giovedì 21 giugno 2018

RECENSIONE: "Ogni tuo desiderio è un ordine, bastardo" di Victory Storm

Ciao belle ragazzuole, come state? Da voi si è aperta la caccia alle zanzare? Io esattamente al primo di Giugno ho rispolverato la macchinetta, dal momento che non ho fatto altro che posare la testa sul cuscino, che in tre secondi netti sono venute celeri a ronzarmi sulle orecchie. Manco lo facessero apposta, ‘ste fetenti. Vabbe’, è la stagione, inutile lamentarsi.
Come procedono le vostre letture? Le mie vanno a rilento, ma sarebbe strano se non fosse così ;-) Oggi vi parlo della mia ultima avventura. Si tratta del romanzo di Victory Storm intitolato Ogni Tuo Desiderio è un Ordine, Bastardo. Siete curiose di sapere come l’ho trovato? Seguitemi!

Titolo: Ogni tuo desiderio è un ordine, bastardo Serie: autoconclusivo
Autore: Victory Storm
Genere: Contemporary Romance
Editore: Newton Compton
Pagine: 288
Prezzo cartaceo: € 5,90 Ebook: € 5,99

Olivia è nota per essere determinata e testarda. È decisa a realizzare il suo sogno, diventare un’organizzatrice di eventi, e a farlo solo con le proprie forze. Non è certo il tipo di ragazza che si lascia mettere i piedi in testa da qualcuno. Meno che mai da un uomo che pretende di darle ordini. Devon Pierson è arrogante e abituato a prendersi quello che vuole, e Olivia lo ha capito la sera in cui l’ha conosciuto in un locale. Peccato che lui si sia fatto un’idea altrettanto precisa di lei: una ragazza presuntuosa e aggressiva che ha osato umiliarlo al loro primo incontro e che per questo dovrà essere punita. E così, quando Olivia si trova a sostituire la sorella che lavora come cameriera proprio per la famiglia di Devon, tra i due inizia una guerra fatta di colpi bassi e piccole scorrettezze: lui tenta in ogni modo di piegarla al suo volere, ma lei non ha alcuna intenzione di cedere. Sembra che le ostilità non debbano avere fine, e invece poi, un giorno…

RECENSIONE
Dovete sapere che sono reduce da una serie di letture mediocri, per fare un complimento in alcuni casi, e cercavo un libro che mi tirasse su di morale. Qualcosa di divertente, frizzante, che mi strappasse una sana risata. Pescando nel mare di arretrati, ho trovato questo libro della Storm. Letta la trama, mi sono detta che faceva proprio a caso mio. Dite che il mio intuito questa volta abbia fatto centro? Vi do già la risposta e si tratta di un ni. Ma vediamo di che parla.

La protagonista è Olivia Chestwood, ha ventisei anni e attualmente è senza lavoro. Il suo sogno è diventare un’organizzatrice di eventi, ma nonostante fino ad ora abbia lavorato sodo ed accumulato una notevole esperienza, le manca il denaro per avviare una sua attività
La storia si apre con Olivia che è andata a trovare sua sorella minore Candice, che ha appena compiuto gli anni. Candice fa la collaboratrice domestica per una facoltosa famiglia degli Hamptons. Durante la sua festa di compleanno, Candice ha un incidente a causa del quale dovrà portare un gesso al braccio per poco più di un mese. Nel timore di perdere il posto di lavoro, Candice prega Olivia di sostituirla. La ragazza è reticente, ma non riuscendo a resistere alle suppliche della sorella, alla fine accetta. Olivia si trova quindi a fare da cameriera per la ricca famiglia Pierson. E qui incontriamo il protagonista maschile, Devon. Lui e Olivia si erano già visti durante la festa di compleanno di Candice e diciamo che l’incontro non era andato per niente bene. Quando Devon scopre che Olivia è ora alle sue dipendenze, farà di tutto per renderle la vita impossibile.


Olivia è un personaggio che ho apprezzato molto. E’ una ragazza determinata, che sa quello che vuole e che non ha paura di impegnarsi al massimo pur di ottenerlo. E’ ambiziosa e nonostante provenga da una famiglia modesta che fa di tutto per scoraggiarla nel realizzare il suo sogno, non si perde d’animo e tira dritta per la sua strada. Onesta, leale e responsabile, si trova a gestire diverse difficoltà, ma ne esce sempre a testa alta. Non mi è piaciuta per niente Candice, invece. Capisco che sia la sorella minore, ma Olivia ha le fette di prosciutto davanti agli occhi per non capire che tipo sia. Olivia la crede dolce, sensibile e innocente. Secondo il mio parere, forse, lo sarà stata da bambina perché la ragazza che abbiamo di fronte io l’ho trovata falsa, subdola, gelosa della sorella, manipolatrice e pure di facili costumi, tanto per essere carini e non usare termini peggiori. Mi dava i nervi ogni volta che entrava in scena. In una parola: detestabile.


Ma veniamo al protagonista maschile, Devon. Lui mi ha convinta poco, per lo meno all’inizio. Per la maggior parte del libro l’ho trovato infantile. Un autentico figlio di papà, che non sa cosa sia lavorare per arrivare a fine mese e che usa la sua posizione per mettere in difficoltà Olivia. Se da un lato le loro liti e le scaramucce iniziali mi hanno strappato qualche sorriso, dall’altro mi sono ritrovata a pensare che, nella vita reale, non vorrei mai avere a che fare con un tipo così. Comunque nel corso della storia avrà modo di maturare. Grazie a Olivia inizierà a conoscere la vita reale che esiste al di fuori del suo mondo dorato e sarà capace anche di scelte coraggiose che gli rivoluzioneranno la vita e che abbraccerà con convinzione, senza mai pentirsi.
Diciamo che tra i due il personaggio forte è sicuramente Olivia e forse per questo Devon ne resta penalizzato.

Un aspetto indubbiamente positivo è la scorrevolezza della lettura. Un libro che si legge veloce come buttar giù un bicchier d’acqua, con una scrittura fluida che ti porta a macinare una pagina dietro l’altra.
Nel complesso darei un tre stelle e mezzo. E’ una lettura di svago, leggera, magari utile dopo qualcosa di più pesante. Non è un capolavoro, ma riesce nell'intento di regalare qualche ora in spensieratezza.


(tre stelle e mezzo)
RILASSANTE

7 commenti:

  1. Ciao tesoro, come va? Da me sono le zanzare che hanno aperto la caccia verso la sottoscritta..non ti dico come sono ridotta bozzi che sembrano gobbe...brr cambiamo discorso.. Questo libro l'avevo adocchiato tempo fa ma poi l'ho lasciato tranquillamente cadere nel dimenticatoio in favore di altri, la tua recensione mi ha fatto capire che forse non è per me... mah vedremo... Quanto al rallentamento...mi avvalgo della facoltà di non rispondere..
    Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Morgana, io qui mi sto sciogliendo come un gelato. Spero almeno di buttar giù qualche kilo 😆 Per me questa è stata una lettura di svago. Leggera-leggera, come scaccia stress. Però niente che mi abbia fatto sospirare. Ogni tanto ci vogliono letture così, però se non l'avessi mai presa in mano, non sarebbe stata poi una grande perdita. Baci!

      Elimina
    2. Spero per te che funzioni lo sciogli chili, io è una vita che ci provo..ma l'unica cosa che si scioglie è il gelato 😉 baci

      Elimina
    3. mmm... per ora ce li ho ancora addosso, ma cerco di non perdere la speranza... ;-)

      Elimina
  2. Il titolo è già tutto un programma! Spero per te nella prossima scelta, che ti coinvolga di più

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E'quello che spero anch'io. Baci!

      Elimina
  3. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina

Caro lettore, leggere un tuo commento è per me una cosa preziosissima. Se il post ti è piaciuto lascia un segno del tuo passaggio, prometto che ti risponderò presto, e se ti va condividilo su Google+.
P.S. Se volete affiliarvi con Libri D'incanto mandatemi una mail o lasciate un commento nella sezione del menù "Affiliazioni". Non nel post, per favore.
P.P.S. Se volete farmi conoscere i vostri giveaway mandatemi semplicemente una email. Grazie ^-^