi conoscere i vostri giveaway mandatemi semplicemente una email. Grazie ^-^