mercoledì 5 luglio 2017

Recensione: "La spia del mare" di Virginia de Winter

Buongiorno lettori incantati. Oggi vi parlo di un libro magnifico che ho tardato un pò a leggere ma che sicuramente vale tutto il tempo speso. Virginia de Winter torna con un romanzo fuori dal tempo, un fantasy storico ambientato nella metà del settecento, La spia del mare. Dopo il mondo immaginario della saga Black Friars, l'autrice ci trasporta tra le calli e le gondole della Serenissima, narrandoci di un amore unico e fuori dal tempo, tra combattimenti e misteri alchemici tutti da risolvere. Se non lo avete ancora letto (oltraggio!) allora vi spiego il motivo del perché dovreste ASSOLUTAMENTE farlo. 

Titolo: La spia del mare (autoconclusivo)
Autore: Virgina de Winter
Editore: Mondadori
Pagine: 408
Prezzo: € 19,00 ebook: € 9,99
È il 1741. Mentre la scintillante e cosmopolita Repubblica di Venezia si prepara per le celebrazioni del Carnevale, una spia inglese di nome Cordelia Backson si mette sulle tracce di un feroce gruppo di assassini che celano la loro identità dietro le maschere della Commedia dell'Arte. Cordelia è bella e pericolosa, in grado di maneggiare ogni tipo di arma, esperta di combattimento e di intrighi politici, ma ancora ignora che qualcuno progetta la distruzione della Serenissima. E che l'uomo a capo di questo efferato complotto è profondamente legato alla sua vita e a quella di ogni singolo componente della sua famiglia – i Giustinian. Sarà proprio ricostruendo ciò che è accaduto in passato che Cordelia si troverà a sciogliere gli enigmi che coinvolgono i suoi genitori e la sua gemella Cassandra. Ma a tormentarla c'è anche altro: Cassian D'Armer, un giovane uomo alto e bruno di sconvolgente bellezza, il cui sguardo fiero e cupo intimidisce chiunque tenti di avvicinarlo e che il caso ha messo sulla sua strada. Sarà Cassian ad accompagnarla nella sua missione insieme a tre amici: Alain de Mortemart, un aristocratico francese fuggito dalla corte di Versailles, il giovane abate Giacomo Casanova, libertino impenitente, e un nobile spagnolo in esilio volontario. Nessuno di loro è un cittadino gradito alla Repubblica, ognuno nasconde terribili segreti, ma, quando il pericolo incomberà su Venezia, il Doge non esiterà a reclutarli come spie, promettendo in cambio la grazia per i loro delitti e rischiando di portare alla luce il più oscuro tra i misteri che offuscano la storia della Serenissima. Attraverso un'attenta ricostruzione storica, affiancando con maestria personaggi reali e di finzione, con una scrittura appassionata e accesa di accattivante umorismo, Virginia de Winter dà vita a un thriller incalzante dalle atmosfere tenebrose, portando sulla scena popolata dalle maschere del Carnevale agenti segreti, alchimisti e uomini di Stato. Un romanzo coinvolgente e unico, che è anche un grande omaggio alla città di Venezia.

COSA NE PENSO
La nostra Virginia ha questo modo di iniziare una storia in modo un pò troppo lento, riempendo le prime pagine di nomi o situazioni che l'attimo dopo ho già dimenticato. Avevo notato lo stesso problema ne L'ordine della spada. La cosa strana è che questa donna sa ingannare il lettore in modo stupefacente per poi lasciarti a macinare le pagine senza un attimo respiro. Io adoro Virginia de Winter e i suoi romanzi (ok, questo è il mio secondo romanzo ma vabbè!). Cordelia Backson è una donna forte, temeraria e implacabile. Sa maneggiare armi e combattere come un uomo, sa essere silenziosa e veloce, sa essere dura ed è molto scaltra. Quello che ho capito di Cordelia è che è una donna meravigliosa, di gran cuore e molto sensibile. Ma a Cordelia gli uomini non sono mai interessati. Alcuni sono buoni amici e compagni di lavoro proprio come James. Assieme a James, Cordelia è stata addestrata per spiare e sconfiggere dei nemici pericolosi attraverso numerose missioni. Suo padre le ha appena affidato un incarico importante che vale la vita di molti e di tutti gli abitanti della Serenissima. Cordelia non può farsi distrarre nemmeno dall'amore. Nemmeno per colpa di Cassandra, la sorella gemella che soffre di una grava malattia che non le sta lasciando scampo. Cassian D'Armer è il promesso sposo di Cassandra ma una cosa che lui non sa è che Cordelia ha dovuto prendere il posto della sorella malata. E grazie al suo carattere scostante e sfuggente Cassian si è invaghito perdutamente di lei

Cassian D'Armer ha un oscuro passato alle spalle. Una lunga scia di morte che lo accompagna da tempo, togliendogli il sonno di notte. Assieme ai suoi amici Giacomo Casanova (proprio lui!), Alain de Mortemart e Manuel Pérez de Guzmàn, Cassian si incontra e scontra spesso con una misteriosa fanciulla travestita da uomo tra i vicoli di Venezia. Proprio Cordelia. Tutti loro sono alla ricerca di un misterioso alchimista che intende riportare in vita i morti. Ed è così che la storia si suddivide in due parti. Nella prima abbiamo un'introduzione a tutta la faccenda, rivelandoci anche l'importanza di alcuni personaggi secondari. La seconda parte è ambientata cinque anni dopo alcuni fatti che portano a un incredibile colpo di scena. Ed è grazie a quel colpo di scena che la storia comincia ad assumere tutta un'altra svolta. La scrittura dell'autrice è puramente elegante, piena di descrizioni che, superata la fase iniziale, non appesantiscono per nulla il romanzo, anzi, ci trascina in una magica e libertina Venezia del settecento e ci fa innamorare di tutti quei personaggi che si muovono attorno alla nostra protagonista. La storia è molto di più di quel che vi ho descritto. E' immensamente complicata e contorta ma per nulla noiosa o scontata. E vi farà perdutamente innamorare di Cassian e Casanova come nessun altro. 
PER CONCLUDERE
La spia del mare è un romanzo pazzesco, anche se all'inizio non mi aveva fatto una buona impressione, ma credo che questo tratto sia una caratteristica della scrittura della de Winter. Chi non ha letto i suoi romanzi non può capire quanto siano speciali e descritti magnificamente, come libri d'epoca, ma che si leggono facilmente. E' impossibile non rimanere affascinati da tutti i suoi personaggi e poi sa descrivere scene di passione in modo intenso e coinvolgente senza cadere mai nella volgarità o nell'eccesso. Io amo quest'autrice (l'ho già detto?). Mi fa perdere il senso delle cose e ho voglia di immergermi in altri mille suoi capolavori. Un difetto? Il finale! Avrei voluto sapere molto di più perché alcune cose sono rimaste in sospeso. Ma non posso raccontarvi altro di questo romanzo perché finirei per svelarvi troppo, sopratutto su personaggi come Casanova e Mortemart! Oh ti prego Virginia dammi un libro su di loro al più presto! Me li sogno la notte!  Virgina de Winter sei la meraviglia e l'eleganza dell'editoria italiana. Non sto mica cercando di arruffianarmela sa...

BELLISSIMO

⇓⇓⇓⇓
Voglio rileggere questo libro da capo. Mi manca troppo! Voi lo avete fatto? Conoscete già i romanzi di quest'autrice? Inutile dirvi che esigo una risposta al più presto, no?

7 commenti:

  1. Letto anche io, ricordo che mi era partita la ship tra Alain e Casanova AHAHAHA comunque ho dato lo stesso voto, era piaciuto anche a me ;D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pura a me è partita la ship ahahahah!

      Elimina
  2. tu lo sai quanto amo questa autrice, vero? Questo l'ho letto appena uscito e mi ha conquistata in pieno, travolta. Tra l'altro faremo una (ri)lettura di gruppo in autunno. Devo ritornare tra le calli, devo! Brava che finalmente l'hai recuperato, libro intenso ma che vale l'attesa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh lo so quanto la ami. Ma la amo anche io! Ok, forse tu di più visto che hai letto riletto tutta la saga della Black Friars! Ti invidio >_<
      Senti, hai letto l'altra serie pubblicata dalla Harper?

      Elimina
    2. non ancora ma ho i cartacei pronti sul comodino

      Elimina
  3. Non ho mai letto nulla della De Winter, ma ho Black Friars a casa XD
    Comunque, mi sa tanto di una di quelle autrici che già so amerò tanto *_* non vedo l'ora di leggere qualcosa!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma perché non la leggi ancora disgraziata!! Una volta letta non vorrai fare altro ;D

      Elimina

Caro lettore, leggere un tuo commento è per me una cosa preziosissima. Se il post ti è piaciuto lascia un segno del tuo passaggio, prometto che ti risponderò presto, e se ti va condividilo su Google+.
P.S. Se volete affiliarvi con Libri D'incanto mandatemi una mail o lasciate un commento nella sezione del menù "Affiliazioni". Non nel post, per favore.
P.P.S. Se volete farmi conoscere i vostri giveaway mandatemi semplicemente una email. Grazie ^-^